Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Avvocato gratis: ne ha diritto chi possiede una casa?

di 0 commenti

avvocato gratis: ne ha diritto chi possiede una casa?In Italia è tutelato il diritto alla difesa. Questo significa anche che chi non può permettersi di pagare le spese legali ha diritto all’avvocato gratis.

Più propriamente si parla di Patrocinio a Spese dello Stato perché l’avvocato non lavora gratis, ma la consulenza non viene pagata dal cliente, bensì coperta dallo Stato.
Questo diritto è riservato appunto a chi versa in difficoltà economiche: il limite di reddito viene aggiornato di anno in anno secondo i dati Istat. Spetta a chi richiede il patrocinio gratuito dimostrare di averne diritto.

Il limite attuale è fissato a 11.528,41 euro. Se l’istante convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi di tutti i componenti della famiglia, ma per i processi penali è aumentato di euro 1.032,91 per ogni familiare convivente.

Come trovare un avvocato gratis: requisiti per la domanda di gratuito patrocinio

Ovviamente alle dichiarazioni seguono le opportune verifiche. A differenza di quanto molti pensano però non rilevano la casa di proprietà.

La sentenza 42651/05 della quarta sezione penale della Cassazione ha fatto chiarezza sul punto, confermando che non inficia il diritto all’avvocato gratis, o meglio come abbiamo visto a spese dello Stato, la proprietà di un immobile in cui si vive o da cui in ogni caso non si ricavi un reddito imponibile (immobile non locato, per intenderci) o, qualora ciò avvenga, il reddito totale della parte resti comunque al di sotto della soglia massima prevista per la difesa legale a carico dello Stato.

I giudici della Suprema Corte hanno annullato la precedente sentenza del tribunale di Napoli che aveva revocato all’imputato il diritto al patrocinio a spese dello Stato accusandolo, nel corso dell’istruttoria dibattimentale, di non aver dichiarato la titolarità della casa di proprietà.

L’interpretazione della Cassazione è peraltro in linea con quanto disposto dall’articolo 79 del Dpr 115/02, perché questo non prevede espressamente l’obbligo di indicare la titolarità della casa di abitazione.

I giudici hanno quindi concluso che la titolarità della proprietà della casa di abitazione non rappresenta condizione ostativa per l’ammissione al beneficio.

Avvocato gratis: chi è escluso dal patrocinio a spese dello Stato

Resta escluso espressamente dal gratuito patrocinio:

  • chi è indagato, imputato o condannato per reati di evasione fiscale,
  • chi è stato condannato con sentenza passata in giudicato per reati di mafia e per alcuni delitti in materia di stupefacenti e contrabbando,
  • chi sostiene ragioni palesemente infondate,
  • chi è parte in una causa per cessione di crediti e ragioni altrui, quando la cessione non sia in pagamento di crediti preesistenti.

Nel patrocinio a spese dello Stato la difesa dell’avvocato è veramente gratis?

Nel patrocinio a spese dello Stato l’avvocato è gratis: tutte le spese legali sono a carico dello Stato.
Un altro errore comune è pensare che l’avvocato gratis nel patrocinio a spese dello Stato sia imposto: il cliente infatti mantiene la facoltà di scegliere il professionista dall’elenco di quelli disponibili.

Avvocati low cost: come trovarli online

In conclusione, il gratuito patrocinio  garantisce assistenza legale senza spese a chi non può permettersi di pagare per essere difeso e far valere i propri diritti in tribunale.

Chi più in generale cerchi avvocati low cost oggi si affida prevalentemente ad internet, ottimizzando tempo e denaro.
Molti studi legali dispongono di siti web personali ma ci sono anche piattaforme che danno la possibilità di scegliere con un click tra avvocati in tutta Italia.

Funziona così il sito https://www.avvocatofacile.it: l’utente può compilare il modulo di contatto per trovare un avvocato specializzato nella sua città, oppure cercare il professionista giusto direttamente dalla lista online, senza costi e senza intermediari.

In questa prima fase di contatto neppure gli avvocati online richiedono alcuna commissione: il prezzo della consulenza legale vera e propria varia poi in base al professionista e al caso specifico. Parlare di avvocati gratis quindi ha senso solo in quest’ottica.

Speriamo che l’articolo di approfondimento possa aiutare gli utenti a comprendere che cosa sia il gratuito patrocinio e chi ne ha diritto e perché, in tutti gli altri casi, bisogna diffidare da chi promuove consulenza legale a zero spese.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli

CasaNoi.it è la piattaforma dedicata all’incontro diretto tra offerta e ricerca di case. Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz