Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Come pulire il box doccia di vetro

di 0 commenti

Box doccia in cristallo trasparente

La scelta di un box doccia con cristalli trasparenti è una soluzione sempre più frequente nei bagni moderni.
Il vetro conferisce alla stanza un’estetica elegante e pulita e dona inoltre luminosità all’ambiente, che appare anche più ampio.

Le pareti della cabina non creano infatti ostacoli visivi dando l’illusione che gli spazi siano molto più grandi rispetto alla reale metratura.

pulire box doccia con tergivetro per doccia Novellini
Tergivetro per doccia Novellini

Si tratta dunque di una soluzione progettuale di grande efficacia. C’è un contro però. Mantenere sempre lucidi e belli i cristalli della doccia è una delle operazioni più faticose e noiose tra quelle che si svolgono in casa. Bastano infatti poche gocce d’acqua perché i vetri si ricoprano di antiestetici aloni lasciati dal calcare.

I rimedi per contrastare questo problema però esistono e sono diversi; inoltre, per chi non ama l’uso dei detersivi chimici è possibile fare ricorso anche a prodotti naturali, innocui per l’ambiente e la salute.
Gli stessi rimedi possono essere utilizzati poi anche per la pulizia dei box doccia in plastica.

Soluzioni per la pulizia dei box doccia in vetro

Partiamo dal presupposto che per rimuovere completamente le macchie di sapone, calcare e acqua non basta una pulizia sbrigativa ma occorre dedicare al lavoro un po’ di tempo.

Per evitare però di dover fare tanta fatica, è bene ricordarsi di rimuovere le gocce d’acqua subito dopo aver fatto la doccia, perché sono proprio queste le responsabili della formazione del calcare. Tenete allora sempre a portata di mano un tergivetro: non eviterete la pulizia più approfondita ma la renderete senz’altro meno faticosa.

Questo escamotage non annulla naturalmente la pulizia periodica perché, oltre al calcare, occorre rimuovere le tracce dei detergenti utilizzati, nonché i residui di unto di pelle e capelli lavati via.

Per prima cosa occorre quindi dotarsi di un prodotto per l’eliminazione del calcare. In commercio è possibile trovare detersivi adatti allo scopo sia in crema sia in gel. Questi vanno applicati localmente e fatti agire per un po’, per poi essere rimossi con una spugna.

Per i vetri satinati è invece consigliabile utilizzare un pulitore a vapore per sciogliere lo sporco che si annida negli interstizi.

Soluzioni naturali per la pulizia dei box doccia in vetro

Se preferite fare a meno dell’uso di detergenti chimici, niente paura: esistono anche soluzioni naturali altrettanto efficaci. Ricordate però che questi rimedi green sono efficaci soprattutto se la situazione non è “catastrofica” e cioè se avete provveduto alla pulizia quotidiana come sopra consigliato.

pulire box doccia e altro con Pulitore a vapore Polti
Pulitore a vapore Polti

Molto efficace a questo proposito è il bicarbonato di sodio. Utilizzatelo con uno spruzzino, diluito in acqua, e vaporizzate la soluzione nei punti più critici.

Dopo averlo fatto agire per qualche minuto, rimuovetelo utilizzando uno straccio imbevuto di aceto o di limone. In questo modo, infatti, si viene a creare una reazione chimica efficace per rimuovere le incrostazioni più ostinate.

Il bicarbonato è utile anche per prevenire la formazione di muffe e batteri. Risulta quindi un prodotto adatto non solo alla pulizia del bagno, ma anche per preservare la salute di chi lo usa.

Lo stesso prodotto può essere utilizzato sia per pulire la struttura del box sia per i cristalli, quindi va bene anche per i materiali più delicati.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *