Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Modello 730/2017 tutte le novità detrazioni casa

di 0 commenti

Modello 730/2017 novità detrazioni casaNel modello 730 il contribuente può indicare una serie di spese che ha sostenuto l’anno precedente e su cui poi può fruire di una serie di sconti fiscali, le detrazioni Irpef, l’imposta sul reddito delle persone fisiche. Tante sono le spese relative agli immobili che si possono scaricare nella dichiarazione dei redditi. Vediamo quali sono le classiche e le novità previste per quest’anno.

Le detrazioni fiscali classiche

Le classiche detrazioni fiscali che trovano spazio nella dichiarazione dei redditi sono quelle concernenti le spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio:

  •  detrazione Irpef al 50% su una spesa massima di 96.000€ per unità immobiliare
  • l’ecobonus, la detrazione Irpef al 65% per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica del proprio immobile, che spaziano dall’installazione di pannelli solari, alla sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, all’installazione di schermature solari.
  • il bonus mobili, ossia le spese sostenute per l’acquisto di  mobili nuovi e grandi elettrodomestici destinati ad arredare l’immobile oggetto di lavori di ristrutturazione.

 Modello 730/2017 detrazioni per la casa

  • Credito d’imposta per videosorveglianza: è riconosciuto un credito d’imposta per le spese sostenute nel 2016 per la videosorveglianza dirette alla prevenzione di attività criminali;
  • Detrazione spese arredo immobili giovani coppie: alle giovani coppie, anche conviventi di fatto da almeno 3 anni, in cui uno dei due componenti non ha più di 35 anni e che nel 2015 o nel 2016 hanno acquistato un immobile da adibire a propria abitazione principale, è riconosciuta la detrazione del 50% delle spese sostenute, entro il limite di 16.000 euro, per l’acquisto di mobili nuovi destinati all’arredo dell’abitazione principale;
  • Detrazione spese per canoni di leasing per abitazione principale: è riconosciuta la detrazione del 19% dell’importo dei canoni di leasing pagati nel 2016 per l’acquisto di unità immobiliari da destinare ad abitazione principale, ai contribuenti che, alla data di stipula del contratto avevano un reddito non superiore a 55.000€;
  •  Detrazione IVA pagata nel 2016 per l’acquisto di abitazioni in classe energetica A o B: a chi nel 2016 ha acquistato un’abitazione di classe energetica A o B è riconosciuta la detrazione del 50% dell’IVA pagata nel 2016;
  • Detrazione spese per dispositivi multimediali per il controllo da remoto: è riconosciuta la detrazione del 65% delle spese sostenute nel 2016 per l’acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e/o produzione acqua calda e/o climatizzazione delle unità abitative;
Leggi  Compravendite immobiliari I trimestre 2015: calo del -5,6% nelle grandi città

Articolo scritto da:

Alessandra Caparello

Leggi tutti gli articoli
Alessandra Caparello è redattrice in ambito fiscale, previdenziale ed economico. Ha collaborato con vari siti online come InvestireOggi.it (curatrice della sezione Fisco e Tasse), Pmi.it, Fisco7.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento