Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Comprare casa: soluzioni alternative ai mutui

di 0 commenti

Comprare casa tramite l’affitto con riscatto

Comprare casa a Bologna: soluzioni alternative ai mutui bancari

Cresce l’affitto con riscatto, un trend del mercato immobiliare che consente di affrontare con più tranquillità l’acquisto della casa.
La flessione dei mutui continua: nell’ultimo mese, ulteriore calo della domanda del 42%, rispetto al già negativo 2011 e del 50% circa delle erogazioni su base annua (dati Crif). Per il primo trimestre dell’anno, l’Istat certifica una diminuzione dei mutui del 49,6% rispetto al primo trimestre 2011. In particolare, i mutui con costituzione di ipoteca immobiliare (64.116) hanno registrato una flessione tendenziale del 39,2%.
 
Ma il mercato reagisce, con soluzioni adatte a chi non dispone di liquidità per versare l’acconto o non può accendere un mutuo. Si afferma sempre di più anche in Italia la formula dell’affitto con riscatto, soprattutto nelle regioni del Nord e nella provincia laziale.

Due accordi fondamentali e si gode subito dell’immobile in affitto.

L’affitto con riscatto prevede la stipula contestuale di due contratti: un contratto di locazione (con canone superiore ai prezzi di mercato) e un contratto di opzione, in cui si stabiliscono il prezzo della casa e la scadenza entro la quale l’inquilino ha diritto ad acquistare la proprietà, imputando i canoni già pagati a pagamento di una parte dell’intera somma.
Alla scadenza fissata, l’inquilino può decidere di non esercitare l’opzione di acquisto pur continuando a pagare il canone di locazione o dare disdetta e lasciare l’abitazione.

Vantaggi per ambo le parti, con l’opportuna consulenza del notaio.

Indubbi i vantaggi per l’inquilino, che in sostanza accantona una parte della somma necessaria all’acquisto senza dover ricorrere a un mutuo (o ritardando di farlo) e potrà acquistare l’abitazione a un prezzo bloccato, e per il locatore, che beneficia di un reddito con canone d’affitto maggiorato e con alte probabilità di vendere l’immobile stesso.
 
Ma ci sono dei rischi, per cui è necessario farsi seguire da un notaio sin dalle prime fasi: bisogna verificare si tratti di opzione di riscatto e non di obbligo e che non vi siano ipoteche sulla casa. Per tutelare il denaro versato poi è necessaria una fideiussione.
 
Sestilia Pellicano

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
CasaNoi è il sito verticale sulla casa, con tante guide, informazioni e notizie utili, consultato ogni giorno da chi la vuole arredare, ristrutturare (interni ed esterni), dotare di nuovi impianti, acquistare, affittare. Le rubriche del blog: Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, Architettura, Terrazzi e giardini, Attualità e legislazione, Mercato immobiliare, Compravendita e Affitto e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *