Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Come pulire la casa al rientro dalle vacanze

di 0 commenti

Cosa fare appena rientrati dalle ferie

In un precedente post vi abbiamo suggerito 5 piccole raccomandazioni per lasciare la casa bene in ordine prima di partire per le vacanze.

Nonostante queste precauzioni, però (ma soprattutto se, per la troppa fretta, non le avete seguite), al rientro ci sarà un bel po’ da fare per rimettere tutto a posto.

Per evitare di rendere ancora più… traumatico il ritorno al lavoro e alle attività quotidiane, vediamo come fare per riassettare la casa al meglio in poco tempo.

1# Arieggiare tutta la casa

Appena rientrati a casa, la prima operazione da eseguire è ovviamente quella di aprire tutte le finestre, in modo da arieggiare al meglio gli ambienti che sono stati chiusi per un po’ di tempo.

2# Le valigie: aprire, svuotare, lavare, riporre

come pulire la valigia dopo le vacanzeSuccessivamente aprite subito le valigie (evitate di rimandare il compito), separando subito gli indumenti da conservare da quelli che invece dovranno essere lavati.

Prima di riporre la valigia, dedicatele l’opportuna pulizia. Potrebbero esserci polvere e sabbia, per non parlare della sporcizia che si deposita durante i trasbordi dall’aereo al nastro bagagli. E non dimenticate di igienizzare le ruote!

Per prima cosa quindi passateci l’aspirapolvere per rimuovere anche i più piccoli granelli di polvere. Proseguite con il lavaggio, da eseguire con acqua e un po’ di detersivo per tessuti.

Potete servirvi di una bacinella o, a seconda delle dimensioni della valigia, eseguire l’operazione in vasca o in doccia. Fatela poi asciugare al sole in modo che vadano via anche i cattivi odori.

3# La pulizia di camere, cucina e bagno 

Se non avete messo un telo sul letto prima della partenza, procedete a un cambio di biancheria. Soprattutto se siete stati fuori a lungo, infatti, si sarà depositata molta polvere e quindi l’operazione è fondamentale per dormire in un letto fresco e pulito.

Controllate in cucina se per caso avete lasciato aperto qualche pacco di pasta o biscotti. Se sono presenti insetti o farfalline, buttate tutto e procedete a un’accurata pulizia dei ripiani dove erano tenuti.

Se avete staccato dalla corrente il frigorifero prima di partire, dovrete procedere solo a una pulizia dei ripiani per evitare la formazione di cattivi odori e muffe.

Per quanto riguarda il bagno, se lo avete lasciato pulito prima di partire, non vi resterà da fare altro che passare un panno umido per togliere la polvere che si è depositata.

4# Le pulizie più approfondite dopo le vacanze

pulire pavimenti al rientro dalle vacanze

Nei giorni immediatamente successivi al rientro, dedicatevi alle pulizie più approfondite, per riavere una casa linda e in perfetto stato.

Pavimenti

Passate l’aspirapolvere sui pavimenti di tutta la casa e procedete successivamente al lavaggio, utilizzando il detergente adatto ai vari materiali (ceramica, marmo, legno, ecc.).

Vetri e infissi

Dedicatevi anche alla pulizia dei vetri anche se, nel caso in cui aveste lasciato tapparelle o imposte chiuse, non ci saranno tantissimi residui di polvere da asportare. In caso contrario, invece, potreste trovarle anche sporche da eventuali piogge.

Balcone e terrazzo

La parte di casa più esposta alle intemperie sono i balconi. In questo caso, anche se li avete lasciati puliti prima della partenza, non sarà difficile trovarli sporchi da polvere, terriccio delle piante trasportato dal vento o, peggio ancora, escrementi di uccelli.
Togliete il primo strato di sporco con straccio e acqua, procedete successivamente con detersivo e, infine, sciacquate e lasciate asciugare.

Successivamente lavate le ringhiere con acqua e ammoniaca, passando poi un po’ di olio per evitare che arrugginiscano. Se invece la balaustra è costituita da un muretto con soglia in marmo, lavatela semplicemente con acqua e sapone.

5# Cura delle piante al rientro dalle ferie

come pulire il balconeSe avete molte piante in casa o sul terrazzo, dovrete dedicargli un po’ di attenzione in più al rientro.

Per prima cosa spolverate bene tutte le foglie per eliminare la polvere e farle ritornare di un colore brillante. Successivamente inumiditele con acqua distillata servendovi di un nebulizzatore.
Rimuovete poi tutte le foglie e i rami secchi per farle tornare a crescere liberamente.

Ritornate quindi a innaffiarle con costanza, senza però esagerare per evitare marcescenze.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *