Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Una macchina da scrivere per arredare la scrivania

di

La macchina per scrivere, un oggetto cult del 20°secolo

Macchina da scrivereSulla paternità della macchina da scrivere esiste un lungo dibattito mai definitivamente esaurito. Secondo il Science Museum di Londra, la prima macchina da scrivere è stata inventata e brevettata nel 1829 da William Austin Burt, anche se in realtà nel 1908 in Italia una macchiana simile era già stata realizzata dall’inventore Pellegrino Turri.
Nel 1855, sempre un italiano, l’avvocato Giuseppe Ravizza realizzò il primo prototipo di macchina da scrivere effettivamente funzionale che permetteva allo scrittore di vedere il testo mentre lo stava digitando.
 

Da quel momento in poi la diffusione delle macchine da scrivere fu inarrestabile, portando la macchina da scrivere ad essere uno degli oggetti simbolo della prima metà del 20° secolo.
Nel corso degli anni, inoltre, la macchina per scrivere ha rivoluzionato modalità di scrittura e lettura, velocizzando la produzione delle case editrici e della stampa giornalistica.
La funzione della macchina per scrivere è strettamente legata alla letteratura del secolo scorso. Molte sono le leggende sugli scrittori e le loro macchine per scrivere. Ad esempio, Ernest Hemingway adorava la sua macchina da scrivere Underwood, mentre Scott Fitzgerald era talmente geloso della sua macchina che sua moglie Zelda non poteva neanche sfiorarla.
 
Negli anni ‘90 la macchina per scrivere è stata definitivamente rimpiazzata dal personal computer, ma nonostante abbia perso la sua funzione principale, la macchina per scrivere rimane sempre uno splendido oggetto di design, che può essere ulizzato per arredare il vostro studio o il vostro ufficio.
 
Come ogni oggetto industriale di culto del ventesimo secolo, le macchine da scrivere conservano ancora oggi intatto il loro fascino di oggetti unici, ogni modello con i propri suoni il proprio tocco, tra le migliaia che sono state prodotte alcune più di altre sono adatte per arredare la vostra scrivania.
 
Si va dalle più vecchie come la Scholes and Glidden prodotta nel 1873 dalla sua atmosfera tipicamente ottocentesca fino alle molto più moderne ma comunque storiche Olivetti Lettera 10, passando per le mitiche Remington Standard o per la bellisima Woodstock no. 6.
 
Ottocentesche o anni ’70, le macchine da scrivere rappresentano un pezzo di storia del 900 e, se ben collocate nel vostro ufficio e nella vostra casa, possono conferire alla vostra scrivania quel carattere che nessun personal computer è in grado di replicare. La bellezza della macchina da scrivere non è solo nella sua forma ed estetica, ma nella sua capacità di rievocare un’epoca ormai tramontata.
 
Leggi  Arredare con il rame
Articolo scritto da:

Alessandro Rossi

Leggi tutti gli articoli
Alessandro Rossi, Chief Financial Officer (CFO) di CoContest. CoContest è la prima piattaforma al mondo di crowdsourcing dedicata al mercato dell’interior design, che permette a chiunque necessiti di idee progettuali per ristrutturare un appartamento o un locale di poter trovare la soluzione ideale in tempi rapidi e con costi contenuti.

Ti potrebbero interessare