Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Wikkelhouse, casa prefabbricata in cartone che si costruisce in un giorno

di 0 commenti

La casa prefabbricata in cartone

Wikkelhouse, casa prefabbricata in cartone installata in mezzo a un bosco
Wikkelhouse

La casa di cartone non è ormai più soltanto un gioco per bambini, ma una realtà tecnologica grazie alle sperimentazioni compiute sui nuovi materiali.

Wikkelhouse, casa prefabbricata in cartone capace di stare in piedi senza fondazioni ma, fatto ancor più straordinario, in grado di essere costruita in un solo giorno.

La casa è frutto del lavoro di un’azienda olandese, la Fiction Factory. Quest’ultima non è uno studio di progettazione, ma una compagnia che lavora da anni nel campo della realizzazione di scenografie teatrali.
Mettendo a frutto questa esperienza, l’azienda ha orientano negli ultimi anni la sua attività verso la creazione di architetture a piccola scala.

Il cartone utilizzato per Wikkelhouse

Il cartone è già da anni elaborato e utilizzato per la realizzazione di arredi ecologici e riciclabili.
Finora però nessuno si era spinto oltre i confini del design per pensare di realizzare un intero edificio proprio con questo materiale.

La ricerca che ha portato alla realizzazione del progetto di Wikkelhouse è durata quattro anni e si è concentrata in maniera particolare sullo studio del materiale utilizzato.

Wikkelhouse, la casa in cartone n fase di lavorazione
Assemblaggio di Wikkelhouse, casa prefabbricata in cartone

Lo speciale cartone utilizzato è composto infatti da ben 24 strati di strisce di cartone ondulato larghe 1,2 metri.
Il materiale così ottenuto viene poi avvolto intorno a un telaio che delinea la forma della casa e fissato con una super colla ecosostenibile.
Il tutto viene poi rivestito all’interno con listelli di legno e all’esterno con una pellicola resistente alla pioggia che va rinnovata ogni trent’anni.

Proprio grazie a questo trattamento e a questa struttura a sandwich particolarmente robusta, il materiale finale risulta molto resistente e isolante.

Leggi  Enea: mercato immobili e classi energetiche

Gli ingegneri progettisti di Fiction Factory ne assicurano infatti la durata per almeno 50 anni, se non fino a 100.

Come è da imperativo categorico per tutte le nuove costruzioni, inoltre, anche per questa casa i progettisti sono stati particolarmente attenti alla sua ecosostenibilità. La casa è infatti interamente riciclabile.

Come è fatta Wikkelhouse

Uno degli aspetti che distingue questa casa è il processo di assemblaggio.

Wikkelhouse, casa prefabbricata in cartone, foto dell'interno
L’interno di Wikkelhouse, casa prefabbricata in cartone

Non a caso il nome che i progettisti le hanno dato deriva dalla parola olandese Wikkelen, che significa confezionamento.

La Wikkelhouse è composta da una serie di moduli che distinguono le varie parti: entrata, soggiorno, cucina, bagno e così via.

E’ quindi personalizzabile da ogni utente che l’acquista.
E’ possibile assemblarla a piacimento creando di volta in volta scenari diversi, dalla casetta minima fino ad appartamenti veri e propri del tutto assimilabili a una comune abitazione.

Ciascun blocco pesa 500 chilogrammi, è lungo 4,6 metri, alto 3,5 metri e crea una superficie abitabile di circa 5 metri quadri.

Per fare un esempio, con tre blocchi si può realizzare un capanno per gli attrezzi da giardino, mentre con 10 si può già configurare una vera e propria casa.

Una volta scelti i blocchi che la andranno a comporre, si può montare in una sola giornata di lavoro.

Una delle caratteristiche più particolari di Wikkelhouse è la sua assenza di fondamenta.
Ciò è possibile grazie alla sua estrema leggerezza, che la rende un manufatto assemblabile in qualunque posto, come il prato di casa o addirittura all’interno di un magazzino.

Altra caratteristica saliente è l’ottimo isolamento termico delle pareti.

Leggi  Il principio Triple Zero® in edilizia

Quanto costa la Wikkelhouse?

Wikkelhouse non è ancora disponibile in Italia, ma l’azienda olandese già la commercializza in Belgio, Lussemburgo, Germania, Francia, Regno Unito e Danimarca.

La cellula base, composta da tre blocchi, costa 25.000 euro. I prezzi aumentano ovviamente aumentando il numero dei blocchi richiesti e degli optional aggiunti. La Wikkelhouse, infatti è personalizzabile con finestre supplementari, finiture e colori a scelta dell’acquirente.

Per il momento, però, ne vengono costruite soltanto dodici ogni anno.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli

Architetto libera professionista con studio in Crispano (Napoli). Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare. È giornalista pubblicista. Il suo blog è www.guidaxcasa.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz