Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Pompa di calore per riscaldare e raffrescare casa

di 0 commenti

Cosa sono le pompe di calore?

Tra i diversi dispositivi che possono essere utilizzati per riscaldare la casa in inverno ci sono le pompe di calore. Ma cosa si intende per pompa di calore?

Si tratta in effetti di elementi che funzionano grazie ai principi della termodinamica e trasportano energia sotto forma di calore da una parte all’altra della casa.

Ne esistono però di diversi tipi distinti in base al funzionamento ed andremo proprio ad analizzarli nel corso di questo articolo.

La pompa di calore aria – aria

La pompa di calore aria – aria è la tipologia più diffusa, ormai presente in quasi tutte le case: si tratta infatti di null’altro che del comune split dei climatizzatori.

Quasi tutti i modelli sono infatti provvisti della funzione aria calda per riscaldare la casa in inverno.

Questo tipo di pompa di calore riscalda gli ambienti appunto con aria calda. Non è adatta quindi ad alimentare i circuiti di riscaldamento che utilizzano l’acqua come fluido termovettore.

Oltre a essere la tipologia più diffusa è anche quella dal costo più basso. Tuttavia visto che il funzionamento è elettrico, il costo energetico può essere elevato.

La pompa di calore aria – acqua

Pompa di calore GEU
Pompa di calore GEU

Le pompe di calore aria – acqua prelevano il calore dall’esterno e lo trasmettono al circuito di riscaldamento, in modo che, attraverso la circolazione di acqua calda, possa essere distribuito a tutta la casa.

Può trattarsi anche di un circuito di raffreddamento, perché le pompe di calore possono essere utilizzate anche per raffrescare la casa in estate.

La pompa di calore con funzionamento aria – acqua è particolarmente adatta per gli impianti di riscaldamento a pavimento o per quelli tradizionali a termosifoni.

Il costo dell’installazione è abbastanza elevato, ma considerando il risparmio che si può ottenere nel tempo (fino al 70% rispetto a un generatore di calore tradizionale) si può ammortizzare in pochi anni.

La pompa di calore acqua – acqua

Rispetto ai modelli visti in precedenza, le pompe di calore acqua – acqua sono decisamente le più efficienti. Il problema è che non in tutti i casi è possibile installarle.

Questo tipo di pompa utilizza infatti l’acqua proveniente dal sottosuolo, dalla falda freatica, da laghi o da fiumi. L’acqua presente nel sottosuolo ha una temperatura di circa 7 gradi, ideale per far funzionare questi dispositivi.

Le pompe del tipo acqua – acqua sono da anni molto diffuse nei Paesi del Nord Europa, dove le temperature arrivano frequentemente a meno 15 gradi e oltre.

La pompa di calore geotermica

Pompa di calore Viessman
Pompa di calore Viessman

La pompa di calore geotermica ha un funzionamento analogo a quello delle pompe classiche.

Ve ne sono di due tipi che si distinguono in base al modo in cui estraggono il calore:

  • le pompe terra-aria lo recuperano dal terreno
  • le pompe acqua-acqua lo recuperano dal sottosuolo.

Si tratta di una delle tipologie di pompa dall’efficienza più elevata.

Tuttavia il costo di installazione è ancora piuttosto alto e inoltre l’energia geotermica non è sfruttabile in tutti i tipi di abitazione.

Pompe di calore e detrazioni fiscali

Vi ricordo che alcuni dispositivi con funzionamento a pompa di calore possono usufruire della detrazione 65% per miglioramento dell’efficienza energetica in edifici esistenti.

Si tratta in particolare di:

  • sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore
  • impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro.
Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *