Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Rent to buy, le 10 cose da sapere secondo i notai

di 0 commenti

Già in passato, il Notariato ha richiamato l’attenzione sulla questione del rent to buy, soprattutto in merito al decreto Sblocca Italia e alla possibilità di trascrivere il contratto nei Registri Immobiliari.
 
Questa volta, per rendere la materia più accessibile ai cittadini, l’Ordine dei Notai ha organizzato un convegno intitolato La disciplina del rent to buy: tutele sostanziali e questioni tributarie, che si è tenuto a Milano il 23 gennaio.
 
Nel corso dell’evento ha illustrato i vantaggi e gli svantaggi del rent to buy per il venditore e per l’acquirente e ha presentato anche un’ipotesi di contratto.
 

Tra i 10 punti del Notariato che riassumono tutto quello che c’è da sapere sul rent to buy, spiccano i punti dedicati alle tutele legali, alle imposte e alla convenienza fiscale.
 
Per quanto riguarda le tutele previste dalla legge, ai proprietari si consiglia di accordarsi con i conduttori su un canone più elevato rispetto ad un normale affitto e sulla parte dei canoni da trattenere nel caso in cui il conduttore, alla fine, decida di non comprare l’immobile.
Mentre i conduttori sono tutelati dalla trascrizione del rent to buy nei registri immobiliari. Ciò consente ai conduttori di sapere se sull’immobile pendono ipoteche, pignoramenti o altre pregiudizievoli. Inoltre, in caso di fallimento del venditore il contratto non viene revocato.

 

Infine, il Notariato spiega che ancora non esiste una disciplina specifica sul piano tributario e bisogna valutare la specifica situazione fiscale del venditore per stabilire se il rent to buy conviene o meno. Perciò, fin dall’inizio, è consigliato farsi assistere da un professionista.
 
Per il momento, dal punto di vista fiscale, si può asserire che nel periodo del godimento del bene le imposte legate al possesso dell’immobile sono a carico del proprietario come in qualsiasi contratto di affitto.
Mentre le spese di trascrizione nei registri immobiliari sono a carico dell’acquirente, come le spese ed imposte dovute per l’atto di compravendita dell’immobile.

Leggi  Il MeCa (Mercato Milanese della Casa), una formula vincente

 

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
CasaNoi.it è la piattaforma dedicata all'incontro diretto tra offerta e ricerca di case. Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *