Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Nuovi trend per le porte da interni

di 0 commenti

Come scegliere le porte per interni

come scegliere le porte per interni FOTO Porta Filomuro di Garofoli
Porta Filomuro di Garofoli

Le porte per interni non sono soltanto elementi edilizi, ma anche veri e propri oggetti d’arredo.

Concorrono, come i mobili, a creare lo stile e l’atmosfera della casa, ma la loro scelta è molto più difficile.

Un tavolo o un divano si possono sostituire facilmente qualora venissero a noia; invece le porte devono essere installate per durare a lungo e quindi scegliere le porte per interni è una decisione da ponderare al meglio.

Oltre all’abbinamento con i vostri mobili, vi sono altri due aspetti importanti da considerare per la scelta:

La tendenza più moderna è quella di scegliere porte neutre, che quasi si mimetizzano con le pareti su cui si aprono.

Per questo motivo, spariscono stipiti e cornici e nascono nuove tipologie di porte per interni:

  • porte filo – muro
  • porte a tutta altezza
  • porte scorrevoli a scomparsa.

Per la scelta dei materiali la preferenza va ancora al legno, anche se trova ampio spazio il vetro, soluzione ideale quando è necessario portare luce in ambienti poco illuminati.

Porta in cemento Filomuro di Garofoli

La scelta di una porta a filo muro può essere dettata da esigenze di arredo di diverso genere:

  • lasciare inalterata l’estetica minimal di un ambiente
  • rendere meno visibili passaggi ad ambienti secondari, come dispense e ripostigli
  • consentire particolari decorazioni su superfici ampie all’interno delle quali viene coinvolto anche l’elemento “porta”.

Filomuro è una porta a bilico a filo muro in cemento prodotta da Garofoli e caratterizzata da complanarità, pulizia delle forme e continuità lineare.

Leggi  Garanzie di legge sui mobili: garanzia di conformità

La soluzione filo muro è adattabile alla maggior parte dei modelli della collezione dell’azienda, anche in versioni particolari come quella scorrevole, quella a battente a due ante o addirittura quella inclinata per le mansarde.

Porta a bilico Mya di Royal Plat

come scegliere le porte per interni FOTO Porta Mya di Royal Plat
Porta per interni Mya di Royal Plat

Mya è la porta a bilico a filo muro in laminato di Royal Plat.

La collezione dell’azienda comprende porte senza stipiti né coprifili, realizzate nelle tipologie di apertura a battente, scorrevole, pieghevole e bilico e disponibili nelle versioni da verniciare, già laccate, a vetri e in laminato.

In particolare, la versione presentata ha apertura a bilico bidirezionale senza telaio perimetrale, l’anta ha la finitura in intonaco, senza serratura e maniglia.

Quindi l’apertura si mimetizza completamente con la parete, per sparire quando l’anta è chiusa.

Porta a battente Absolute Swing di Ermetika

come scegliere le porte per interni FOTO Porta Absolute Swing di Ermetika
Porta Absolute Swing di Ermetika

Absolute Swing è la porta a battente filo muro di Ermetika.

Il sistema di apertura a battente nasce per ampliare la gamma di porte a filo muro dell’azienda e adattarsi così maggiormente alle esigenze della progettazione moderna, improntata a uno stile più minimale.

Per un ambiente dinamico e moderno è infatti essenziale poter disporre di porte nello stesso stile, ma con sistemi di apertura sia in versione scorrevole sia a battente.

La dotazione standard telaio più porta include:

  • telaio in alluminio
  • cerniere invisibili con finitura cromo satinato
  • guarnizione di battuta bianca in schium
  • incontro autobloccante per serratura magnetica AGB
  • porta massello e battuta in toulipier con interno in alveolare
  • serratura magnetica “Mediana” AGB.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento