Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Cercare casa senza agenzia: come fare?

di 3 commenti

Ma quanto è difficile cercare casa senza agenzia?

Immagine promozionale annuncio di ricercaCercare casa da privati, anzi trovare la casa giusta, in grado di soddisfare tutte le nostre esigenze e aspettative, è un processo complicato, a volte divertente, altre frustrante, altre ancora entusiasmante. Di certo è un processo lungo: si tratti della ricerca di una stanza in una città sconosciuta per una matricola universitaria, dell’affitto di una casa per il periodo estivo o dell’acquisto di un appartamento.

Quante ore si passano a visionare gli annunci sui portali immobiliari? O a ricercare i siti dei costruttori per le nuove palazzine? E quanti di questi annunci erano parziali o mendaci? Quanti annunci “solo per privati” nascondevano in realtà un agente immobiliare?

Per ovviare a tutti questi problemi, anche grazie al preziosissimo feeback dei suoi utenti, CasaNoi ha ideato l’annuncio di ricerca direttamente su mappa.

Che cos’è l’annuncio di ricerca?

Nell’annuncio di ricerca, l’utente esprime le proprie esigenze (budget, metri quadri e vicinanza ai punti di interesse) e delimita un’area sulla mappa della città in cui desidera abitare. Una volta pubblicato l’annuncio, l’utente non deve fare altro che aspettare che chi possiede un immobile con le caratteristiche segnalate lo contatti, al fine di mostrargli il proprio annuncio di offerta. Una vera rivoluzione per chi è abituato a passare intere giornate tra giornali e siti immobiliari. Guarda un annuncio di ricerca come esempio.

Come funziona?

Tutti gli annunci di ricerca, al pari di quelli di offerta, vengono visualizzati sulla mappa. Chi sta cercando di vendere o affittare la propria casa può quindi scorrerli e affinare la propria ricerca in base alle caratterisitche del proprio immobile. Quando trova un annucio di ricerca con caratteristiche molto simili alla propria casa, può a quel punto contattare direttamente l’inserzionista: sarà quest’ultimo a scegliere se condividere o meno il proprio indirizzo mail (o numero di telefono) e  visitare l’immobile. Per avere maggiori informazioni, leggi la pagina Come funziona.

Leggi  Nomisma, 3.11.2015: comportamenti e orientamenti delle famiglie rispetto alla casa

Chi ne beneficia?

Con l’annuncio di ricerca chi cerca casa ha un nuovo e semplice strumento per trovare la casa che desidera: permette di risparmiare tempo e di tutelare i dati sensibili, difendendosi dallo stalking delle agenzie immobiliari. Al contempo, chi vuole vendere o affittare il proprio immobile moltiplica le possibilità di successo poiché può proporlo direttamente a tutti gli iserzionisti che desiderano una casa con quelle caratteristiche. Dunque, cosa aspetti? Registrati e pubblica il tuo annuncio di ricerca casa!

 

Giorgio Palombelli

Articolo scritto da:

Giorgio Palombelli

Leggi tutti gli articoli
Laureato in Filosofia e Conoscenza a Roma, Università La Sapienza, con il massimo dei voti, decide di proseguire i suoi studi specializzandosi in Management all'University of Bristol. Muove i suoi primi passi nel mondo del lavoro nel marketing online e sales. Al contempo, tiene vive le sue passioni per la politica, che lo aveva portato a essere eletto nel Consiglio di Facoltà di Filosofia, e per i viaggi. Nel 2014 si trasferisce a Milano, collaborando come Project Manager per una piattaforma online del settore turistico. Dal 2015 lavora tra Roma (per CasaNoi), Bruxelles e Londra per azienda software leader nello short stay rental.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

3 Comments su "Cercare casa senza agenzia: come fare?"

Ordina da:   più recente | meno recente

Ho comprato casa nel 2011 in cui sono residente e usufruisco delle agevolazioni prima casa inoltre recupero il 19% degli interessi del mutuo e recupero 360€ di valore di ricostruzione del garage di pertinenza. Ora vorrei affittare ad una cot ppia di amici che verrebbero a vivere con me… Posso applicare la cedolare secca? E che vantaggi perdo pur mantenendo la residenza?

Gentile Danilo, con la cedolare secca non “perdi” nulla: applichi solo una tassazione fissa sul reddito di locazione invece che in base allo scaglione marginale del tuo reddito. Tu scrivi che continuerai a risiedere nella casa. E’ quindi corretto parlare di “locazione di stanza” e non di locazione di intero appartamento. Con la locazione della stanza potrai continuare a beneficiare sia della detrazione degli interessi che dell’esenzione IMU, purché la casa sia utilizzata prevalentemente come “abitazione principale” ovvero tua residenza e dimora a abituale. Un cordiale saluto Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi.it

Bella bella idea