Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Case ecologiche: come sceglierle nel modo giusto?

di 0 commenti

La natura oggi ci parla chiaro: dobbiamo misurare le nostre azioni e prendere decisioni che tengano conto anche del nostro impatto ambientale. Così come in tanti altri settori, anche nell’edilizia questo tema ha portato molti a valutare soluzioni ecologiche per le loro case.

case ecologiche spazio positivo, esterno notte casa ecologica unifamiliareMa siamo sicuri di sapere con esattezza cosa sono le case ecologiche?

Quando si parla di casa s’intende una scelta per la vita, quindi cerchiamo di capire, con la consulenza degli specialisti Spazio Positivo – azienda che ha una grande esperienza nel settore delle costruzioni che rispettano l’ambiente – cosa si intende per casa ecologica su misura e come riconoscerla, per fare una scelta consapevole e, soprattutto, sicura.

Cosa sono le case ecologiche

Le case ecologiche hanno caratteristiche ben precise, che le differenziano in modo sostanziale dalle case tradizionali.

Queste nuove abitazioni sono strutturate con materiali facilmente reperibili in natura e soprattutto riciclabili, in caso di future demolizioni. Parliamo quindi di materiali come il legno, che può essere lavorato senza produrre rifiuti inerti o pericolosi per l’ambiente e permette di ottenere pareti resistenti e altamente tecnologiche.

Legno, abbiamo detto. Ma alcune tecnologie utilizzano anche altri materiali come la fibra di cocco, il cotone, la lana, la canapa, il lino e il vetro cellulare. Tutti materiali naturali che permettono di avere una casa ad altissime prestazioni, senza l’utilizzo di materiali artificiali che possano produrre danni all’ambiente, sia in fase di  produzione, che durante la costruzione.

Per poter definire una casa ecologica, però, occorre valutare anche l’aspetto dell’impiantistica.
Una casa rispettosa dell’ambiente prevede infatti l’autonomia energetica, sia per quanto riguarda la corrente elettrica, sia per il riscaldamento dell’acqua. Le case ecologiche, in sostanza, sono case energeticamente autosufficienti.

Leggi  La casa in legno è anche "smart house"

A supporto di questo obiettivo vengono solitamente integrati diversi impianti alla casa: impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, impianti solari termici per generare acqua calda, pompe di calore con sistema geotermico, impianti di recupero dell’acqua piovana, sistemi di ventilazione controllata per ottimizzare il sistema di riscaldamento, impianti domotici.

Come sono fatte le case ecologiche

Ora che abbiamo compreso le caratteristiche che definiscono questo genere di abitazione, vediamo nello specifico come sono fatte le case ecologiche, a partire dalla struttura.

case ecologiche spazio positivo struttura delle paretiLe migliori pareti sul mercato sono realizzate in legno lamellare, con isolamento in fibra di legno naturale. Per questo le case prefabbricate con struttura a telaio sono solitamente le più adatte a soddisfare i requisiti di casa ecologica.

Le vere case ecologiche utilizzano quindi materiali naturali, anziché sintetici, anche per l’isolamento. In questo caso i vantaggi non sono solo legati all’ecosostenibilità, ma si tratta anche di vantaggi termici, acustici e di microclima.
Il legno è un ottimo materiale isolante, ma deve essere aiutato anche da doppi telai per i serramenti e doppi o tripli vetri, in modo da isolare completamente la casa anche dove la parete viene intervallata dai serramenti.

Anche nelle rifiniture l’attenzione alla sostenibilità deve essere molto alta. Nelle case ecologiche sono usate solo vernici naturali e sostenibili, sia per gli interni che per gli esterni.

Non si può però parlare di case ecologiche senza nominare anche gli impianti che le rendono energeticamente efficienti e autonome:

  • impianti fotovoltaici sfruttano l’energia solare, gratuita e pulita. La produzione di elettricità permette di essere autonomi e anche di risparmiare rispetto alle tradizionali forniture.
  • impianti solari termici permettono di produrre acqua calda sia per uso sanitario che per alimentare l’impianto di riscaldamento. Integrato a una caldaia a metano a condensazione, può far risparmiare circa 200m³ di gas all’anno.
  • pompe di calore sono un’alternativa per riscaldare, raffrescare e produrre acqua calda. Con un sistema integrato nel terreno, la pompa estrae il calore dal sottosuolo e lo trasferisce all’acqua dell’impianto di riscaldamento con la possibilità di rinfrescare d’estate in piena autonomia.
  • impianti di ventilazione controllata sono invece fondamentali per ridurre gli sprechi e sfruttare la temperatura già presente in casa. L’aria fresca esterna viene aspirata, filtrata e poi distribuita nell’ambiente, mentre quella interna viene convogliata all’esterno, mantenendo la temperatura costante e con un’aria sempre pulita da gas tossici e pollini.
  • impianto per il recupero dell’acqua piovana permette di diminuire i consumi idrici sfruttando le precipitazioni. L’acqua viene raccolta, filtrata e messa a disposizione per tutte le attività che non richiedono acqua potabile, come l’irrigazione del giardino o il lavaggio del bucato.
Leggi  Insight, la casa con tecnologie impiantistiche all’avanguardia

Senza buona parte di questi impianti, la casa non può essere ritenuta veramente ecologica. Oltre alla costruzione – ricordiamolo – è fondamentale anche l’apporto tecnologico per la produzione e l’ottimizzazione delle risorse energetiche.

Come costruire case ecologiche

case ecologiche spazio positivo, foto isoggiornoLa costruzione di case ecologiche  non implica maggiori tempistiche o costi non sostenibili. Bisogna però usare alcune accortezze per non cadere in pericolose tentazioni.

Prima di tutto consigliamo di appoggiarvi solamente a costruttori affermati di case prefabbricate in legno, per evitare brutte sorprese durante i lavori e potervi affidare a una competenza tecnica consolidata da anni di esperienza.

Per la scelta stessa del costruttore, ricordate bene tutti gli elementi che abbiamo visto insieme e che caratterizzano le vere case ecologiche. Dalla struttura agli impianti, nulla deve essere tralasciato per avere la certezza di costruire una casa ecologica su misura come la desiderate.

Infine, torniamo ai costi. Sicuramente sono un poco maggiori rispetto a una casa tradizionale, ma non dobbiamo dimenticare che le vere case ecologiche ci regalano l’autonomia energetica per tutti gli anni a venire, con un risparmio garantito nel tempo. L’intero prezzo della casa deve pertanto essere valutato come un vero investimento economico ed ecologico.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
CasaNoi.it è la piattaforma dedicata all'incontro diretto tra offerta e ricerca di case. Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *