Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Quattro artisti e atmosfere pop per arredare con arte

di 0 commenti

Roma - Un'immagine della mostra evento Un senso c’è. Arredare con arteUn senso c’è. Arredare con arte“, questo il titolo della mostra-evento che si è svolta a Roma il 21 maggio 2014, negli spazi dell’ex stazione di Vigna Clara. Un’incursione nell’arte contemporanea esaurita nell’arco di una serata, un vero e proprio blitz, come voluto dai quattro artisti espositori – Marta Caricaterra, Robin Clerici, Odette Lafrance, Alessandro Mirigliani – che ha coinvolto ospiti e passanti, presentando oggetti d’arredo ispirati alla Pop Art, realizzati anche con elementi di recupero. Ma i tempi ristretti e concentrati dell’esposizione rimandavano da subito all’accurato e al contempo fresco lavoro di ricerca per la realizzazione degli oggetti esposti.

Gli intervenuti hanno trovato in mostra tende e lampade realizzate con cialde di caffè e contenitori di lumini, tappeti dipinti con tecniche tradizionali dal disegno innovativo, ritratti su tela in stile Pop Art, tavoli e sedute costruiti con sezioni di tronchi e corde di canapa.

Roma -Un'immagine della mostra evento Un senso c’è. Arredare con arteGli artisti stessi hanno curato l’allestimento della mostra, indirizzando verso una riflessione sull’arredamento contemporaneo, fatto di complementi a reazione estetica, parafrasando un concetto caro a Le Corbusier: oggetti moderni, giocosi, utili certo, ma in grado di trasmettere un’emozione, come strappare un sorriso o farci stupire nel riconoscere la materia riciclata. Il senso era tutto in mostra, fin dal titolo, e l’obiettivo, arredare con arte, perfettamente raggiunto.

Gli artisti espositori

Marta Caricaterra è un’arredatrice che, nella reinterpretazione artistica degli elementi d’arredo, esprime una visione fortemente umana della creazione di ambienti. Tavoli e sedute, tende e paraventi, bauli e lampade: ciascun oggetto da lei decorato è curato fin nei minimi particolari. Le sue creazioni alludono ad altri mondi, fisici e interiori, e consentono agli spazi abitativi di far risuonare il desiderio di libertà e bellezza di ciascuno di noi.

Collage con le opere della mostra evento Un senso c’è. Arredare con arteRobin Clerici è un artista che si esprime attraverso pittura, fotografia digitale, gioielli a cera persa in argento e bronzo e tappeti-ditinti, dipinti e tessuti su disegno con tecnica pibiones – la tradizionale tessitura sarda a grani.

Odette Lafrance è artista communication & graphic designer, che sa passare dall’astratto ai progetti di comunicazione fino alla Pop Art. Intende l’arte visiva come strumento privilegiato di espressione e comunicazione della gioia. Ogni sua opera è l’applicazione manifesta di questa visione.

Alessandro Mirigliani è un artista sardo che testimonia l’amore per la sua terra d’origine in ogni sua creazione: l’acciaio e la corda si uniscono in una suggestiva evocazione delle spiagge dell’isola, is arenas. Questa collezione va ad arricchire la pluriennale attività artigianale dell’autore che reinventa l’antica arte del ferro in chiave sobria e moderna. A capo della 3000Arredo dal 1985, l’artista opera nel design di interni e ristrutturazione d’ambienti che coinvolgano materiali quali ferro, acciaio, bronzo, ottone.

Articolo scritto da:

Sara Grita

Leggi tutti gli articoli

Nata e cresciuta a Milano, ho lavorato a Roma, Bologna e ancora Roma nelle produzioni video, tv, teatrali, come responsabile della comunicazione. Questo vagabondare, unito all’ampliarsi della famiglia, ha fatto sì che cambiassi spesso casa, sperimentando in prima persona che il dialogo franco e trasparente genera sempre fiducia: l’economia collaborativa (sharing-economy) è concreta e reale. Ho partecipato all’ideazione e alla fondazione di CasaNoi.it. Questo blog nasce per condividere tutte le informazioni su casa e ambiente ed è aperto alle domande dei lettori.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz