Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Artisti e designer

di 0 commenti

Una sedia scultura in ottone a forma di cigno. Salvator DalìSedie, tavoli, lampade e specchi sono complementi di arredo che, se particolari, donano un tocco in più alla casa. Barcellona design (Bd) è un’azienda d’arredamento spagnola che annovera nelle  sue collezioni due serie di prodotti che si ispirano alle opere e allo stile di due grandi maestri del ‘900.
Esclusivi e raffinati complementi di arredo che rendono ogni spazio seducente e magico. Andiamo a scoprire di più.

The Dalì Collection

Specchio in rovere massiccio,  verniciato o rivestito in foglia d'oro zecchino.Nel 2009 ricorreva il ventesimo anniversario dalla morte di Salvador Dalì (1904-1989). Così  la casa di produzione spagnola Bd decise di omaggiare il connazionale producendo una speciale serie limitata di  pezzi che riproducono gli arredi ideati dal pittore surrealista. Tra questi elementi, la sedia e il tavolino basso, della serie Leda, sono tratti dal dipinto intitolato Donna con la testa di rose (1935).Ricordiamo inoltre che Dalí ideò un’ampia serie di arredi da giardino per la sua casa di Port Lligat.

The Gaudí Collection

Maniglie per porte, ottone lucidato, The Gaudì collection, BdAntoni Gaudí (1852/1926) aveva una concezione globale dell’architettura. Ciò portò l’architetto a prestare attenzione non solo ai calcoli strutturali, ma anche a tutti gli elementi decorativi, compresi i mobili, che fanno parte dell’intero progetto. Uno specchio, diverse sedute e maniglie in ottone con finitura lucida fanno parte della collezione della Bd a lui dedicata. Oggetti d’arredo riprodotti con un’attenzione, volta  a mantenere le tradizionali  tecniche artigianali e i materiali -rovere massiccio verniciato – per restituire i ricchi dettagli degli originali (a questa serie di arredi avevo accennato in un post precedente sullo stile liberty, perché rientrano in questa tendenza).

 
Sono diversi gli artisti che, oltre a creare nella loro particolare disciplina, hanno progettato pezzi di design. Altre volte, il loro lavoro ha ispirato dei designer professionisti che hanno elaborato elementi di arredo che ricordano le loro opere. Tramite questi seducenti pezzi d’arredo,  l’arte entra nelle abitazioni  anche sotto un’altra forma.

Leggi  La sedia Tulip di Saarinen

 

Articolo scritto da:

Martina Adami

Leggi tutti gli articoli
Critica e curatrice di arte contemporanea, vive e lavora a Roma. Al suo attivo vanta la realizzazione di mostre sia collettive sia personali; è stata assistente per una galleria d’arte, oltre ad essere collaboratrice di diversi artisti. Dal 2011 collabora con varie testate di arte contemporanea («Artribune», «Inside art», ecc.) scrivendo recensioni, interviste e articoli di approfondimento. Ha vissuto a Londra da dove è stata corrispondente estera per «Exibart», «Exibart International» e «Inside Art». Tra le esperienze più significative la collaborazione con l'Istituto Nazionale per la Grafica dove ha svolto ricerche bio-bibliografiche e seguito la digitalizzazione dell’archivio video. Adora girare in bicicletta, spostarsi da un'inaugurazione all'altra e visitare gli artisti nei loro studi. Il suo blog personale è www.martbug.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *