Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Antifurto per tapparelle, la sicurezza per la tua casa

di 0 commenti

Come funziona un antifurto per tapparelle?

Se in casa avete installato le tapparelle come sistema oscurante , il modo più adatto per difendersi dalle intrusioni indesiderate è montare antifurto appositi.

Antifurto per tapparelle Bellitti serrature

Si tratta di un tipo di sistema antintrusione che va bene per ogni categoria di infissi avvolgibili come serrande o saracinesche (quindi è utile anche per proteggere il box auto).

Ma come funziona questo tipo di antifurto?
E’ formato sostanzialmente da una serie di sensori montati sulle tapparelle in grado di registrare il movimento verso l’alto o verso il basso delle stesse e quindi rendere più complicata la vita ai potenziali ladri. I sensori sono in grado di registrare anche operazioni di strappo o di taglio.

Esistono tuttavia diverse tipologie di questo sistema di antifurto. Un aspetto interessante è che si tratta di impianti che, con un po’ di dimestichezza, possono essere installati tranquillamente in fai da te.
Se però non avete molta dimestichezza con i lavori manuali, rivolgetevi sempre a un installatore qualificato.

Un consiglio: è preferibile abbinare questo tipo di sensori ad altri sistemi di protezione perimetrale nonché a una buona protezione passiva dell’edificio.

Diversi tipi di sensori anti – intrusione

– Sensori a cordino

La prima tipologia di antifurto per tapparelle che andiamo a esaminare è adatta a qualunque tipo di avvolgibile ed è il sensore a cordino.

Il cordino è un filo di nylon lungo circa tre metri che va installato all’interno del cassonetto della tapparella, collegato a un gommino che di solito è posto nel fondo di questa. A ogni movimento verso l’alto o verso il basso, il sensore si muove e fa scattare l’allarme. L’impianto esiste sia in versione filare da collegare con un cavo alla centralina sia senza fili, funzionante a batteria.

Ovviamente è necessario evitare il problema dei movimenti involontari della tapparella, come ad esempio quelli provocati dal vento, e quindi questi antifurto sono dotati di appositi sistemi contro i falsi allarmi.

– Sensori wireless

Ci sono poi sensori wireless che presentano un sistema radio incorporato. Per l’installazione non è necessario provvedere all’apertura dei cassonetti degli avvolgibili, perché si possono montare direttamente sugli infissi.

Si tratta quindi di una tipologia di antifurto per tapparelle particolarmente adatta nel caso non vogliate affrontare lavori di installazione troppo invasivi.

Sensore a filo per tapparelle Unitek Italia

– Sensori ad asta

Un altro sistema in grado di rilevare il movimento verso l’alto delle tapparelle è il sensore ad asta.

In questo caso l’asta viene montata all’interno del cassonetto della tapparella. Quando l’avvolgibile viene sollevato, inizia ad avvolgersi intorno al rullo, aumentandone lo spessore. L’asta, che è collegata al rullo, inizia a muoversi e fa scattare un pulsante che mette in azione l’allarme.

– Sensori a rotella, a scorrimento

Infine, è possibile installare un sensore a rotella che viene montato direttamente sul controtelaio esterno dell’infisso.

Il sensore, detto anche a scorrimento, si caratterizza per le dimensioni ridotte e la facilità di installazione. Il sistema a braccetto con rotella fa scattare l’allarme quando si prova a sollevare o abbassare l’avvolgibile.

Questo sistema è particolarmente utile quando non si vuole chiudere completamente la tapparella (ad esempio in estate, quando si può lasciare socchiusa per far passare un po’ d’aria).

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *