Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Vernice solare fotovoltaica: addio pannelli solari?

di 0 commenti

Il progresso del fotovoltaico: dai pannelli alla vernice solare

Il settore del fotovoltaico (letteralmente: energia prodotta dalla luce. Foto deriva dal greco “phos”, che significa luce, e “Volt” deriva dal nome di  Alessandro Volta) è in costante evoluzione e vede la sperimentazione di nuovi materiali e tecniche che stanno rendendo la tecnologia solare sempre più alla portata di tutti.

Ma un ulteriore passo avanti potrebbe essere fatto con il passaggio dai tradizionali pannelli fotovoltaici alla vernice solare, come quella che si sta sperimentando in questo periodo in Australia.

vernice solare fotovoltaica barattoli di vari colori

Un team di ricercatori della RMIT University di Melbourne, infatti, ha studiato un particolare tipo di vernice che potrebbe produrre energia semplicemente sfruttando l’umidità dell’aria.
Per potenziare il principio fotovoltaico gli scienziati hanno addizionato alla vernice uno speciale gel di silice.

Questo gel è un materiale piuttosto comune, che possiamo trovare tutti nelle nostre case. Si tratta di quello contenuto infatti nelle bustine da mettere negli armadi, nelle scarpiere e anche nelle dispense, con soltanto una piccola modifica alla composizione chimica.

La composizione chimica della vernice solare australiana

Il gel presente nella vernice solare è solfuro di molibdeno sintetico. I ricercatori spiegano che questo materiale funge da semiconduttore energetico e favorisce la scissione delle molecole di acqua in atomi di idrogeno e di ossigeno.

Per sfruttare al meglio la luce solare oltre che l’umidità, alla vernice è stato aggiunto anche dell’ossido di titanio, il composto normalmente usato nelle vernici bianche per esterni.

Il ricercatore Torben Daeneke ha spiegato che ci vorranno circa 5 anni per portare alla conclusione la ricerca sul nuovo materiale: solo allora la vernice potrà essere utilizzata per tinteggiare case e uffici.

Vernice solare: la ricerca italiana

Ma l’idea di una vernice capace di sfruttare l’energia solare per produrre energia elettrica, Photon Inside, non è nuova ed è stata già sviluppata anche da un team di ricercatori italiani nel 2008.

Il gruppo, composto da Fabio Cappelli, Antonio Maroscia e Stefano Segato, aveva svolto la ricerca collaborando con l’Istituto per lo studio dei materiali nanostrutturati (Ismn) del CNR di Bologna.

La vernice solare multistrato

Photon Inside è una vernice multistrato composta da cinque sottilissimi strati (tra i 400 nanomicron e 1 micron di spessore), che hanno diverse funzioni:

  • il primo aderisce alla parete
  • il secondo e il quarto sono composti da materiale elettricamente conduttivo
  • il terzo assorbe i fotoni e li converte in energia elettrica
  • il quinto incapsula gli altri strati.

La vernice può essere applicata a qualunque tipo di supporto, anche il vetro, purchè levigato.

E’ resistente agli agenti atmosferici, non ha alcun impatto ambientale o architettonico e può essere riapplicata quando la superficie risulta degradata.

Resa e costi della vernice solare multistrato

La resa è di 3 kW di energia per 50 metri quadri di pittura, ma considerato che si possono tinteggiare anche grandi superfici, è possibile ricavare grandi quantità di energia.

A differenza del prototipo australiano, questa pittura italiana non contiene silicio, un materiale molto costoso, per cui i costi risultano praticamente dimezzati rispetto a quelli dei tradizionali pannelli fotovoltaici.

Per fare una esempio, in una palazzina di 3 piani in cui vivono 6 famiglie con contratti energetici da 3kW, per soddisfare il bisogno energetico occorrerà tinteggiare 288 mq di superficie, con una spesa complessiva di 59.400 euro.

Conclusioni

I due casi descritti riguardano solo alcuni dei prodotti che si stanno sperimentando nel mondo, tra cui alcuni già disponibili in commercio.

Quel che è certo è che questo tipo di vernice può segnare davvero un’interessante evoluzione del fotovoltaico nell’ambito delle applicazioni in edilizia.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista con studio in Crispano (Napoli). Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare. È giornalista pubblicista. Il suo blog è www.guidaxcasa.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz