Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Foto: pubblicazione e condivisione sui social

di 0 commenti
foto e condivisione social
Foto tratta da Teleradio-News.it

Sei su un autobus strapieno, impossibile  timbrare il biglietto, “reggersi agli appositi sostegni”, provare a guadagnare l’uscita alla tua fermata… scatta l’indignazione e la voglia di foto con tanto di condivisione social.

E le persone ritratte? Hanno espresso il loro consenso per la pubblicazione su Facebook, Instagram, Twitter? Che ne è della loro privacy?

Il consenso a farsi fotografare o riprendere è diverso dal consenso alla pubblicazione delle immagini. Per saperne di più, è possibile consultare il sito del Garante per la protezione dei dati personali

Immagine fotografica, dato personale

Ogni foto è un dato personale e, come tale, anche sui social è protetto dalle leggi attualmente in vigore per tv, web, carta stampata.
Se veniamo a conoscenza che una nostra foto sta circolando nel web senza il nostro consenso, possiamo subito richiedere a chi l’ha postata e al social in cui è inserita di rimuoverla definitivamente.

Foto di bambini, condivisione social e privacy

E’ possibile pubblicare foto di una piazza affollata, con bambini presenti, purché non sia ritratto un solo bambino e non vi siano elementi atti ad identificare i piccoli soggetti. Non è possibile invece pubblicare e condividere ritratti di bambini mentre si esibiscono a un saggio o a una recita.

Se la scuola in cui avviene la recita vuole farlo deve chiederne esplicita autorizzazione ai genitori.
Se il padre o la madre pubblicano la foto del proprio figlio durante uno di questi eventi, ovviamente lo possono fare, ma se nell’immagine sono inclusi altri bambini, serve il consenso dei genitori di tutti i minori.

Queste precauzioni vanno adottate per evitare che sconosciuti contattino i nostri figli o usino le loro foto per trarne poi materiale pedopornografico

Fino a che età serve il consenso dei genitori?

Ricordiamo che per la legge Italiana i minori possono dare il loro consenso dai 14 anni in su.

E’ lecito condividere sui social la foto di un documento ritrovato?

Trovi per caso la patente di qualcuno che l’ha smarrita e la posti sui social per rintracciarne il titolare.
Anche se sei in perfetta buona fede e desideri solo aiutare il malcapitato che l’ha persa a ritrovarla, devi sapere che stai violando la sua privacy, esponendolo al pericolo del cosiddetto “furto di identità”.
Non sono pochi i casi in cui dei truffatori si impossessano di dati altrui per operazioni illecite.

Foto di partecipanti a spettacoli, concerti, manifestazioni, eventi

foto e condivisione social pubblico a spettacolo dei Negramaro
Concerto dei Negramaro, Genova Porto Antico

Se il fine è quello di documentare l’evento, si può pubblicare e condividere l’immagine senza avere il consenso ai partecipanti, ma ognuno può richiedere la cancellazione della foto in cui appare, se non è d’accordo.

Qualora le immagini vengano pubblicate invece a scopo promozionale, l’autorizzazione va sempre richiesta prima della pubblicazione.

Foto scattate nei luoghi di vacanza

In estate, più che mai, si postano immagini delle proprie vacanze sui social, magari in contesti che ritraggono anche altre persone. Spesso queste foto sono la documentazione che i “ladri d’appartamento” ricercano per conoscere le assenze dei proprietari ed agire indisturbati per compiere furti nelle case.

Il consiglio è di limitare la pubblicazione di queste foto, destinandole a una ristretta cerchia di amici e parenti fidati.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *