Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

I biocamini: arredare con il calore

di 0 commenti

Per chi non vuole rinunciare all’atmosfera calda e accogliente di un caminetto, i biocamini costituiscono una soluzione che coniuga l’attenzione all’ambiente con veri e propri elementi di arredo.

Una scelta sostenibile e senza canna fumaria

I bio-camini sono caminetti che utilizzano come combustibile il bioetanolo, un alcool che si ottiene mediante il processo di fermentazione di prodotti agricoli ricchi di zuccheri e carboidrati come cereali e barbabietola da zucchero.
 
Il bioetanolo è considerato una fonte di energia rinnovabile perché la quantità di CO2 che rilascia, durante la combustione, è pari a quella assorbita dalla pianta da cui proviene durante il ciclo vitale.
 
Questi camini non richiedono l’installazione della canna fumaria né di impianti per l’alimentazione del combustibile, quindi possono rappresentare una soluzione valida se non si può o non si vuole fare alcun intervento di muratura.

Tecnologia e design dei biocamini

Tra i tanti modelli, ve ne proponiamo qualcuno che ci ha maggiormente colpito e che si distingue per il livello di ricerca tecnologica unito alla sperimentazione stilistica.
 
Bio-camino Nerone, realizzato come skyline di una città moderna

Nerone è l’interpretazione del designer James di Marco per Caleido: nello skyline di una città avvolta dalle fiamme, il tratto grafico ed essenziale dell’oggetto viene animato dal fuoco domestico.

 

Il bio-camino Camelot, disegnato come un  quadro

In Camelot, anche questo ideato da James di Marco, il biocamino diventa un quadro. La fiamma, racchiusa nella lamiera dal design essenziale, arreda la parete e scalda l’ambiente.

 

Bio-camino Axis in legno massello, pietra

Legno massello, pietra e acciaio sono i componenti di Axis, elemento d’arredo polifunzionale che oltre a biocamino é anche vassoio. Disegnato da Daniele Lo Scalzo Moscheri.

 

Monolite, scultura domestica e geometria d’acciaio

Monolite, scultura domestica e geometria d’acciaio, con un cuore che prende fuoco. Tutto questo – e altro ancora, secondo le vostre percezioni – è Mehnir, il biocamino disegnato da Simone Micheli per Antrax. Un oggetto d’arredamento, da spostare e posizionare a proprio piacimento, che può essere adatto ad ogni ambiente della casa.
 
Sestilia Pellicano

 

Articolo scritto da:

Sara Grita

Leggi tutti gli articoli
Webwriter, copywriter, blogger. Nata e cresciuta a Milano, ho lavorato a Roma, Bologna e ancora Roma nelle produzioni video, tv, teatrali, come responsabile della comunicazione. Ho partecipato all'ideazione e alla fondazione di CasaNoi. Questo blog nasce per condividere tutte le informazioni su casa e ambiente ed è aperto alle domande dei lettori.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *