Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Come eliminare la muffa dalle pareti di casa

di 0 commenti

Come eliminare la muffa dalle pareti di casa con rimedi naturali o prodotti in commercio

eliminare la muffa dalle pareti: una parete in cui è fiorita la muffa

Le macchie di muffa sulle pareti sono un vero incubo: all’inizio compare solo un piccolo puntino nero ma, a poco a poco, se ne aggiungono tanti altri fino a invadere ampie aree del muro.

La muffa è un fungo che attecchisce e si sviluppa in presenza di quattro condizioni che si manifestino contemporaneamente:

  1. temperatura elevata all’interno e bassa all’esterno
  2. luce scarsa
  3. condensa
  4. presenza di spore

Comprendere le cause per eliminare la muffa dalle pareti in maniera definitiva

Partiamo da un presupposto: limitarsi a togliere la muffa non risolve il problema. Non passerà molto tempo perché il danno si ripresenti di nuovo.

Per risolverlo definitivamente, è necessario risalire all’origine e comprendere le cause che hanno portato alla sua comparsa.

La muffa potrebbe derivare dalla rottura di un tubo con conseguente infiltrazione d’acqua, da un cattivo isolamento termico, ecc., per questo occorre affidarsi a un esperto per comprenderne l’origine e individuare la soluzione più adatta.

Nei casi meno gravi la muffa si forma semplicemente perché la casa è troppo umida o non ben arieggiata.

In questa circostanza, per prevenire il problema o per ridurlo al minimo, è importante arieggiare quotidianamente le stanze e provvedere a espellere adeguatamente i vapori di cottura, utilizzando preferibilmente una cappa aspirante in cucina.

Molto utile può essere anche l’installazione di un deumidificatore che riduce in maniera notevole la presenza di umidità in un ambiente.

Se invece l’umidità è poca, si può raggiungere lo stesso obiettivo adoperando deumidificatori usa e getta che utilizzano sali igroscopici.

Alla formazione della muffa contribuiscono anche alcune cattive abitudini casalinghe, come quella di mettere la biancheria umida ad asciugare in casa in inverno o di innaffiare con una quantità d’acqua eccessiva le piante.eliminare la muffa dalle pareti di casa vetri finestra con condensa

In ogni caso, la muffa sulle pareti oltre che essere antiestetica può determinare anche gravi patologie, come allergie e infezioni alle vie respiratorie,  e spesso dà adito a lunghi contenziosi ad esempio tra proprietari e inquilini o tra venditori e acquirenti.

Per questo motivo, è bene procedere all’eliminazione della muffa già formatasi, tenendo conto che esistono molti prodotti in commercio da utilizzare a tale scopo, anche di origine naturale.

Rimedi naturali fai da te per eliminare la muffa dalle pareti

Uno dei rimedi naturali più conosciuti è costituito da una miscela di acqua e aceto di vino bianco. Dal punto di vista della quantità da utilizzare, si consiglia in genere di diluire in una tazza di acqua calda due cucchiai di aceto.
La miscela realizzata va passata sulla parete con un panno asciutto o con uno spazzolino, in modo da raggiungere facilmente gli interstizi tra pareti e soffitto.
E’ infatti proprio negli angoli che i funghi si annidano più spesso e sono più difficili da eliminare.
Bisogna attendere poi almeno un quarto d’ora, prima di sciacquare e asciugare.

Un’alternativa all’aceto è quella di utilizzare uno dei detersivi addizionati con disinfettante disponibili in commercio.
L’accortezza in questo caso è quella di ripetere il passaggio sulla parete più volte, in modo da non limitarsi a eliminare solo lo strato superficiale di muffa.

Altro prodotto naturale utile contro funghi e  muffe è l’estratto di pompelmo, acquistabile in erboristeria. Sono sufficienti 18 – 20 gocce mescolate in un bicchiere d’acqua.

Sempre in erboristeria è possibile trovare il Tea Tree Oil, un estratto delle foglie dell’albero di Maleluca, dotato di forti proprietà antibatteriche. In questo caso, le gocce (almeno 10 – 20) vanno versate direttamente su un panno morbido in microfibra, inumidito con acqua calda e passato sulle superfici da trattare.

Un altro rimedio casalingo consiste nel preparare una soluzione di acqua, bicarbonato di sodio, sale grosso e acqua ossigenata. Le dosi variano a seconda delle ricette consigliate, ma il composto va passato direttamente sulle pareti con un panno pulito o con uno spruzzino.

Qualunque sia il rimedio adottato, bisogna evitare di sfregare per tamponare il prodotto, per scongiurare di creare una dispersione delle spore che attecchirebbero altrove.

Precauzioni da adottare quando si voglia eliminare la muffa dalle pareti

aprire la finestra per eliminare la muffa dalle pareti di casaPer effettuare l’intervento, si consiglia di usare guanti protettivi e una mascherina e di coprire interamente con un telo le superfici sottostanti.

Inoltre, è opportuno svolgere le operazioni con le finestre aperte e arieggiare i locali per almeno un paio d’ore dopo l’intervento.

Dopo aver pulito le superfici, sarà opportuno ritinteggiare le pareti, utilizzando venirci antimuffa e trattate con sostanze fungicide.

Prima, però, non dimenticate di mettere in atto gli interventi necessari perché la muffa non si riformi!

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *