Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Consigli per scegliere la piscina fuori terra o interrata

di 0 commenti

Come scegliere tra piscina fuori terra o interrata

La piscina oggi non è più un lusso per pochi, perché ne esistono tante tipologie che, per prezzo e per caratteristiche, sono ormai alla portata di tutte le tasche.

Scegliere la piscina fuori terra o interrata Esempio di piscina fuori terra
Piscina fuori terra Intex

Per scegliere in maniera oculata quella più adatta alle proprie esigenze è però importante valutare alcuni aspetti fondamentali:

  1. il budget a disposizione
  2. la grandezza della superficie in cui si deve installare
  3. la tipologia di terreno.

Bisogna poi considerare anche l’esposizione al sole e ai venti, nonché l’eventuale presenza di radici e alberi.

Se il budget a disposizione non è elevato, si può optare per una piscina non fissa, di cui esistono versioni gonfiabili e versioni con struttura tubolare.
Questa soluzione è consigliabile anche nel caso in cui non si sia proprietari del terreno in cui verrà installata, quando risulta poco attuabile la costruzione di una piscina interrata o seminterrata.

Quando occorre il Permesso di costruire o la Segnalazione Certificata Inizio Attività?

Attenzione: per realizzare una piscina interrata è necessario un Permesso di Costruire o una Segnalazione Certificata di Inizio Attività; anche per ristrutturare una piscina esistente o per installarne una fuori terra possono essere necessari titoli autorizzativi.
Per questo motivo, è sempre bene informarsi presso il proprio Comune prima di dare l’avvio ai lavori.

Tipologie di piscine e installazioni

La prima valutazione da fare tra i diversi tipi di piscine è ovviamente la distinzione tra quelle che si installano fuori terra e quelle interrate.

La piscina fuori terra

Piscine gonfiabili

Le piscine gonfiabili sono autoportanti, semplici da installare ed economiche. Per piazzarle, basta spianare il terreno, eliminare i sassi, stendere un fondo di sabbia e mettere un tappeto per piscine.

La piscina va dispiegata, gonfiata e collegata ai tubi della pompa di filtraggio.
Questa tipologia è realizzata in PVC armato o poliestere, o con entrambi i materiali accoppiati.

Piscine tubolari

Un’alternativa di dimensioni più grandi, ma di analoga semplicità di installazione, è la piscina tubolare.

La struttura è costituita da tubi di acciaio, eventualmente fissati al suolo, che sostengono una vasca in PVC o in poliestere.

Piscine fuori terra

Le vere e proprie piscine fuori terra sono invece rigide e hanno una struttura in legno o in acciaio. Sono di dimensioni più grandi, vengono installate su una piastra e richiedono un paio di giorni di lavoro per la costruzione.

Possono essere anche seminterrate e, in questo caso, sono ideali pe risolvere le problematiche dovute ai terreni in pendenza.
L’installazione è più complessa, perché richiede varie fasi (terrazzamento, riempimento, stabilizzazione del terreno, ecc.) e la richiesta di titoli autorizzativi.

Inoltre, per queste piscine, come per quelle interrate, esiste l’obbligo di dotarsi di un sistema di sicurezza.

La piscina interrata

Scegliere la piscina fuori terra o interrata. Piscina interrata Castiglione
Piscina interrata Castiglione

Le piscine interrate sono costruzioni vere e proprie, permanenti, una struttura fissa adiacente alla casa.

La scelta di questa tipologia deve essere opportunamente ponderata perché, oltre ai costi di sbancamento e di costruzione, bisogna mettere in conto anche i costi di gestione.

La loro struttura può essere realizzata in cemento armato in opera, oppure con un guscio in poliestere da inserire all’interno dello scavo.

Esistono in commercio dei veri e propri kit che prevedono l‘assemblaggio di pannelli di diversa natura (cemento, legno, metallo o resina sintetica).

Per quanto riguarda le dimensioni, si va ovviamente da quelle minuscole a quelle di notevole lunghezza, ma l’altezza è in genere sempre compresa tra 90 cm e 2 metri.

Le forme più tradizionali sono quella rettangolare e quella circolare ma non mancano le piscine sagomate in forme sinuose e più complesse.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista con studio in Crispano (Napoli). Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare. È giornalista pubblicista. Il suo blog è www.guidaxcasa.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz