Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Perché una casa in legno?

di 0 commenti

Esempio Case in legno MarlegnoAbbiamo scritto più volte in questo blog del crescente interesse intorno alle case in legno. Superate le diffidenze iniziali (siamo o non siamo il Paese del “mattone”?), oggi a guidare la scelta verso una casa prefabbricata in legno sono proprio le sue inconfutabili caratteristiche e le notevoli prestazioni, non solo in termini di risparmio energetico. Avete mai considerato i tempi e i costi contenuti della sua realizzazione?

Il legno è…

  • salubre: un materiale naturale, che respira, rendendo sano l’ambiente interno
  • igroscopico: capace di regolare l’umidità interna
  • isolante acustico: “assorbe” il rumore, senza amplificarlo all’interno
  • isolante termico: non trasmette all’interno le variazioni di temperatura
  • resistente ai sismi: per leggerezza e flessibilità
  • resistente al fuoco: la sua temperatura di combustione è alta (300°C) e i pannelli in legno sono pensati per non subire crolli improvvisi
  • ecologico: riciclabile, rinnovabile, non rilascia nel tempo polveri e fibre nocive
  • un materiale ad alto risparmio energetico: impiega energie limitate sia in fase di produzione, sia in fase di assemblaggio.
  • personalizzabile: ammette tutte le finiture esterne e interne (intonaci, rivestimenti, etc.)

Case prefabbricate in legno, oggi

Non pensiamo alle piccole, deboli case prefabbricate, costruite in serie, in voga negli anni Sessanta. Oggi la prefabbricazione è da intendersi come un unico iter costruttivo, ma suddiviso in due tempi: la prima fase è la realizzazione degli elementi portanti e strutturali  (che avviene in azienda); la seconda fase è quella del trasporto e montaggio (che avviene sul terreno prescelto). Questo consente di accorciare i tempi di realizzazione rispetto all’edilizia tradizionale e di arrivare a un prodotto unico, progettato e modulato secondo i bisogni e i desideri delle persone che andranno ad abitare quella casa. Anche conoscere la provenienza del legno è importante: deve provenire da boschi a sfruttamento controllato e deve arrivare da luoghi vicini, affinché il suo trasporto non provochi effetti negativi sull’ambiente. E’ bene informarsi anche su come vengono realizzati i pannelli di tavole sovrapposte che andranno a costituire solai e pareti. Alcune aziende utilizzano sistemi innovativi, che non fanno uso di collanti sintetici derivati dal petrolio, ma impiegano connettori lignei e metallici. Fra queste ci piace citare Marlegno perché, nel suo sito e nella sua brochure, descrive in modo chiaro ed esaustivo le ragioni per cui preferire e scegliere un materiale naturale come il legno.

Smart house: quando la casa in legno è anche intelligente

Chi sceglie una casa in legno oggi è una persona attenta all’ambiente, alle risorse della terra, al risparmio energetico, al benessere interno. Per questo le case in legno sono sempre più spesso dotate di sistemi domotici che controllano le temperature e ottimizzano i consumi, garantiscono la sicurezza e  possono anche “imparare” le abitudini delle persone che le abitano, rendendo la vita domestica più semplice e confortevole.

Articolo scritto da:

Sara Grita

Leggi tutti gli articoli

Nata e cresciuta a Milano, ho lavorato a Roma, Bologna e ancora Roma nelle produzioni video, tv, teatrali, come responsabile della comunicazione. Questo vagabondare, unito all’ampliarsi della famiglia, ha fatto sì che cambiassi spesso casa, sperimentando in prima persona che il dialogo franco e trasparente genera sempre fiducia: l’economia collaborativa (sharing-economy) è concreta e reale. Ho partecipato all’ideazione e alla fondazione di CasaNoi.it. Questo blog nasce per condividere tutte le informazioni su casa e ambiente ed è aperto alle domande dei lettori.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz