Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Persiane blindate, infissi a prova di effrazione

di 0 commenti

Le persiane sono una tipologia di infissi esterni la cui funzione principale è quella di oscurare gli interni di una casa e sono utilizzate in alternativa alle comuni tapparelle o avvolgibili.

La principale differenza con tapparelle sta nel fatto che, una volta chiuse, oscurano in modo costante poiché sono provviste di alette inclinate, in genere fisse, anche se ne esistono di tipologie a lamelle orientabili.Quindi, in linea di massima, le persiane non oscurano completamente un ambiente, ma le lamelle non possono neanche essere completamente aperte.

Persiane in legno

persiana-in-legnoLe persiane sono utilizzate soprattutto in edifici storici o tradizionali e in passato erano realizzate prevalentemente in legno. Con il passar del tempo, l’uso del legno è stato via via abbandonato, non solo per le note difficoltà di manutenzione del materiale ma soprattutto per il fatto che l’infisso risultava poco robusto e facilmente soggetto a tentativi di effrazione.

Persiane in alluminio

Un altro materiale utilizzato per le persiane, ma anche questo non particolarmente resistente alle forzature, è l’alluminio. Questo materiale è comunque consigliato in quelle installazioni in cui l’infisso è difficilmente raggiungibile perché situato, ad esempio, a una notevole altezza. Infatti, l’alluminio, a differenza del legno, è molto resistente alle intemperie, quindi l’infisso presenta una buona durabilità nel tempo. Inoltre, realizzandole in alluminio, le persiane possono avere lamelle orientabili che consentono di filtrare la quantità di luce in ingresso nell’appartamento.

Se avete scelto persiane in alluminio, ma non volete rinunciare alla sicurezza passiva della vostra casa, il consiglio è quello di installare in abbinamento anche delle grate di sicurezza. Purtroppo però questa soluzione è attuabile solo nel caso in cui ci sia uno spazio abbastanza ampio tra la persiana e il muro esterno.

Persiane blindate in ferro

persiane blindateSe invece il problema principale, oltre all’estetica dell’edificio, è proprio quella della sicurezza dell’alloggio, allora la scelta non può che cadere sulle persiane blindate in ferro. Al di là del materiale con cui è realizzato, però, per definire un infisso davvero “blindato”, contano le caratteristiche costruttive dei suoi particolari.

Osservando attentamente la struttura di una persiana in ferro si può capire quali sono i suoi punti deboli. Le cerniere sono sicuramente il punto più facilmente attaccabile da eventuali malintenzionati, perché sono poste all’esterno dell’infisso.

Per essere davvero inattaccabili le cerniere non devono poter essere tagliate con strumenti manuali. Pertanto, i cilindri di contenimento devono essere di spessore adeguato e vanno saldati alla struttura lungo tutta la linea di contatto e non solo per punti, come accade spesso in prodotti di bassa qualità.

Il perno inserito tra i due cilindri che collegano anta e telaio dovrà inoltre essere in acciaio ad alta resistenza. La cerniera dovrà essere completata con la presenza di un forellino per la lubrificazione dei cilindri, che contribuirà a mantenerli in buona efficienza per lungo tempo.

Il sistema antistrappo

Una funzione importante per le persiane blindate è il sistema antistrappo. Questo è costituito da cilindri saldati alle ante che, nel momento in cui l’infisso viene chiuso, si vanno a inserire in appositi fori presenti nei telai. In questo modo la persiana è in grado di resistere anche se le cerniere sono completamente divelte. Tuttavia, affinchè la funzione antistrappo sia davvero efficace, il sistema deve essere realizzato in maniera adeguata. Pertanto, il materiale dovrà essere di spessore idoneo e i fori dovranno essere realizzati con precisione, in modo da scongiurare la possibilità che possa essere inserita una leva nello spazio che si verrebbe a creare.

Nel complesso, la serratura di chiusura di un infisso blindato deve avere almeno tre punti di bloccaggio: in alto, in basso e antistrappo.

Altro punto debole delle persiane sono proprio le lamelle che consento alla luce di filtrare. Per essere davvero resistenti devono avere uno spessore di almeno 30/10 di millimetro.

Naturalmente, una persiana blindata realizzata con i dovuti criteri risulterà anche piuttosto pensante. Per questo motivo, è importante realizzarne attentamente gli ancoraggi.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista con studio in Crispano (Napoli). Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare. È giornalista pubblicista. Il suo blog è www.guidaxcasa.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz