Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Come arredare una casa in stile hipster

di 0 commenti

Lo stile hipster

Casa in stile hipster - Tavolo rustico hipster (in vendita su Etsy)
Tavolo rustico hipster (in vendita su Etsy)
Il termine hipster nasce negli anni Quaranta per indicare alcuni appassionati di musica jazz. Oggi il termine viene associato a una generazione di giovani anticonformisti, amanti del pensiero indipendente, della politica progressista e della musica indie rock.
Gli hipster rifiutano il consumo di massa, preferendogli l’handmade, ovvero ciò che è fatto a mano, su misura, ecosostenibile e vintage. Amano l’arte e la letteratura e sono convinti che una cultura del riciclo possa contribuire a rendere il mondo migliore.

Lo stile hipster è già da anni consolidato nel mondo della moda e dell’hairstyle e, anzi, forse oggi è anche in leggera controtendenza.

Nel campo dell’arredamento, invece, questo stile è in pieno trendy e sta riscuotendo un grande successo.

Consigli per arredare una casa in stile hipster

Riconoscere un hipster dall’abbigliamento o dalla barba folta e curata è ormai molto semplice. Ma un vero hipster non può trascurare neanche l’arredamento della propria casa, per farne un ambiente che rispecchi appieno la sua personalità.

Il desidero di questi soggetti di distinguersi dalla cultura dominante fa sì che si circondino spesso di oggetti di recupero, ormai obsoleti e sostituti nella vita di tutti i giorni da equivalenti più moderni. Le loro case sono zeppe di oggetti curiosi e bizzarri, spesso vere e proprie rarità.

Arredare una casa in stile hipster vuol dire in realtà riuscire a combinare insieme tanti stili diversi, senza dimenticare oggettistica e complementi, ma sempre con una nota di ironia.

Parola d’ordine è certamente originalità, ma il rischio di esagerare e cadere nel kitsch è sempre dietro l’angolo. Per questo, è importante seguire alcuni utili consigli.

Elementi fondamentali della casa hipster

Fondamentali per l’allestimento di una casa hipster sono le decorazioni delle pareti. Non possono infatti mancare poster, stampe vintage, vecchie locandine di film, fotografie, cartelli pubblicitari, ma anche immagini tratte da fumetti, vignette spiritose, slogan o quadri pop.

Carta da parati hipster (in vendita su Etsy)
Carta da parati hipster (in vendita su Etsy)
In questo stile non manca infatti un occhio di riguardo per tutto ciò che proviene dalla cultura artistica della pop art: non solo quadri, ma anche litografie, tessuti e stampe.
Oltre che al contenuto bisogna però prestare molta attenzione anche al contenitore, quindi le cornici devono essere scelte per colori e materiali n modo da creare un’armoniosa combinazione.

Altra caratteristica immancabile di queste case sono poi gli oggetti palesemente antichi o dal gusto retrò. Vista la passione per la musica, l’hipster ama senz’altro circondarsi di vecchi giradischi o grammofoni, di collezioni di vinili e di vecchie radio. Ma tra gli oggetti antichi e vissuti ci sono anche le macchine da scrivere, le macchine fotografiche o i ventilatori a pale.

Altri elementi caratteristici sono quelli che rimandano a una certa dimensione ludica, ad esempio biliardini o tavoli da ping pong, ma anche tutto ciò che richiama il mondo dei videogiochi.

Non manca in una casa hipster lo spazio dedicato al verde. Non solo piante da appartamento, ma anche vasetti con erbe aromatiche e spezie da usare in cucina per un’alimentazione sana.

Per completare una casa in questo stile, non possono mancare uno o più oggetti assolutamente particolari. Non stupitevi di vedere in un angolo una vecchia bici o addirittura una originale poltrona da barbiere recuperata da qualche rigattiere.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *