Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Come isolare pareti interne. Materiali diversi a confronto

di 0 commenti

Perché isolare le pareti interne?

Oggi, quando si progetta una nuova abitazione o si ristruttura un fabbricato esistente, si presta molta attenzione all’isolamento, termico e acustico, delle pareti portanti o comunque perimetrali.
Sono queste, ad esempio, le pareti interessate dall’apposizione di cappotti isolanti interni o esterni.

Ci si dimentica, però, che la stessa attenzione dovrebbe essere rivolta anche all’isolamento delle partizioni interne, di divisone tra i vari locali o tra le diverse unità immobiliari.

Pensiamo, ad esempio, all’utilizzo dei termostati che consentono di impostare temperature differenti tra un locale e l’altro della casa.
Il loro impiego risulterebbe inutile se le pareti di tali stanze non fossero adeguatamente isolate e il calore potesse disperdersi facilmente da un ambiente all’altro.

Pertanto, bisogna ricordarsi di isolare, termicamente e acusticamente, anche le pareti divisorie interne.

Per farlo, si possono utilizzare specifici pannelli isolanti idonei sia a rivestire tramezzature già esistenti, come pareti in muratura o in cartongesso, sia, in caso di nuova costruzione, a essere impiegati direttamente per realizzare tali tramezzature.

Come isolare pareti interne. Tipologie di isolamento a confronto

Per isolare le pareti interne di un edificio si possono utilizzare pannelli di vario genere, realizzati con:

  • materiali sintetici
  • materiali naturali
  • materiali e feltri minerali.

Materiali sintetici per isolamento interno

Per realizzare divisori con materiale sintetico si utilizza il polistirene espanso sinterizzato (Eps) ovvero il comune polistirolo.

come isolare pareti interne materiali diversi a confronto. foto di un pannello di polistirene espanso il comune polistirolo
Plastbau5 di Giovi

Questo materiale isola dal punto di vista termico e presenta ottime caratteristiche di abbattimento acustico, inoltre le pareti così realizzate possono essere armate con strutture in acciaio che le rendono anche antisismiche.

Il polistirene è anche autoestinguente, per cui in caso di incendio il fuoco non si propaga e i danni sono limitati.

I pannelli sono disponibili in spessori diversi e possono essere sagomati in tutte le forme, tra l’altro la loro lavorazione e posa in opera è anche piuttosto veloce.

Un ottimo esempio di prodotto realizzato con questo materiale sono i pannelli Plastbau5 di Giovi.

Materiali naturali per isolare pareti interne

come isolare pareti interne con prodotti biologici come il sughero
Sughero biondo Coverd

Tra i materiali isolanti termicamente e acusticamente utilizzabili per le pareti interne ci sono anche quelli assolutamente naturali e biologici come il sughero e il legno.

Il legno è anche un materiale traspirante, per cui è idoneo a evitare la formazione di condensa all’interno dei locali.
Naturalmente, proprio per questa sua caratteristica, non è adatto a isolare dall’umidità.
Per migliorare le prestazioni da questo punto di vista, è necessario quindi lavorare il legno con sostanze sintetiche.

Anche i pannelli in materiali naturali sono facili da lavorare e semplici da posare in opera. Di contro, però, dobbiamo mettere in conto un costo superiore di circa il 30% rispetto a quello dei prodotti sintetici.

Un esempio di pannelli in materiale naturale è rappresentato dai pannelli in sughero biondo della Coverd.

Materiali e feltri minerali per isolamento interno

Feltri in lana di roccia Knauf

Materiali e feltri minerali vengono utilizzati soprattutto per rivestire pareti interne già esistenti.

In questo caso, è necessario creare un’intercapedine da riempire con lana di vetro o di roccia, poi coperta da una seconda parete o da un pannello in cartongesso.

Si tratta di un intervento che, per lunghezza dei tempi richiesti per l’esecuzione e costo, può risultare meno conveniente della costruzione di nuove pareti direttamente con materiali isolanti.
Tuttavia, in alcuni casi in cui non si può intervenire con l’abbattimento delle pareti esistenti, è l’unica soluzione praticabile.

Knauf Insulation produce feltri in lana di roccia idonei all’isolamento delle pareti interne.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista con studio in Crispano (Napoli). Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare. È giornalista pubblicista. Il suo blog è www.guidaxcasa.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz