Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Investire sulla costa adriatica: ecco perché

di 1 commento

Le voci di una crisi della costa adriatica giravano da tempo. Erano diventate insistenti, mettendo in guardia i gestori dei vari servizi così come gli acquirenti di immobili.

A quanto pare si trattava di voci infondate, dovute un po’ al clima che negli ultimi anni sta facendo capricci sempre più decisi e un po’ all’arresto del turismo. Insomma, nonostante i due elementi che a tutti gli effetti sono presenti, la costa adriatica non è in crisi.Terrazza sul mare di una casa della costa adriatica

A confermarlo ci sono i numeri che parlano di una crescita costante del turismo in questi luoghi, in particolare in Abruzzo. La crescita più importante per il turismo abruzzese è quella avvenuta nel 2017. Precisamente, secondo i dati Istat, in un solo anno (2016-2017), si è segnalata una crescita dell’1,5% in termini di arrivi e dell’1,3% per giornate di permanenza.

Sono stati registrati 1.548.653 arrivi di turisti nelle strutture ricettive dell’intero territorio regionale, che hanno prodotto 6.193.473 presenze, ovvero di giorni di permanenza, in aumento rispetto all’anno precedente.

L’Abruzzo si attesta come quinta regione italiana nella classifica nazionale relativa alle strutture ricettive più amate dai turisti con l’83% e la soddisfazione generale dei viaggiatori è pari all’86,1%. Il parere positivo nei confronti dell’accoglienza raggiunge il 95%.

Nella classifica degli arrivi il primo posto è occupato da Montesilvano (136.406), seguito da Pescara, (132.199) e Giulianova (95.781)

Per questi motivi investire sulla costa adriatica è considerata una scelta redditizia.

Secondo studi di settore, inoltre, l’Abruzzo è una regione che piace nel mondo soprattutto a turisti tedeschi e svizzeri e in Italia a laziali e marchigiani.

Investire sulla costa

Se si decide di investire nel settore immobiliare sulla costa abruzzese è opportuno dare un’occhiata agli appartamenti di Passacqua Immobiliare in modo da capire quale può essere la soluzione ideale per ogni potenziale acquirente. È necessario affidarsi a realtà esperte e competenti che sappiano dare il giusto consiglio, oltre che capire quelle che sono le esigenze del singolo cliente.

Quando si decide di investire nel settore turistico è importante tener presenti alcuni elementi.
Il primo è sicuramente quello delle città con maggior ritorno di capitale, quelle più redditizie. A questo elemento segue quello della stagionalità. Se si tratta di località sulla costa è chiaro che siano affittabili nei mesi che corrispondono alle vacanze estive, quindi al periodo che va da maggio a ottobre, con qualche eccezione anche ad aprile.

I mesi più attivi si possono considerare 6. A differenza delle città d’arte è chiaro che qui ci sia una stagionalità più breve, ma molto più intensa, tanto da coprire quasi tutto il resto dei mesi invernali. Senza contare che non sono pochi i turisti stranieri che amano viaggiare e scoprire l’Italia anche fuori stagione.

Ecco perché investire nel mercato immobiliare sulla costa adriatica è una soluzione per la quale molti acquirenti hanno optato, soprattutto perché hanno intuito l’enorme potenziale che nasconde.

Ormai la differenza tra le città non è più così netta, ogni turista ama scoprire anche quelli che non sono i luoghi più celebri di ogni regione.

Senza contare che già una rivista come Forbes nel 2018 definiva l’Abruzzo un angolo di paradiso e una delle città al mondo nelle quali investire nel mercato immobiliare. Dettaglio non di poco conto se si pensa che il noto periodico statunitense di economia e finanza è una delle voci più attendibili.

Come acquistare una seconda casa

Se desideriamo investire nel settore turistico significa che siamo già proprietari di un immobile. Almeno in linea di massima.

Per acquistare una seconda casa è necessario, per prima cosa, affidarsi a esperti del settore. Meglio se hanno un proprio sito web costantemente aggiornato dove poter consultare le varie proposte immobiliari e una storia alle spalle. Ogni realtà dovrà conoscere molto bene la zona in cui opera, le caratteristiche del territorio e capire con facilità le esigenze dei clienti/acquirenti in modo da poter offrire loro le soluzioni ideali tra tutte quelle presenti sul mercato.

Per quanto riguarda le caratteristiche dell’immobile è preferibile che si tratti di un edificio moderno, dotato di riscaldamento e di un parcheggio, sempre più richiesto dai turisti di tutto il mondo, non lontano dalla spiaggia e dalle attrazioni principali e in cui gli spazi interni siano distribuiti bene per poter sfruttare ogni metro quadrato. Questi dettagli valgono sia per i grandi appartamenti che per quelli più piccoli.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Un commento su “Investire sulla costa adriatica: ecco perché
Inserisci un nuovo commento

  1. La costa adriatica, nonostante a mio avviso abbia meno da offrire dal punto di vista paesaggistico, devo ammettere che sa offrire molto di più dal punto di vista dei servizi rispetto alla costa tirrenica… quindi sono d’accordo con l’articolo, soprattutto se si vuole investire nel mercato immobiliare per poi magari affittare la casa per la stagione estiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *