Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

La pulizia del condizionatore e ventilatore

di 0 commenti

ragazza apre condizionatoreSe combatti il caldo con apparecchi elettrici, non devi trascurare la pulizia del condizionatore e del ventilatore:  una pulizia e una manutenzione periodiche sono fondamentali per il loro buon funzionamento e per evitare l’insorgere di problemi allergici.
A tale proposito abbiamo chiesto aiuto agli esperti di Helpling –  la piattaforma innovativa per la prenotazione di collaboratori domestici.  Di pulizie loro se ne intendono e hanno stilato questa mini guida per la corretta pulizia di condizionatori e ventilatori.

Come si fa la pulizia del condizionatore

Anche voi vi siete arresi alI’uso del condizionatore per mitigare le temperature in casa? Allora occhio ai consumi: tenere il condizionatore intorno ai 24 gradi manterrà la casa in condizioni vivibili senza un eccessivo ricarico sulla bolletta. Anche la corretta manutenzione dell’apparecchio  é di vitale importanza: un condizionatore sporco infatti richiede più energia per raffreddare l’aria. Ecco i nostri consigli:

Fase 1) Spegnete l’apparecchio e scollegatelo dalla corrente elettrica.

Fase 2) Pulite il condizionatore sia all’interno che all’esterno.
Se avete un condizionatore split, che é il modello ormai più comune, sollevate il coperchio e rimuovete con cautela il filtro. Togliete la polvere e pulite con un po’ di acqua e sapone: una volta asciugato riponetelo al suo posto. La griglia esterna può essere pulita con un pennello o una spazzola morbida.
Se invece avete uno di quei condizionatori attaccati alla finestra, rimuovete il coperchio per pulire il filtro e utilizzate un pennello per rimuovere la polvere.
Potreste approfittarne per pulire anche la finestra dove é posizionato il condizionatore. Aspettate che il vetro sia completamente asciutto prima di ricollocare l’apparecchio.

Fase 3) Togliete i filtri e puliteli sotto l’acqua corrente o passandovi l’aspirapolvere e ricollocateli poi nell’apparecchio. I filtri servono a depurare le particelle d’aria: se sono sporchi, l’azione filtrante é ridotta, causano aria “inquinata” e cattivi odori; per questo motivo vi raccomandiamo di  pulire i filtri almeno una o due volte al mese.

Fase 4) Spruzzate una soluzione di acqua e sgrassante per aria condizionata sui tubi di rame delle batterie, collocati dietro i filtri. Lasciate il coperchio aperto per far asciugare; se invece le batterie si trovano nella parte posteriore dell’unità, usate una spazzola con setole morbide.

Fare una pulizia completa del condizionatore almeno una volta l’anno e lavare il filtro una o due volte al mese farà sì che il vostro apparecchio duri più a lungo.
Alla fine dell’estate, coprite il dispositivo con una protezione specifica. Questi consigli non solo prolungheranno la vita del vostro condizionatore, ma vi faranno risparmiare denaro attraverso un consumo più efficiente.

Come pulire il ventilatore

ventilatore a 4 pale con griglia in metalloMolte famiglie preferiscono un paio di ventilatori anziché il condizionatore. Di sicuro sono più economici e sono comodi perché possono essere spostati da una stanza all’altra. Alcuni sono anche dotati di un’opzione deumidificante.
Se avete un ventilatore a soffitto, vi consigliamo di farlo ruotare in senso antiorario e orario ad alta velocità: otterrete così un flusso d’aria che crea un effetto brezza molto fresco d’estate!

Come per i condizionatori, anche per i ventilatori è bene che vi dedichiate alla loro pulizia piuttosto di frequente: infatti, lasciando polvere e sporcizia sulle pale, rischiate che queste vengano diffuse nell’aria che respirate, causando allergie e condizioni igieniche non ottimali.

Fase 1) Per quanto possa sembrare scontato, ricordatevi di spegnere il ventilatore e staccare il cavo di alimentazione per evitare incidenti. Poi posizionate il ventilatore in un luogo pulito e agibile, mettendovi vicino un secchio con acqua e sapone (il sapone per piatti va benissimo).

Fase 2) Smontate le parti del ventilatore. Rimuovete lo schermo premendo uno dei lati o svitate le schede. A volte trovate una sorta di “tappo” che serve a tenere insieme le lame: rimuovetelo così da smontare tutte le parti.

Fase 3) Dopo aver rimosso le pale, immergetele per alcuni minuti nel contenitore con acqua e sapone. Dopodiché risciacquate bene, asciugate con un panno e ricollocate il tutto nella posizione iniziale.

Fase 4) Pulite piedistallo e base con un panno morbido inumidito, rimuovendo residui di polvere o sporcizia. Se non volete smantellare completamente l’apparecchio, potete usare uno di quegli aspirapolvere che hanno un beccuccio a spazzola, così da raggiungere anche gli angoli dove si accumula la polvere.

Con questo procedimento non solo rendete la casa più pulita e priva di batteri, ma consumate meno energia allungando la vita dei vostri apparecchi per l’aria fresca. Parola di Helpling!

Articolo scritto da:

Sara Grita

Leggi tutti gli articoli
Webwriter, copywriter, blogger. Nata e cresciuta a Milano, ho lavorato a Roma, Bologna e ancora Roma nelle produzioni video, tv, teatrali, come responsabile della comunicazione. Ho partecipato all'ideazione e alla fondazione di CasaNoi. Questo blog nasce per condividere tutte le informazioni su casa e ambiente ed è aperto alle domande dei lettori.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *