Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Come realizzare top per il lavabo da bagno

di 0 commenti

Il top per il lavabo da bagno

Il tempo del lavabo da bagno su colonna è ormai passato. Oggi, anche nei bagni più piccoli, il lavabo è poggiato, incassato o integrato in mobili e piani che, oltre a conferire stile all’ambiente arredando con gusto, appaiono estremamente funzionali perché offrono utile spazio contenitivo.

top per il lavabo da bagno top in legno di Bagno Shop
Top in legno BagnoShop

Il top su cui collocare il lavandino o con cui rifinire il mobile su cui poggiarlo può essere realizzato con diversi materiali:

  • legno
  • marmo
  • granito
  • materiali compositi, ecc..

Vediamo nel dettaglio le caratteristiche di ciascun materiale e quali accorgimenti mettere in atto per conservarli sempre in buono stato.

Top per il lavabo da bagno in legno

Il legno è sempre un materiale in grado di conferire calore e accoglienza a qualunque ambiente e per questo motivo è particolarmente apprezzato anche per arredare il bagno.

I piani in legno possono essere realizzati con lamelle in massello incollate tra loro con adesivi in grado di renderli resistenti all’umidità, presente in notevole misura in questo locale.
Si tratta però di soluzioni di un certo pregio, quindi abbastanza costose e anche richiedenti particolare attenzione per la manutenzione quotidiana.

In alternativa, si può ripiegare sui top in impiallacciato. Si tratta di piani formati da una tavola in legno poco nobile, ad esempio MDF o truciolato, rivestita con un foglio di materiale più pregiato, di cui si può scegliere l’essenza e la tonalità di colore.

Ancora più economici e meno delicati sono quei piani la cui struttura è costituita da laminato, poi rivestito con un foglio di legno nobile.

Per la pulizia quotidiana è necessario evitare di utilizzare detergenti chimici che potrebbero danneggiare il materiale.
Il legno è comunque un materiale vivo e quindi soggetto a usura e trasformazione nel corso del tempo. Ma proprio i segni del tempo fanno parte del suo fascino, per cui non occorre preoccuparsi se tende a cambiare con il passar degli anni.

Top per il lavabo da bagno in marmo e granito

top per il lavabo da bagno Top in marmo Le Rogge
Top in marmo Le Rogge srl

Il top in marmo è una soluzione più adatta ad arredare bagni di stile classico. Il marmo, in quanto materiale naturale, presenta venature e sfumature di colore che ne rendono l’aspetto della superficie irregolare e sempre diversa. Anche scegliendo la stessa varietà di marmo, si potrà così avere sempre un bagno unico e diverso dagli altri.

E’ però un materiale delicato che può facilmente rigarsi, per questo motivo occorre fare attenzione nell’uso e nella pulizia ed evitare di utilizzare detergenti acidi.

Il granito presenta tonalità più scure e suggestive di quelle del marmo. Rispetto a quest’ultimo è però meno soggetto alla formazione di graffi e meno delicato nei confronti dell’acido. Si consiglia comunque di usare anche in questo caso acqua e detergenti neutri.

Top per il lavabo da bagno in ceramica

La ceramica è senza dubbio il materiale più resistente e più pratico da pulire e oggi è sottoposto a trattamenti che la rendono ancora più robusta. E’ quindi resistente agli acidi, impermeabile all’acqua e molto semplice da pulire.

In più, oltre al tradizionale bianco con tutte le sue possibili sfumature, è possibile scegliere numerose ed eleganti colorazioni.

La ceramica resta anche la soluzione più economica per un piano lavabo.

Top per il lavabo da bagno in materiali compositi

top per il lavabo da bagno Top in corian di lune design
Top in Corian Lune Design

Oltre a quelli descritti, esistono anche materiali sintetici particolarmente funzionali per realizzare il top del lavabo.

Il Corian, ad esempio, è costituito da una miscela di materiali naturali in diversa percentuale, legati da una resina acrilica.

Il suo pregio principale è costituito dall’estrema malleabilità e dalla possibilità di essere lavorato al tornio, che consentono di realizzare piani di qualsiasi forma e dimensione assicurando la possibilità di creare soluzioni completamente personalizzate.

Altro vantaggio è la possibilità di modellare il materiale in modo da integrarvi il lavandino, così da avere una superficie continua senza la presenza di giunti.
Non è inoltre soggetto ad alterazioni di colore se esposto alla luce del sole ed eventuali danni della superficie possono essere riparati con una spugnetta abrasiva.

L’unico svantaggio del prodotto è il suo costo superiore rispetto ad altri materiali.

Caratteristiche simili al Corian hanno anche altri materiali compositi, come il Cristalplan e il Cristalite, formati da una percentuale di materiali naturali e una di polimeri.

Top per il lavabo da bagno in vetro

I top in vetro sono molto igienici e quindi particolarmente adatti alla stanza da bagno e grazie alla loro trasparenza arredano con eleganza.

E’ però piuttosto delicato, sia perché facilmente soggetto a graffi, sia per la difficoltà di pulizia, visto che è soggetto a macchie ed aloni.

Top per il lavabo da bagno in acciaio

L’acciaio è un materiale praticamente indistruttibile, ma purtroppo facilmente soggetto a graffiarsi. Va quindi trattato e pulito con cura.

Si può scegliere con finitura lucida o satinata ma siccome può avere un aspetto un po’ freddo, è meglio arricchire il resto del bagno con una giusta scelta di colori.

Guarda tutti i nostri post su bagno e arredo bagno

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *