Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Idraulica e condutture: l’importanza delle elettrovalvole

di 0 commenti

Un elemento di primaria importanza nella realizzazione degli impianti idraulici e nella gestione delle condutture sono le elettrovalvole.

Per comprendere meglio come mai le elettrovalvole siano indispensabili in questo settore, bisogna capire di cosa si tratta, quali sono le funzioni che svolgono e quali elementi devono essere presi in esame per poter differenziare e classificare le diverse tipologie al momento in vendita sui principali siti del settore come Rs Components.

Cos’è l’elettrovalvola e come funziona

Un’elettrovalvola è un dispositivo realizzato con due componenti. Il primo elemento è un solenoide, il secondo invece è il corpo valvola.

Questo strumento viene utilizzato per regolare il movimento di un fluido, che passa attraverso il corpo valvola, gestendo questo passaggio con un comando elettrico. Rispetto a delle tradizionali valvole, le elettrovalvole a gas sfruttano un elettromagnete – il solenoide appunto – per consentire o impedire il passaggio di gas e liquidi.

elettrovalvola per idraulica e condutture
Elettrovalvola per idraulica (foto tratta dal sito RS)

In pratica, il funzionamento di questi dispositivi può essere paragonato a quello di un rubinetto:

  • quando il rubinetto è aperto il fluido può spostarsi lungo le condutture ed attraversare la valvola;
  • quando invece il comando elettrico chiude il rubinetto, impedisce il passaggio del fluido attraverso la valvola.

Il meccanismo di chiusura e di apertura della valvola prevede anche la presenza di una sorta di membrana, che spostandosi può bloccare la comunicazione tra le zone a monte e a valle della membrana stessa, oppure può rendere possibile il passaggio del fluido, sia esso un liquido o un gas.

Classificazione delle elettrovalvole

Esistono numerose tipologie di elettrovalvole. Per rendere più semplice identificare il modello da impiegare sono stati stabiliti alcuni criteri classificativi, che tornano utili per categorizzare rapidamente questi dispositivi.

Il primo fattore di classificazione è la tipologia di alimentazione. In vendita si trovano alcuni modelli alimentati a corrente continua, altri invece alimentati a corrente alternata.

Un altro elemento per classificare è l’organizzazione dei vari condotti, ovvero la disposizione delle diverse vie. Il corpo valvola può infatti essere più o meno complesso, a seconda del modello che si decide di acquistare e la disposizione dei condotti deve essere scelta sulla base della conduttura che si deve realizzare o riparare.

elettrovalvola a solenoide idraulica condutture
Elettrovalvola a solenoide (foto tratta dal sito RS)

Non va dimenticata, inoltre, la condizione di equilibrio, che consente di differenziare i modelli monostabili dai modelli bistabili. I primi sono quelli più semplici, dotati di un unico solenoide, mentre i secondi dispongono di due elettromagneti.

Nell’elettrovalvola monostabile si ha la posizione di equilibrio quando il dispositivo non viene alimentato, mentre nell’elettrovalvola bistabile non esiste una posizione di equilibrio prestabilita, ma diventa posizione di equilibrio l’ultima posizione impostata.

Mentre per attivare il primo modello è sufficiente far passare la corrente attraverso l’unico solenoide, per attivare il secondo modello bisogna invece far passare il flusso di elettroni attraverso l’elettromagnete opposto rispetto alla posizione in cui si trova la valvola.
Questo significa che la posizione della valvola bistabile non solo non cambierà in assenza di corrente – analogamente a quanto accade con l’elettrovalvola monostabile – ma non muterà nemmeno nel caso in cui la corrente dovesse attraversare contemporaneamente entrambi i solenoidi.

Un ultimo elemento di classificazione riguarda le pressioni con le quali l’elettrovalvola opera. Si prendono in considerazione le pressioni all’ingresso, andando a calcolare sia la pressione minima che la pressione massima per avere un quadro completo.

Quali sono i vantaggi di questi dispositivi

Le elettrovalvole offrono diversi vantaggi, che hanno contribuito a impiegarle largamente nel settore dell’idraulica e delle condutture. Si tratta, innanzitutto, di dispositivi che hanno un funzionamento automatico, il che consente di semplificare il lavoro.

La commutazione è veloce, inoltre questa operazione viene eseguita in maniera sicura. Il dispositivo reagisce in pochi istanti, adattandosi a seconda del flusso di corrente che attraversa il solenoide. Infine va sottolineata l’affidabilità di questo dispositivo, sulla quale tutti gli esperti del settore concordano.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *