Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Sistemi di allarme: come scegliere il migliore per la tua casa? 

di 0 commenti

sistemi-allarme-casaEssere sicuri quando si esce di casa è fondamentale per qualsiasi persona, specialmente quando si sta lontani per un tempo più lungo, come quando si va in ferie.

Sapendo che in Italia, negli ultimi 10 anni, si sono registrate un numero sempre crescente di denunce dovute a furti nelle abitazioni, nessuno lascerebbe incustodita la propria casa neanche per un secondo. Fortunatamente, questo trend preoccupante ha subìto un’inversione di marcia l’anno scorso: il 2015, per la prima volta, ha apposto il segno meno a questo fenomeno.

Come mai questa diminuzione delle effrazioni?
In nostro aiuto è accorsa la tecnologia che, grazie ai suoi progressi, ci offre soluzioni economiche e al contempo efficienti per tenere a debita distanza qualsiasi malintenzionato.

Quale sistema di sicurezza installare?

Partiamo specificando che esistono 2 tipologie di sistemi di sicurezza:

I sistemi passivi che non compiono azioni di sorveglianza diretta, ma costituiscono una barriera all’ingresso dell’abitazione,  come ad esempio le inferriate, le porte o tapparelle blindate, i vetri antisfondamento.

I sistemi attivi, o più comunemente chiamati sistemi d’allarme, che compiono azioni dirette, attraverso sensori o emanazione di  microonde, che riescono ad individuare i movimenti del ladro prima che entri nell’abitazione.

Sistemi di allarme per la casa

Focalizzandoci sui sistemi antifurto attivi, in commercio si possono trovare svariate tipologie di sistemi di allarme per la casa. Ma identificare la soluzione migliore, specialmente se non si è dei maghi dell’elettronica, può risultare un’operazione piuttosto complicata. Per sciogliere qualche dubbio in merito, vi presentiamo le caratteristiche delle varie tipologie di allarme.

Iniziamo a distinguerli in base al loro posizionamento.

Allarme volumetrico

Tipo di allarme installato all’interno dell’abitazione. Utilizza sensori a infrarossi o microonde per rilevare qualsiasi incongruenza all’interno della casa, può essere collegato direttamente con la centrale di polizia più vicina affinché l’intervento sia il più tempestivo possibile. L’antifurto volumetrico non può essere attivato se vi è qualcuno all’interno dell’abitazione, altrimenti scatta l’allarme.

Purtroppo questo sistema presenta un difetto ovvero manda il segnale unicamente dopo che lo sgradito ospite è entrato in casa, quindi non previene i danni contro la proprietà, come danneggiamento infissi etc.

Allarme perimetrale

Per prevenire l’intrusione in casa sarebbe meglio installare un sistema di allarme perimetrico, poiché viene posizionato all’esterno all’abitazione, proteggendo appunto tutto il perimetro intorno ad essa.

Questo sistema vi permette di muovervi liberamente in casa, specialmente alla sera, facendovi sentire sicuri e permettendovi di dormire sonni tranquilli.

sistema-allarme-casa2Se ritenete di non dover proteggere l’intero perimetro della casa, l’allarme perimetrale può essere installato in una porzione della stessa, in particolar modo in quella che può essere più vulnerabile, come per esempio un lato buio o un ingresso.

Un’altra possibile distinzione può essere fatta in base al collegamento con la centrale.

Allarme casa con fili

Tipologia di antifurto tradizionale collegato tramite fili che mandano impulsi alla centralina. Un sistema di allarme con fili è molto affidabile poiché difficilmente manomettibile, infatti i cavi passano direttamente all’interno del muro e nel caso vengano tagliati fanno scattare immediatamente la sirena.

L’allarme con fili purtroppo diventa davvero costoso nel momento in cui deve essere installato ex novo in un’abitazione. È consigliato installarlo in edifici in fase di costruzione o di ristrutturazione poiché altrimenti devono essere avviati dei lavori di foratura e ricostruzione delle pareti per alloggiare i cavi.

Antifurto casa wireless

Un antifurto wireless svolge la stessa funzione dell’allarme via cavo, con la differenza che invece che comunicare con la centralina con dei fili lo fa attraverso l’emissione di onde elettromagnetiche. L’antifurto wireless è facilmente installabile, infatti non richiede nessuna opera in muratura e, in caso di trasferimento, potete portarlo con voi nella nuova abitazione.

Questo è dotato di batterie a lunga durata che ne permettono il funzionamento anche nel caso in cui si verifichi un blackout. L’unica pecca del sistema wireless, specialmente se è un impianto meno moderno, è la possibilità che un’interferenza ne comprometta la corretta funzione.
L’ultimo arrivato nella famiglia dei sistemi di antifurto wireless è l’integrazione della tecnologia gsm, che vi permette di collegarvi direttamente con esso tramite smartphone.

Se volete installare dei sistemi di allarme dovete prendere in considerazione il tipo di sensore da adottare, infatti ogni sensore ha una sua peculiarità ed è più efficace in alcune situazioni rispetto ad altre. Un esempio è il sensore pet immune, che tratteremo più nello specifico, che è pensato appositamente per i soggetti che hanno un animale domestico.

Allarme ad infrarossi

Se volete proteggere efficacemente la vostra abitazione, una soluzione ottimale è quella di installare un sistema d’allarme ad infrarossi: grazie al collegamento tra gli stessi potrete intercettare qualsiasi intruso che si aggiri per casa o in  giardino. Infatti se viene interrotto il raggio, l’allarme ad infrarossi manda un segnale alla centralina per garantire un intervento tempestivo.
Se installato correttamente potrete evitare i falsi allarmi, per esempio impostando lo scatto se vengono interrotti più fasci di raggi contemporaneamente. C’è anche una variante di questo allarme che invece che rilevare l’interruzione del raggio misura il cambiamento termico causato dal calore emesso dal corpo.

Allarme a microonde

Con l’allarme a microonde potrete contare su un sistema di sicurezza difficilmente manomettibile. Questo si compone di un trasmettitore, che emana le onde, e di un ricevitore, che fa scattare l’allarme nel momento in cui percepisce una variazione del segnale.

Sensori wireless con invio di chiamate e sms

Avere la possibilità di essere contattati tempestivamente nel momento in cui qualcuno compie un’effrazione è una prerogativa dei sensori wireless con invio di chiamate e sms. La prerogativa di questo impianto è che in autonomia riesce a contattare i numeri di telefono preselezionati al momento dell’installazione.
Questo sistema d’allarme sfrutta sia la tecnologia ad infrarossi che wireless, in tal modo è adattabile ad ogni esigenza.

Sensori pet immune

Questa soluzione è perfetta se avete un animale domestico che gira per casa. Cane o gatto che sia, sicuramente capiterà che rimanga a casa da solo.
Se il vostro sistema di allarme è provvisto di sensori pet immune potrete tranquillamente attivarlo prima di uscire per proteggere la vostra casa. Non dovrete preoccuparvi dei falsi allarmi, perché  è impostato per “riconoscere” la presenza del vostro animale domestico.

Il progresso tecnologico ci ha portato a soluzioni su misura per ogni esigenza. Installando dei buoni sistemi di allarme avrete la sicurezza che i malintenzionati staranno alla larga dalla vostra abitazione e potrete godervi in serenità i momenti fuori di casa.
Oltre agli aspetti tecnologici e di sicurezza è stato migliorato notevolmente anche il design dei sistemi di allarme moderni. In commercio si trovano soluzioni che si adattano all’ambiente circostante senza deturparlo.

Il miglior consiglio è quello di scegliere un sistema di allarme certificato dall’Unione Europea (UE): non fatevi spaventare se il costo iniziale è appena più elevato, ne guadagnerete in efficienza e sicurezza.

L’unico accorgimento da rispettare quando volete installare un sistema di allarme è quello di affidarvi esclusivamente a un elettricista o installatore professionista. Una persona che conosce il tipo di intervento da effettuare e vi potrà aiutare a scegliere il sistema di allarme migliore per la vostra abitazione.

Il portale Fazland può darvi una grande mano in questa fase perché permette di fare un’unica richiesta e ricevere diversi preventivi per sistemi d’allarme da confrontare. Non è mai stato più facile trovare il miglior professionista della propria zona.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *