Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?
Le guide di CasaNoi

Mediatore Creditizio e Mutuo Casa

di CEO di CasaNoi.it 0 commenti in

Parlando di mutuo casa, oggi presentiamo la figura del Mediatore Creditizio

In passato la figura del mediatore creditizio era poco regolamentata e scarsamente professionalizzata.
Chiunque poteva aprire una partita iva, iscriversi ad un Albo (presso il vecchio Ufficio Italiano Cambi) e improvvisare un’attività delicatissima con metodi spesso discutibili e poco trasparenti.

Sappiamo tutti come una sana attività del credito sia fondamentale per l’economia del Paese: oggi uno dei problemi principali è la stabilità del sistema bancario a causa dei crediti deteriorati, in contenzioso.

Per quanto riguarda gli intermediari del credito, dal 2011 le cose sono cambiate profondamente.

La distribuzione dei mutui casa

I mutui casa (o mutui immobiliari) sono prodotti finanziari erogati da banche e da intermediari finanziari (società finanziarie).

Vediamo ora come i mutui immobiliari vengono distribuiti:

  • direttamente da banche e intermediari finanziari attraverso la rete di sportelli/ o con tecniche di comunicazione a distanza (internet).

oppure

  • attraverso intermediari del credito: agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi – soggetti che tipicamente svolgono l’offerta fuori sede, ovvero attività di promozione e collocamento di operazioni e servizi bancari e finanziari in un luogo diverso dalla sede o dalle dipendenze dell’intermediario.

Chi è il mediatore creditizio

Il mediatore creditizio è il soggetto che mette in relazione, anche con attività di consulenza, banche e intermediari finanziari con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma.
Per questa attività il mediatore creditizio ha diritto a percepire una provvigione nella misura concordata con la Banca, ed eventualmente con il cliente.

Questa attività è riservata ed esclusiva: non può essere svolta da altri. Richiede l’iscrizione all’OAM – Organismo Agenti e Mediatori.
Chi svolge questa attività senza essere iscritto è soggetto a procedimento penale (pene da 6 mesi a 4 anni e sanzioni amministrative da €2.065 a €10.329).

Leggi  Il documento di sintesi del mutuo

Il mediatore creditizio:

  • opera in assoluta autonomia e indipendenza rispetto alle parti che mette in contatto. Non può instaurare né con la banca/intermediario, né con il cliente rapporti di collaborazione, dipendenza o rappresentanza
  • offre un servizio di consulenza per individuare il prodotto/ il mutuo migliore in linea con le esigenze del cliente
  • svolge una prima istruttoria per conto dell’intermediario erogante
  • raccoglie le richieste di finanziamento sottoscritte dai clienti e inoltra le richieste alla banca/intermediario
  • non può concludere direttamente i contratti, né erogare direttamente finanziamenti
  • non può incassare denaro contante o altri mezzi di pagamento o assegni / titoli.

Collaboratori dei mediatori creditizi

La legge prevede che i mediatori creditizi non possano essere persone fisiche, ma solo società di capitali con determinati requisiti. Per il contatto con il pubblico, i mediatori creditizi si avvalgono principalmente di collaboratori, comunemente identificati con la figura del mediatore creditizio.

I collaboratori per operare devono:

  • avere i requisiti di professionalità: superare una prova valutativa presso l’OAM – Organismo Agenti e Mediatori ed effettuare un rigoroso aggiornamento professionalmente (attualmente 60 ore/biennio)
  • avere i requisiti di onorabilità
  • sottoscrivere un mandato in esclusiva con una società di mediazione creditizia iscritta all’OAM
  • rispettare le procedure interne per il rispetto di norme loro applicabili

Quali prodotti può intermediare il mediatore creditizio?

Può distribuire tutti i prodotti del credito:

  • mutui immobiliari
  • prestiti personali
  • prestiti garantiti da cessione del quinto dello stipendio o della pensione
  • aperture di credito in conto corrente
  • carte di credito revolving
  • fideiussioni

Differenze tra mediatore creditizio e agente in attività finanziaria

L’ agente in attività finanziaria (AAF) è il soggetto (persona fisica o persona giuridica) che promuove e conclude contratti per la concessione di finanziamenti su mandato diretto di banche e intermediari finanziari.

Leggi  Cos'è l'ipoteca del mutuo?

L’agente in attività finanziaria opera quindi su mandato diretto di un intermediario finanziario o di una banca e può rappresentarli nei rapporti contrattuali con il cliente, anche sottoscrivendo il contratto di finanziamento.

L’agente in attività finanziaria rappresenta la forza vendita esterna della banca (offerta fuori sede). Non può quindi effettuare servizi di consulenza tipici del mediatore creditizio.

Per la distribuzione di un mutuo casa, ad esempio, l’AAF:

  • può proporre solo il mutuo della banca con la quale ha il mandato
  • può concludere il contratto finale con il cliente.

Anche l’attività di agente in attività finanziaria richiede l’iscrizione all’OAM – Organismo Agenti e Mediatori, ma esiste incompatibilità tra attività di AAF e mediatore creditizio.

Perché rivolgersi al mediatore creditizio?

I vantaggi per un cliente di rivolgersi a un mediatore creditizio sono:

  • ricevere un servizio di consulenza da parte di  un Professionista del Credito
  • avere la possibilità di accedere ad una vasta gamma di offerte di banche
  • identificare il prodotto idoneo alle proprie esigenze con il mediatore creditizio
  • ricevere assistenza fino alla stipula del contratto

In sintesi, mentre la banca (o l’agente in attività finanziaria che rappresenta la banca) può distribuire solo il proprio prodotto e deve rigidamente attenersi all’operatività e alle politiche del credito della propria direzione, il mediatore creditizio ha la possibilità di

  • trovare soluzioni diverse
  • selezionare le migliori offerte sul mercato
  • indirizzare la scelta verso quelle banche in grado di finanziare la specifica richiesta, in tempi rapidi e compatibili con gli impegni presi.

Basti pensare alla ritrosia, da parte di molte banche, nell’erogare finanziamenti per alcune tipologie di operazioni, quali: mutui liquidità, acquisto di immobili da parenti, acquisto di immobili pervenuti per donazione, mutui immobiliari finalizzati a lavori di ristrutturazione, mutui a soggetti diversi dai dipendenti, mutui per acquisto immobili all’asta o pignorati, etc.

Leggi  Il piano di ammortamento di un mutuo

Il mediatore creditizio svolge quindi la funzione importantissima della consulenza. E’ l’interfaccia tra banca e cliente: dialoga con gli uffici crediti delle Banche allo scopo di vagliare preventivamente fattibilità e tempi di erogazione di un mutuo (o altro prodotto di erogazione).

Gli sportelli bancari e gli agenti in attività finanziaria – paradossalmente – non riescono a dare questo servizio. Infatti:

  • possono offrire solo i propri prodotti
  • non hanno  poteri di delibera in filiale / agenzia
  • il caricamento delle domande e il processo di erogazione viene spesso demandato a Centri Servizi Esterni
  • il personale bancario non è specializzato; svolge ruolo fondamentalmente da passacarte
  • i tempi di risposta sono frequentemente lunghi e con esiti incerti.

Articolo scritto da:

Giuseppe Palombelli

Leggi tutti gli articoli

Esperto in valutazioni estimative e finanziamenti ipotecari per privati ed imprese, ha lavorato in Banche e Intermediari del Credito. E’ amministratore di società immobiliari e Ceo di CasaNoi. Per contatti: giuseppe@casanoi.it

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz