Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Milano Arch Week, tutti gli eventi

di 0 commenti

Cos’è la Milano Arch Week?

manifesto della Milano Arch Week

Dopo la tradizionale settimana del design di aprile (Salone del Mobile di Milano, 4-9 aprile 2017) nasce quest’anno la Milano Arch Week, la prima settimana dedicata dal capoluogo lombardo all’architettura.

L’iniziativa è stata promossa dal Comune di Milano, dal Politecnico della città e dalla Triennale e nasce come evoluzione di MI/ARCH, il festival internazionale di architettura ideato e diretto da Stefano Boeri.

Stefano Boeri direttore artistico della Milano Arch Week
Stefano Boeri, arch.

Anche la settimana milanese ha infatti la direzione artistica dell’architetto progettista del famoso Bosco Verticale.

A differenza del festival, però, questa nuova iniziativa vuole coinvolgere non solo studenti di architettura, architetti e studi professionali, ma tutti i cittadini e i semplici appassionati.

 

La settimana si svolge dal 12 al 18 giugno e offre ai cittadini e ai turisti la possibilità di

  • incontrare le archistar
  • ascoltare i grandi maestri
  • visitare le architetture più famose e anche quelle meno note della città
  • entrare nelle case – museo milanesi.

Milano rientra così a pieno titolo nel gotha dell’architettura italiana, visto anche che la metropoli ospita alcuni tra gli studi più importanti d’Italia e può vantare un panorama di giovani progettisti molto interessanti.

Il programma della Milano Arch Week

Il fitto programma di eventi prevede appuntamenti unici e molto interessanti suddivisi nell’arco della giornata, tra mattina, pomeriggio e sera. Vediamo quali.

Mattina

Mattinate dedicate alla visita delle case – museo dei più importanti architetti milanesi e di alcuni famosi mecenati della città.

Si visiteranno anche architetture importanti come Villa Necchi Campiglio, Museo Poldi Pezzoli, Casa Boschi Di Stefano, Palazzo Mondadori, e le Fondazioni Castiglioni, Albini e Magistretti.

Tra gli itinerari mattutini sono da segnalare in particolare quelli su due ruote, i Vesparch, incentrati sui seguenti temi:

  • nuove istituzioni culturali
  • periferie
  • grandi trasformazioni.

Pomeriggio

I pomeriggi sono invece impegnati nello svolgimento di dibattiti pubblici sulle grandi trasformazioni urbanistiche che stanno interessando la città.
Nel corso dei dibattiti ci sarà la presentazione di libri, tesi di architettura e workshop.

Come ha affermato nella presentazione il rettore del Politecnico Resta, i dibattiti affronteranno temi riguardanti:

  • le tecnologie e i materiali
  • la visione dei progettisti
  • le sinergie tra pubblico e privato
  • il ruolo sociale dell’architettura nel territorio.

Sera

Per la sera, nel dopo cena, sono in programma main lectures di architetti italiani e stranieri, nel Salone d’onore della Triennale e al Teatro di Burri del Parco Sempione.

In programma anche un focus su Aldo Rossi, di cui quest’anno ricorre il ventennale della scomparsa e un omaggio a Gillo Dorfles, grande critico che ha da poco compiuto 107 anni.

I partecipanti alla Milano Arch Week

Questi, tra i partecipanti, i nomi più importanti in campo internazionale:

  • i catalani RCR, vincitori del Premio Pritzker 2017
  • Peter Eisenman
  • Liz Diller, progettista della High Line di New York
  • Francis Kéré, architetto africano autore del prossimo Serpentine Gallery Pavilion
  • Winy Maas
  • Philippe Rahm
  • Sam Jacob
  • Petra Blaisse, autrice del nuovo Parco di Porta Nuova
  • l’urbanista cinese Lee Xianing.

Tra i nomi italiani possiamo citare

  • Alessandro Mendini
  • Cino Zucchi
  • Benedetta Tagliabue
  • Patricia Urquiola
  • Mario Bellini
  • Michele De Lucchi.

Ci sarano poi giovani gruppi di architetti italiani, tra i quali

  • Parasite 2.0
  • Raumplan
  • Small
  • Fosbury Architecture
  • Waiting Posthuman Studio.

Eventi a corollario della Milano Arch Week

Come avviene anche per la Design Week, non mancano gli eventi nel campo dello spettacolo e delle arti in genere legati alla manifestazione.

In particolare, sono previsti:

  • una serata dedicata ai film di Renato Pozzetto ambientati a Milano, commentati dallo stesso attore
  • una Notte metropolitana a cura di Zero2
  • una serata dedicata alla cultura metropolitana con Fabri Fibra e altri artisti.

Il finale e i saluti sono previsti per domenica mattina, con un brunch ai Bagni Misteriosi della ex Piscina Caimi e visita in anteprima alla nuova palazzina realizzata nel perimetro del Teatro Franco Parenti.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista con studio in Crispano (Napoli). Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare. È giornalista pubblicista. Il suo blog è www.guidaxcasa.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz