Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Cose da fare in casa al rientro dalle vacanze

di 0 commenti

soggiornoTrascorrere qualche giorno sereno di vacanza significa anche rimettersi in sesto, sia dal punto di vista mentale che dal punto di vista fisico, prima di ricominciare con gli impegni quotidiani.
Al rientro dalle vacanze però, approfittando di avere anche ora qualche giorno libero, è fondamentale affrontare alcuni lavoretti in casa e mettere in ordine, in modo da creare un ambiente sereno e rilassato in cui affrontare il ritorno alle attività lavorative.

Del resto, dopo un periodo di assenza da casa, soprattutto se lungo, non sarà poca la polvere che si sarà accumulata tra le pareti domestiche. La prima cosa da fare al ritorno è quindi quella di aprire tutte le porte e finestre, in modo da permettere un buon ricambio d’aria e far uscire una parte della polvere ammassata.

Per affrontare la pulizia generale della casa è indispensabile invece organizzarsi e stilare un programma d’azione che consentirà di risparmiare tempo prezioso e ottenere ottimi risultati.

Le prime attenzioni dovranno essere dedicate naturalmente al contenuto della valigia: lavate tutti gli abiti che vi eravate portati in modo da averli puliti quando vi servono, mentre altri capi di uso non frequente potranno essere riposti e conservati fino alla prossima vacanza.

Anche le tipiche attrezzature estive, come ombrellone e materassino, dovranno essere riposte nelle loro custodie e conservate in un ripostiglio o in cantina, pronte a essere di nuovo tirate fuori il prossimo anno.

Munitevi di aspirapolvere e passatela in tutta la casa, agendo anche su eventuali tappeti. In questo modo, con la polvere, rimuoverete acari e batteri che vi si annidano. Successivamente, usate anche la scopa e noterete che ci sarà ancora polvere da togliere.

Leggi  Come combattere il calcare

Passate poi al lavaggio dei pavimenti, versando un po’ di alcool, che igienizza, in un secchio di acqua calda.

Se avete lasciato la casa pulita prima di partire, già solo questi lavori, ovvero quelli legati all’accumulo di polvere, saranno sufficienti. Tuttavia, se vi resta ancora qualche giorno libero, potrete approfittarne per una sistemazione generale dell’abitazione.

Una delle cose che si possono fare è rimettere in ordine tutti i cassetti, sia quelli dell’armadio con abiti e biancheria, sia quelli della cucina o di altri mobili.
Tirate fuori tutto il contenuto, fate una buona spolverata e pulizia del cassetto, e rimette poi tutto a posto ben in ordine, in modo da ritrovare le cose più facilmente.
Per una pulizia profonda della casa si possono affrontare altri lavori, in genere rimandati per mancanza di tempo, come svuotare gli armadi e lavarli dall’interno.

Se avete ancora abbastanza giorni di ferie, la fine di agosto e l’inizio di settembre possono costituire il periodo ideale per dare una bella rinfrescata alla casa ridipingendo le pareti.

Con un po’ di buona volontà e una discreta manualità potete procedere da soli, visto che quello della tinteggiatura è uno dei lavori più semplici da eseguire in fai da te. In alternativa, potrete rivolgervi a un imbanchino ma, in ogni caso, potreste approfittarne per dare nuova veste alla casa cambiando il colore della tinteggiatura o scegliendo qualche particolare soluzione decorativa.

Tutti questi lavori che metteranno un po’ a soqquadro la casa potranno essere però una buona occasione per sbarazzarsi del superfluo: dagli abiti che non mettete più a piatti e bicchieri scheggiati, dagli oggetti che non utilizzate ai cibi scaduti, dai farmaci scaduti alla biancheria sformata, approfittatene per eliminare tutto e fare spazio in casa.

Leggi  Festival del Verde e del Paesaggio 13. 14. 15. maggio 2016

Settembre è anche il momento per affrontare alcuni lavori in giardino o comunque per sistemare le piante d’appartamento e prepararle all’autunno. In particolare, eliminate tutte le foglie ingiallite e ripulite il terriccio. Se necessario, aggiungetene dell’altro nel caso in cui il livello vi sembri basso. A seconda del tipo di pianta potrebbe poi essere necessario anche procedere a un rinvaso o a una potatura.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *