Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Contratti di locazione ad uso transitorio e per studenti

di 0 commenti

affittare casa agli studentiIl contratto di locazione per esigenze abitative di studenti universitari è un argomento trattato nel nostro precedente post affittare casa agli studenti, in cui abbiamo messo in luce la convenienza legata ad agevolazioni fiscali. Oggi vogliamo ritornare sull’argomento, a partire dall’interessante domanda della nostra lettrice Daniela, alla quale ha risposto la dottoressa commercialista Maria Fiorillo.

Domanda di Daniela

Vorrei affittare 4 camere di un appartamento a singoli studenti. Vorrei sapere a Palermo quale contratto è più conveniente. Grazie

Risposta della dr.ssa Maria Fiorillo – Studio Bernoni & Partners

Cara Daniela,
viste le caratteristiche del caso, Le consigliamo di optare per un contratto di locazione ad uso transitorio utilizzato principalmente per esigenze temporanee e non turistiche. Con tale contratto viene concesso l’immobile per un limitato periodo di tempo e per un’esigenza transitoria ben individuata, ovvero il godimento di un immobile destinato ad abitazione di un altro soggetto dietro il pagamento di un corrispettivo.

Generalmente questo tipo di contratto ha durata minima di 1 mese e massima di 18 mesi. Le segnaliamo che una particolare sottocategoria dei contratti ad uso transitorio sono i contratti per esigenze abitative di studenti universitari, creati per venire incontro all’esigenza legata alla permanenza in una città universitaria per motivi di studio. Tali contratti, a differenza dei precedenti, hanno durata minima di 6 mesi e massima di 36.”.

dr.ssa commercialista Maria Fiorillo – Studio Bernoni & Partners

In sintesi

Contratti di locazione ad uso transitorio

Con il contratto di locazione ad uso transitorio, utilizzato principalmente per esigenze temporanee e non turistiche, dietro il pagamento di un corrispettivo viene concesso un immobile per un limitato periodo di tempo e per un’esigenza ben individuata, ovvero il godimento di un immobile destinato ad abitazione. Generalmente questo tipo di contratto ha durata minima di 1 mese e massima di 18.

Contratti di affitto per studenti universitari

Una particolare sottocategoria dei contratti ad uso transitorio sono i contratti per esigenze abitative di studenti universitari, creati per venire incontro all’esigenza legata alla permanenza in una città universitaria per motivi di studio. Tali contratti, a differenza dei precedenti, hanno durata minima di 6 mesi e massima di 36.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *