Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Pavimenti galleggianti o sopraelevati

di 0 commenti

Cosa sono i pavimenti galleggianti?

I pavimenti galleggianti sono quelli che presentano un piano di calpestio sopraelevato rispetto al massetto, grazie alla presenza di strutture metalliche o in plastica.

pavimenti galleggianti Ariostea
Pavimento galleggiante Ariostea

Il vano tecnico che viene così a crearsi è molto utile per nascondere cablaggi e connessioni di vari tipi di impianti (elettrici, telefonici, informatici, di adduzione, espulsione di fluidi, ecc.) oltre che per il passaggio dell’aria calda o fredda. Per questo motivo, tale tipologia di pavimento è particolarmente adatta in ambienti ad alta concentrazione di impianti, come gli uffici.

Il sistema è smontabile a secco, per cui, per effettuare lavori di manutenzione o di ispezione, non sono necessarie opere di muratura, velocizzando in tal modo i tempi di esecuzione e riducendo i costi degli interventi.

La tipologia è adatta per la realizzazione sia di pavimenti interni sia di pavimenti esterni. Un pavimento sopraelevato può essere posizionato anche su uno già esistente, senza che sia necessario effettuare interventi di demolizione. Può anche essere smontato e riposizionato in altro luogo.

Come sono fatti i pavimenti galleggianti

I pavimenti galleggianti sono costituiti da tre strati funzionali:

  1. la sottostruttura
  2. il pannello
  3. la finitura superficiale.

La sottostruttura è composta da colonne, traverse e guarnizioni e ha lo scopo di raccogliere le sollecitazioni trasmesse attraverso il calpestio e trasmetterle al massetto sottostante.

Il pannello supporta le lastre di finitura e ha la funzione di trasmettere i carichi trasmessi dalle lastre, distribuendoli sulla struttura sottostante.
Può essere realizzato in vari materiali. Il progettista dovrà sceglierlo valutandone le caratteristiche meccaniche e di comportamento al fuoco, in relazione alla destinazione d’uso.
Molto importante è comunque la sua finitura inferiore, in particolare ai fini dalla protezione del sistema dall’umidità.

La finitura superiore è in genere realizzata in grès porcellanato e costituisce la parte principale del pavimento perché è quella visibile, ne forma il calpestio ed è soggetta a sollecitazioni.
Nella scelta della finitura dovete pertanto fare attenzione non solo alle sue qualità estetiche, senz’altro importanti, ma anche alle sue caratteristiche fisico – meccaniche.

Le lastre hanno una particolare bordatura che ha lo scopo di:

  • delineare in maniera omogenea le fughe tra i pannelli
  • consentire una migliore aderenza e contatto tra pannello e pannello
  • attutire le sollecitazioni tra le lastre
  • assorbire eventuali dilatazioni termiche.

Vantaggi dei pavimenti galleggianti

I pavimenti galleggianti, rispetto a quelli tradizionali, consentono di modificare nel corso del tempo l’impostazione degli ambienti.
E’ questo uno degli altri motivi per cui risultano molto comodi negli ambienti di lavoro, perché permettono di modificare la posizione e il numero delle postazioni.

Pavimento galleggiante Marazzi
Pavimento galleggiante Marazzi

Nelle operazioni di manutenzione e riparazione è inoltre possibile intervenire su un singolo pannello, senza andare a incidere su quelli adiacenti.

La posa in opera, essendo a secco, è più rapida e semplice rispetto a quella di un pavimento tradizionale.

La separazione tra il piano di calpestio e il massetto, inoltre, assicura vantaggi termici, migliorando il benessere ambientale.

La possibilità di inserire gli impianti nel vano tecnico sottostate al pavimento, offre al progettista un’ampia flessibilità e libertà compositiva perché non lo mantiene vincolato a una specifica posizione degli impianti.

Per approfondire, leggi i nostri post:

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli

Architetto libera professionista con studio in Crispano (Napoli). Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare. È giornalista pubblicista. Il suo blog è www.guidaxcasa.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz