Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Catasto

di 0 commenti

glossario immobiliare catastoVisure, mappe, planimetrie catastali sono termini molto ricorrenti nel gergo immobiliare, ma spesso poco chiari ai non addetti ai lavori.

In particolare, quando si ha a che fare con la casa o si entra nel merito di una compravendita immobiliare, capita inevitabilmente di imbattersi nel termine “catasto”.
In cosa consiste esattamente? E che tipo di informazioni è in grado di fornire?

Il catasto può essere definito come l’inventario dei beni immobili situati in un determinato territorio.
In Italia distinguiamo tra:

–       Catasto Terreni
–       Catasto Fabbricati (o Catasto Urbano)

Entrambi sono stati istituiti con finalità essenzialmente fiscali. Nel tempo poi hanno assunto grande importanza dal punto di vista civile (es. cartografie, compravendite, atti notarili, espropri pubblica utilità, etc) e urbanistico.
Esistono poi altri catasti (Agrario, Viticolo, Olivicolo, Forestale, Acque, etc) con finalità diverse di tipo statistico/economico o giuridico.

In particolare il catasto fabbricati (catasto urbano) è:

geometrico = il bene immobile viene rappresentato su una mappa attraverso un rilievo planimetrico.

particellare = ogni bene immobile viene individuato attraverso singola particella denominate unità immobiliare: “porzione di fabbricato, fabbricato intero o insieme di fabbricati, di per se’ atto a produrre reddito proprio indipendente”.  In pratica l’unità immobiliare è un’unità funzionale, autonoma.

non probatorio = non fornisce prova giuridica della proprietà.

 

Redazione CasaNoi

Articolo scritto da:

Giuseppe Palombelli

Leggi tutti gli articoli
Esperto in mutui, valutazioni estimative e compravendite. Consulente del credito. Dalla passione per il settore immobiliare nel 2012 ha fondato CasaNoi. Contatti per consulenza mutui bancari

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *