Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Cambiare residenza dopo l’acquisto della prima casa: cosa succede?

di 117 commenti

cambio-residenza-dopo-acquisto-prima-casaCambiare residenza dopo l’acquisto della prima casa: cosa succede?

Una nostra lettrice ha acquistato la prima casa dove ha trasferito la propria residenza. A distanza di poco tempo intende cambiare nuovamente residenza. Può farlo? Rischia di perdere le agevolazioni? Ecco la sua domanda:

Io e mio marito abbiamo aquistato la prima casa 2015 abbiamo trasferito anche la residenza però vorrei sapere se perdiamo l’agevolazione se facessi il domicilio da mio figlio

Il CEO di CasaNoi, Giuseppe Palombelli, le risponde ampliando l’argomento anche alle imposte comunali e ad altri aspetti fiscali (IMU ed altro):

Gentile lettrice,

avete già soddisfatto il requisito della residenza e non correte il rischio di “perdere” le agevolazioni.

Le conseguenze riguardano altri aspetti: perderete la possibilità di avere l’esenzione IMU come abitazione principale; non potrete più detrarre eventuali del mutuo stipulato per l’acquisto. Se vendete prima dei 5 anni, siete soggetti a tassazione della plusvalenza e se non ricomprate entro 1 anno, decadete dalle agevolazioni all’acquisto di cui avete beneficiato.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
CasaNoi.it è la piattaforma dedicata all'incontro diretto tra offerta e ricerca di case. Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

117 Comments su "Cambiare residenza dopo l’acquisto della prima casa: cosa succede?"

Ordina da:   più recente | meno recente

Buonasera. a giugno di quest’anno ho acquistato un appartamento con le agevolazioni prima casa trasferendo la residenza da un Comune diverso. in quest’ultimo Comune, nel 2005 avevo acquistato un appartamento con le agevolazioni prima casa. devo obbligatoriamente cederlo entro dodici mesi dall’ultimo acquisto anche se non vi risiedo più?
grazie.
Federico

Buonasera,
A dicembre del 2016 ho acquistato un’appartamento come prima casa nello stesso comune dove ho la residenza e dimoro abitualmente (proprieta’ di mio marito). Devo necessariamente trasferire la residenza o domicilio nel nuovo appartamento entro i 18 mesi dal rogito per non perdere le agevolazioni? GRAZIE!

nei primi del mese di giugno del 2012 nel comune dove risiedevo con mio padre proprietario unico, ho acquistato un piccolo appartamento nello stesso comune. Dopo aver fatto le relative ristrutturazioni nel mese di novembre ho fatto al comune il cambio di domicilio sulla abitazione da me acquistata. A dicembre ho pagato i 7 mesi di tasi e imu su una pertinenza. Il comune mi ha riconosciuto solo 2 mesi di prima casa e 5 come seconda casa con richiesta di ulteriore pagamento della differenze sulle aliquote più la sanzione. Perchè visto che quello è l’unico immobile che possiedo sul… Read more »

Sono cointestatario di mutuo ma non propritario della casa in cui ho residenza ed è la mia abitazione principale. Posso detrarre la mia %di interessi mutuo?

Mio figlio sta per comprare una prima casa nel comune in cui risiede in cui in ogni caso trasferirà la residenza ne tempi dovuti. Potrà affittare parte dell’immobile mantenendo le agevolazioni sia per esenzione imu che per interessi mutuo?

Buonasera, ho venduto un immobile adibito ad abitazione principale entro 5 anni e successivamente ho riacquistato entro 12 mesi un nuovo appartamento usufruendo nuovamente delle agevolazioni prima casa. Vorrei sapere se posso affittare il nuovo appartamento o eventualmente concederlo in comodato d’uso gratuito ad un familiare senza perdere le agevolazioni fiscali ottenute.
Ringrazio anticipatamente.

wpDiscuz