Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Idee su come allestire una cabina armadio

di 0 commenti

cabina-armadioIn base alla mia esperienza professionale, ogni qual volta affronto un colloquio con una coppia per ascoltarne i desiderata per progettare la loro casa emergono due punti fermi: lo spazio per una tv da almeno 50 pollici per lui e l’immancabile cabina armadio per lei!

Perchè conviene allestire una cabina armadio

Al di là di sogni e desideri, è innegabile che avere spazio a sufficienza per allestire una cabina al posto del semplice armadio risulta molto utile. La cabina non solo è più capiente e consente di stivare più capi di abbigliamento e accessori, ma soprattutto permette di disporli in maniera più pratica e razionale, avendoli sempre a portata di mano. Inoltre, se ben progettata, consente di conservare in maniera ordinata anche altri oggetti utili come coperte e piumoni.

Innanzitutto consideriamo che una cabina armadio può avere le più svariate dimensioni: essere ricavata da un’intera stanza o esserne solo una piccolo porzione, separata dalla camera da letto con una porta da almeno 70 cm. In fin dei conti bastano appena due metri quadri per ricavare una cabina armadio funzionale.

La collocazione e le dimensioni della cabina armadio

Ma dove collocarla? In una camera da letto rettangolare è abbastanza facile trovare la posizione più giusta, basta chiudere uno dei lati corti del locale, meglio ancora se la posizione è tale da lasciare la cabina di fronte al letto. Se la camera è molto stretta e lunga, invece, la cabina potrà essere anche posta di fianco al letto.
Basta una profondità di circa un metro e mezzo e l’ideale è chiuderla con delle porte scorrevoli, in modo da non sottrarre troppo spazio alla camera.

Leggi  Arredare una casa in affitto

Se invece la stanza è di forma quadrata, la cabina si può ricavare chiudendo un angolo con una parete disposta a 45 gradi. La camera deve essere però di almeno 4 metri per 4, in modo da avere due lati di 2,5 m.

Non necessariamente però la cabina deve trovarsi in camera, anche se questa potrebbe sembrare la collocazione più logica. In alternativa si può anche utilizzare un ripostiglio o un disimpegno abbastanza vicino, se non proprio adiacente.

Per chi abita in mansarda, invece, la cabina armadio può essere una soluzione molto più efficace del tradizionale armadio e si potrà ricavare chiudendo la parte di sottotetto di altezza troppo ridotta per poter essere utilizzata.

Quindi, a seconda della forma, la cabina si svilupperà in linea su una parete, a L su due o a C su tre.
In ogni caso, per una cabina armadio è sufficiente una profondità di 120 cm e una larghezza di 200 cm. Se però la cabina deve essere abitabile e quindi utilizzata come spogliatoio, la profondità non può essere inferiore a 200 cm.

Allestimenti per la cabina armadio: attrezzature e accessori

cabina-armadio3Al di là delle dimensioni e della forma, ciò che fa la differenza è la dotazione di attrezzature e accessori presenti nella cabina, da disporre nella quantità e nella maniera opportuna per riporre tutto in ordine.
E’ possibile comprare allestimenti completi già pronti o scegliere il fai da te, acquistando di volta in volta i vari elementi, anche nell’ottica di una cabina che si evolve nel corso del tempo.

Oltre alle barre appendiabiti dove appendere i capi con una gruccia, dovranno quindi essere presenti:
– una serie di mensole dove mettere i capi piegati, come T – shirt e maglioni, collocata a un’altezza comoda da raggiungere
– delle cassettiere dove conservare la biancheria intima e gli accessori più piccoli
– una scarpiera dove riporre le scarpe preferibilmente al chiuso.

Leggi  Tavolini da salotto: Torii, Paesaggi e Tetris

Esiste poi tutta una dotazione di accessori particolari, come portacravatte, barre portapantaloni o cassetti per le camicie, disponibili presso le aziende specializzate.

Se la cabina è di grandi dimensioni diventa indispensabile inserire uno specchio in cui potersi ammirare quando si provano gli abiti. A seconda dello spazio, si potrà collocare anche una poltroncina o un piccolo pouf ma in questi casi siamo più di fronte a un locale spogliatoio che a una semplice cabina armadio.

Molto importante sarà progettare l’illuminazione adeguata, che dovrà essere il più simile possibile a quella naturale, per evitare di falsare i colori degli abiti. Per lo stesso motivo i colori dell’ambiente devono essere molto neutri, in modo da non creare combinazioni cromatiche che potrebbero interferire nella scelta dell’outfit da indossare.

Quanto costa realizzare una cabina armadio

E veniamo alle note dolenti: il costo. In realtà, se non parliamo di una cabina dalle dimensioni hollywoodiane, ma di una abbastanza semplice da pochi metri quadri, come quelle che ho descritto, il costo per la sua realizzazione non va oltre qualche centinaia di euro.
La struttura non deve per forza essere realizzata in muratura, ma può essere in cartongesso o con telai portanti in alluminio, mentre l’attrezzatura interna si può acquistare presso qualche megastore di arredamento low cost, spendendo cifre del tutto accessibili.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *