Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Come progettare la casa su Marte?

di 0 commenti

Un concorso per immaginare la casa su Marte

La NASA, l’agenzia governativa civile responsabile del programma spaziale degli Stati Uniti d’America e della ricerca aerospaziale, ha compiuto lo scorso 30 luglio 60 anni.

L’agenzia fu fondata infatti alla fine degli anni ’50 per controbattere i successi sovietici nel campo dell’esplorazione spaziale.

come progettare la casa su Marte: Casa su Marte del team Zopherus
Casa su Marte del team Zopherus

Per festeggiare questo evento, ha reso noti i risultati del concorso 3D – Printed Habitat Centennial Challenge, il cui obiettivo è quello di immaginare una rappresentazione digitale di una ipotetica casa del futuro da costruire su Marte.

Partner di questa iniziativa è l’Illinois Bradley University di Peoria.

In occasione dell’estate, ci dedichiamo quindi anche noi a un tema più “leggero”, tipico delle letture sotto l’ombrellone, e vediamo come sarà questa casa “marziana”.

Del resto, l’idea che l’uomo possa raggiungere Marte, il pianeta del sistema solare più simile alla Terra, non è mai stata abbandonata.

Proprio in questi giorni acquisisce nuovo slancio grazie alla scoperta, da parte di un team di ricercatori italiani, di un lago salato d’acqua, dove quindi potrebbe nascondersi la vita.

Gli obiettivi del concorso per progettare la casa su Marte

In realtà, il concorso non ha nulla di cinematografico e fantascientifico, ma si poggia su solidi fondamenti scientifici.

Visto che manca poco infatti a una possibile missione umana verso Marte, l’intento è quello di creare una tipologia di abitazione che tenga conto della difficoltà di portare materiale da costruzione verso il Pianeta Rosso.

L’edificio dovrà essere realizzato quindi sfruttando il più possibile materiali reperibili in loco.

Molta importanza è stata data alla resistenza delle strutture e non si è trascurato alcun aspetto, dallo spessore dei muri alle caratteristiche dell’impianto di riscaldamento.

Non si tratta quindi di disegnare semplicemente una casa, ma di progettare un vero e proprio habitat in grado di ospitare gli astronauti della missione, che tenga conto delle differenze ambientali tra la Terra e Marte.

L’obiettivo del concorso, piuttosto complesso, è quello di giungere alla costruzione di questo habitat e non solo di progettarlo.

Il contest si è svolto attraverso diverse fasi. Iniziato nel 2014, siamo oggi giunti alla Fase 3, Livello 1, in cui si è ottenuta una completa rappresentazione grafica della casa, pronta per la costruzione.

Tra le 18 proposte presentate, la NASA ha selezionato 5 gruppi vincitori che, oltre a spartirsi il premio di 100.000 dollari in base alla qualità delle proposte, potranno accedere alla fase successiva, dove proveranno a mettere in pratica i loro progetti.

Questa fase prevede 5 livelli di competizione, tre di costruzione e due virtuali, in cui i team dovranno riprodurre i loro progetti in scala.

I progetti vincitori del concorso per la casa su Marte

I 5 progetti vincitori sono piuttosto diversi e ciascuno di essi si distingue per qualche ragione. Analizziamone le caratteristiche principali.

Il gruppo Zopherus of Rogers dell’Arkansas ha progettato una casa da realizzare con stampanti 3D grazie all’uso di materiali locali.

come progettare la casa su Marte: Casa su Marte del team Kahn Yates
Casa su Marte del team Kahn Yates

Il gruppo Space Factory di New York ha immaginato una struttura di forma cilindrica.

Il team Kahn Yates del Mississippi ha pensato un edificio in grado di resistere alle tempeste di sabbia piuttosto frequenti su Marte.

Il gruppo SEArch +/ Apis Cor di New York ha pensato invece a come difendersi dalla radiazioni, pur mantenendo un ambiente luminoso.

Infine la squadra della Northwestern University dell’Illinois ha progettato una sorta di guscio tondo da realizzare con stampante 3D.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *