Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Depuratore acqua Cleone: cosa ne pensano gli utilizzatori

di 0 commenti

 

Una cucina con inserimento sotto lavello del depuratore d'acqua Cleone di H2optima
Inserimento sotto il lavello del depuratore d’acqua Cleone

Negli ultimi anni è in costante crescita il fenomeno della depurazione dell’acqua domestica.

Gli italiani sono in prima linea in questo senso e battono i concittadini europei. Il dato emerge dalle ricerche condotte dalle associazioni di categoria che evidenziano l’aumento delle vendite di dispositivi e filtri per rendere pulita l’acqua del rubinetto di casa.

L’acqua che arriva nei nostri appartamenti è definita quasi sempre potabile, ma il processo di purificazione dell’acqua alla fonte, o meglio ai serbatoi centrali, spesso ignora il passaggio di decine, se non centinaia, di chilometri in tubature vetuste e fatiscenti.

Depuratore d’acqua: uno strumento sempre più utilizzato

Se in passato, dunque, per sopperire a questo problema ci si affidava all’acqua in bottiglia, oggi la tendenza è quella di purificare l’acqua del rubinetto e beneficiarne senza alcun rischio e costi aggiuntivi.

I sistemi in commercio sono diversi e con funzionamento di base differente: filtri a carboni attivi, caraffe filtrantiosmosi inversa e numerosi altri sistemi.
Tra questi, si è dimostrato maggiormente efficace e funzionale quello basato sull’osmosi inversa che utilizza questo fenomeno per filtrare le acque ricche soprattutto di sostanze saline e nitrati.

Questo processo purifica l’acqua al 99,9% eliminando ogni possibile rischio, ma elimina anche importanti minerali utili per il consumo alimentare. Per questo motivo il sistema Bluewater di Cleone reintegra i minerali necessari dopo il processo di filtraggio, creando l’acqua ideale per la nostra salute ed alimentazione.

La gamma Cleone di H2Optima

Cleone, cosi come tutti i depuratori d’acqua domestica H2Optimaè uno dei sistemi di purificazione dell’acqua più efficaci sul mercato e si è mostrato nel tempo non solo efficace ma anche affidabile e resistente.

Il dispositivo è pensato per essere resistente a graffi e urti cosicché una volta posizionato sotto il lavello non c’è pericolo di danneggiarlo in alcun modo. Nonostante la robustezza, poi, il sistema è pensato per essere parte dell’arredo domestico, nel quale si inserisce con naturalezza, e per operare con la massima silenziosità.
È l’unico modello sul mercato con re-mineralizzatore che consente di rimmettere nell’acqua quei minerali che sono necessari per un’acqua perfetta e pulita, garantendo il bilanciamento salino ottimale.

Il processo di purificazione dell’acqua segue diversi stadi di filtraggio.
In primis un primo filtro a sedimenti trattiene le particelle fino a 20 micron di grandezza mentre un secondo filtro a carboni attivi vegetali, con una capacita di filtraggio ancora maggiore, ripulisce maggiormente l’acqua prima di attraversare il filtro da 5 micron e la membrana che regola l’osmosi che ha il compito di eliminare ogni particella nell’ordine di 0,0001 micron.

Il passaggio successivo è quello di remineralizzare l’acqua attraverso una cartuccia di sali e una lampada a UV sterilizza ulteriormente l’acqua da possibili presenze di batteri. Tutto questo processo purifica l’acqua al 99% e ci permette di avere una fonte sempre disponibile, economica e ad un impatto ambientale che va a tagliare sul consumo di plastica e imballaggi non degradabili.

Come funziona Cleone

il depuratore d'acqua Cleone L’apparecchiatura è in grado di produrre 225 l di acqua al giorno in modo del tutto automatico e integra l’avviso di service attraverso un led indicatore. Il dispositivo inoltre ha un sistema interno che analizza i parametri dell’acqua trattata costantemente per garantirne la sicurezza e la migliore qualità possibile.
Il sistema antiallagamento evita che il dispositivo in caso di problemi riversi l’acqua fuori dall’involucro.

Cleone, inoltre, è certificato dalla Water Quality Association che valuta attraverso il severo protocollo NSF Standard 58 ed è conforme ai requisiti della legislazione italiana in merito alla sicurezza e l’affidabilità degli apparecchi di purificazione domestici dell’acqua. Il produttore assicura, in base ai dati storici, una durata del dispositivo superiore ai 10 anni che testimoniano maggiormente quanto detto sulla robustezza dell’apparecchio.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *