Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Previsioni 2017: indice Fiups rivela grande ottimismo

di 0 commenti

previsioni mercato immobiliare 2017Previsioni mercato immobiliare 2017:
grande ottimismo

Torna a crescere nel 2017 l’indice Fiups, acronimo di Federimmobiliare, Università degli Studi di Parma e Sorgente Group spa, un indice che valuta le aspettative degli operatori del settore immobiliare, su base quadrimestrale.

La ricerca “Sentiment del mercato immobiliare”

La ricerca “Sentiment del mercato immobiliare” viene realizzata dal Dipartimento di Economia dell’Università di Parma in collaborazione con Sorgente Group – holding italiana che ha lanciato diversi fondi immobiliari destinati per la maggior parte ad investitori qualificati –  e misura le aspettative a livello qualitativo delle varie filiere dell’industria immobiliare, ovvero la percezione sull’andamento del mercato e degli investimenti nel comparto real estate.

Previsioni mercato immobiliare 2017

L’indagine 2017 mette in luce aspettative ottimistiche per l’andamento del mercato immobiliare 2017.
Questo sulla base di interviste rivolte a circa duecento operatori del mercato immobiliare, appartenenti a settori del trading, development, property, progettazione, consulenza e finanza.

Il 60% degli intervistati indica una previsione di miglioramento dell’economia per i mesi che verranno, mentre si annulla la quota di coloro che prevedono peggioramento.
Secondo il 53% degli intervistati il settore immobiliare andrà a crescere.

Il 17,3% degli intervistati inoltre prevede una crescita decisa nei prezzi per il mercato delle abitazioni, contro una tendenza di maggiore cautela per gli immobili commerciali e gli uffici, dove metà del campione prevede tendenze alla stabilità.

Dove le migliori opportunità di business?

A Roma e Milano per quanto riguarda il residenziale, mentre a livello commerciale è la periferia di Roma che offre le miglior opportunità.

Il centro di Milano, grazie alle nuove operazioni di sviluppo, è particolarmente apprezzato per gli uffici di alto profilo.

Sale l’interesse verso il comparto alberghiero nei centri storici di entrambe le città.

Timidi segnali di recupero anche sull’industriale.

Tra le destinazioni interessanti si segnala anche Firenze, città diventata attrattiva quanto Milano per l’alberghiero, che si colloca al terzo posto per gli altri settori immobiliari.

Bari, a sorpresa, è l’unica città del Mezzogiorno a salire sul podio come meta di investimento negli uffici, dopo Milano e Roma.

Articolo scritto da:

Alessandra Caparello

Leggi tutti gli articoli

Alessandra Caparello è redattrice in ambito fiscale, previdenziale ed economico. Ha collaborato con vari siti online come InvestireOggi.it (curatrice della sezione Fisco e Tasse), Pmi.it, Fisco7.it.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz