Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Casa sicura durante l’assenza per le vacanze

di 0 commenti

Come rendere la nostra casa sicura durante l’assenza per le vacanze?

primo piano occhi di Diabolik L’estate è il periodo in cui i furti in appartamento sono più frequenti. Se il loro numero è infatti complessivamente raddoppiato negli ultimi anni, bisogna ammettere che la gran parte di essi avvengono proprio durante questi mesi, quando le città sono semideserte per le ferie e la maggior parte delle abitazioni sono lasciate incustodite.

È sufficiente seguire solo qualche precauzione di buon senso per evitare rischi, non solo di furti, ma di incidenti vari che si possono verificare durante l’assenza da casa. A volte per creare problemi bastano un fulmine durante un temporale estivo o una fuga di gas.

I consigli dei massimi esperti per la sicurezza della casa

E’ molto utile, a tale proposito, seguire i consigli diramati da Polizia di Stato, Carabinieri e Vigili del Fuoco proprio in questi giorni.

Il primo è quello di allontanare da casa tutti gli oggetti preziosi, come gioielli e argenteria, affidandoli a persone di fiducia o depositandoli in una cassetta in banca.

Le forze dell’ordine consigliano anche di fotografarli, in modo da facilitare la ricerca e il recupero in caso di furto. I primi posti dove i ladri vanno a cercare sono cassetti, armadi, letti e vasi: evitate quindi di mettere il classico rotolino di banconote sotto il materasso. Del resto è sempre bene non tenere in casa troppo denaro, anche se ci si assenta solo per poco tempo.

Molto importante è avere un buon rapporto con i vicini e impegnarsi, vicendevolmente, a fare attenzione a ogni rumore sospetto sul pianerottolo durante le assenze. Lasciate anche qualche recapito telefonico per essere facilmente reperiti in caso di necessità. Evitate invece tutti i segnali che possono indicare la vostra mancanza da casa.

Non fate sapere a troppe persone i vostri programmi di viaggio o di vacanza. A tale proposito, bisogna riconoscere che sbandierare le proprie vacanze sui social network e postare le foto di tutti i luoghi in cui ci si reca è sicuramente un segnale di “via libera” molto utile per i ladri. Allo stesso modo, non lasciate messaggi sulla porta che segnalino la vostra partenza. Anche sulla segreteria telefonica, non date indicazioni precise sulla durata della vostra assenza, non indicate le date di partenza e rientro, ma siate generici.

Fate in modo che la posta non si accumuli nella cassetta delle lettere, chiedendo a un parente o a un vicino di ritirarla periodicamente.

La tecnologia può essere molto utile non solo con i tradizionali sistemi antifurto, ma anche grazie alle nuove opportunità della domotica che, con sistemi opportunamente programmati,  accendono automaticamente a intervalli regolari, le luci, la radio o la tv, segnalando la presenza di persone in casa.

Se avete un impianto antifurto, prima di partire verificatene il corretto funzionamento per evitare che un calo delle batterie ne determini l’avvio incontrollato.

Oltre a installare un sistema di protezione attiva, quale può essere appunto l’impianto di allarme, è importante anche dotarsi di serramenti di sicurezza, in particolare di un portoncino blindato. Sono utili allo scopo anche i vetri antisfondamento e le classiche grate alle finestre, purché le barre abbiano una distanza non superiore a 12 cm.

Se avete bisogno di fare un duplicato delle chiavi da affidare a un conoscente, recatevi da un commerciante serio e affidabile. In ogni caso, non lasciate il mazzo di chiavi con la targhetta in cui sono indicati nome e indirizzo.

Al di là di questi consigli,  in caso rientrando vi capitasse di trovare la porta aperta, la Polizia consiglia di non entrare per evitare di scatenare qualche reazione pericolosa del ladro, ma di allertare subito le forze dell’ordine.

Oltre al problema dei furti, come evitare incidenti mentre non si è in casa

Prima di partire, chiudete sempre il rubinetto generale dell’acqua e del gas e, se usate bombole di gas, collocatele all’esterno, in luogo riparato dal sole. Non mettete le bombole vuote in scantinati.

Per contrastare il problema dei fulmini, staccate la spina della tv e il cavo dell’antenna. Staccate anche l’erogazione della corrente dal quadro elettrico principale ma, qualora ciò non fosse possibile per mantenere alimentati impianti antifurto, congelatore, ecc., allora staccate dalla corrente tutti gli elettrodomestici.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *