Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Mercato immobiliare 2017: le previsioni

di 0 commenti

mercato immobiliare 2017Con l’avvio di un nuovo anno è tempo di bilanci anche per il mercato immobiliare. Se il 2016 si è concluso positivamente grazie soprattutto all’aumento atteso delle compravendite immobiliari, ora si dà spazio alle previsioni: come sarà il mercato immobiliare 2017? A fornire le prime stime immobiliari per l’anno appena iniziato è Fabiana Megliola, responsabile ufficio studi Gruppo Tecnocasa.

Immobili: in aumento le compravendite nel 2016

Come indicato in un recente post, l’Agenzia delle Entrate ha evidenziato nei primi nove mesi del 2016 un incremento medio delle transazioni immobiliari pari al 20,4%. Una tendenza significativa dovuta soprattutto al calo dei prezzi – dal 2007 ad oggi le abitazioni hanno ceduto il 39,7% del loro valore – e dei mutui resi più accessibili.

Mercato immobiliare 2017

Ma come sarà questo 2017? Le compravendite, secondo lo studio presentato, sono attese ancora in aumento, in una percentuale compresa tra il 6 e l’8% a livello nazionale, trend che interesserà tutte le realtà territoriali.

Compravendite: i prezzi

Per quanto riguarda il versante dei prezzi si attende una chiusura dell’anno con un calo tra il 2 e lo 0% e un leggero aumento tra lo 0 e il 2% per il 2017, ma solo delle grandi città.

Per vedere il leggero aumento nei capoluoghi di provincia e nell’hinterland delle grandi città occorrerà aspettare il 2018.

Edilizia: efficienza e sicurezza

Ripartono i progetti finalizzati alla costruzione di edifici di qualità che garantiscano efficienza energetica e anche sicurezza dal punto di vista sismico.

Le locazioni

Per quanto riguarda il versante delle locazioni si prevede una sostanziale stabilità dei canoni con piccoli ritocchi al rialzo soprattutto nelle grandi città.

Non è escluso che chi possiede i requisiti per accendere un mutuo possa nel 2017 decidere di abbandonare l’affitto per intraprendere la strada dell’acquisto.

Conclusioni

L’andamento dell’economia e dell’occupazione, nonché il comportamento di alcune banche che rimarranno comunque sulle vie della prudenza, confermeranno questo scenario di mercato che vede nella consapevolezza del reale valore dell’immobile da parte degli acquirenti, dei venditori e dei professionisti un elemento importante per il corretto funzionamento del mercato.

Articolo scritto da:

Alessandra Caparello

Leggi tutti gli articoli
Alessandra Caparello è redattrice in ambito fiscale, previdenziale ed economico. Ha collaborato con vari siti online come InvestireOggi.it (curatrice della sezione Fisco e Tasse), Pmi.it, Fisco7.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz