Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Piano d’azione nazionale Edifici a energia quasi zero

di 0 commenti

Cosa sono gli Edifici a energia quasi zero?

edifici a energia quasi zeroSi definisce edificio a energia quasi zero (Nearly Zero Energy Building – NZEB) una costruzione che ha ridottissimi consumi energetici, la maggior parte dei quali sono coperti da produzione in loco da impianti alimentati da fonti rinnovabili.

Un edificio di questo tipo deve quindi rispondere a prescrizioni molto stringenti in materia di coibentazione termica dell’involucro e di caratteristiche tecniche degli impianti.

In arrivo il Piano d’azione nazionale per gli Edifici a energia quasi zero

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha di recente approvato uno schema di decreto riguardante un Piano d’azione nazionale per favorire l’incremento dei cosiddetti Edifici a energia quasi zero (PANZEB).

Il Piano è stato elaborato in attuazione dell’art. 4 del dlgs 192/2005 da un gruppo di lavoro composto da:

  • Enea
  • RSE (Ricerca di sistema elettrico)
  • CTI (Comitato termo-tecnico italiano).

In base al decreto legge n. 63/2013 sulla prestazione energetica in edilizia – che ha aggiornato il dlgs 192/2005 – si prevede che abbiano caratteristiche di edifici a energia quasi zero:

  • tutti gli edifici pubblici, a partire dal 31 dicembre 2018
  • tutti gli edifici di nuova costruzione, a partire dal 31 dicembre 2020.

edifici a energia quasi zeroIl Piano d’azione nazionale ha quindi lo scopo di incrementare notevolmente il numero di edifici di questo tipo, attraverso l’individuazione di una serie di obiettivi intermedi e delle misure necessarie per finanziarli.

Contenuti del Piano d’azione nazionale per Edifici a energia quasi zero

Tra i contenuti del piano questi sono i punti più importanti:

  • definizione di edifici a energia quasi zero
  • valutazione degli indici di prestazione energetica per edifici di diversa tipologia edilizia, destinazione d’uso e zona climatica
  • costi relativi alla realizzazione di edifici a energia quasi zero
  • panoramica sul parco immobiliare nazionale
  • tendenza del mercato nazionale dei nuovi edifici a energia quasi zero
  • strumenti esistenti e nuove proposte
  • programmi delle Regioni per promuovere gli edifici a energia quasi zero.
Leggi  Come isolare pareti interne. Materiali diversi a confronto

La definizione di edifici a energia quasi zero contenuta nel Piano chiarisce che sarà così considerato ogni edificio, sia nuovo che esistente, rispondente ai requisiti tecnici indicati nel Piano stesso.

Tra i requisiti prescritti si prevede che in questi edifici almeno il 50% della copertura energetica per la produzione di acqua calda a uso sanitario, il riscaldamento e il raffrescamento, sia garantito da impianti funzionanti con fonti rinnovabili.

Stato attuale degli edifici

Dal Piano emerge che il patrimonio immobiliare italiano ad oggi è costituito per oltre il 70%  da edifici con caratteristiche ben lontane da quelle richieste a un immobile NZEB.
Per questo motivo si ipotizza di costruire e ristrutturare gli edifici nell’immediato futuro in modo che rispettino i requisiti richiesti già prima della vigenza dell’obbligo.

Nel documento sono anche catalogate alcune best practice regionali relative a edifici a basso impatto già realizzati in Italia.

Nel Capitolo 4 del Piano sono infine illustrate le misure già in atto sul territorio nazionale per promuovere la transizione del patrimonio immobiliare esistente verso il concetto di edificio a energia quasi zero.

Tra gli incentivi in vigore possiamo ricordare:

  • il Conto Termico
  • l’ecobonus per interventi di efficientamento energetico
  • i Fondi Strutturali già programmati e in programmazione.
Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *