Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Prestazioni energetiche degli edifici: nuove modalità di calcolo

di 0 commenti

Prestazioni energetiche degli edifici: nuove modalità di calcoloIl 2 ottobre 2014 l’UNI, Ente Italiano di Normazione, ha pubblicato le nuove norme sulle prestazioni energetiche degli edifici, la UNI/TS 11300-1 e la UNI/TS 113002 del 2014.
La UNI/TS 11300-1:2014, Determinazione del fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva ed invernale, fornisce le modalità per calcolare il fabbisogno di energia termica dell’edificio per la climatizzazione estiva ed invernale.

 

Vendi o affitti casa? Allora, hai bisogno della certificazione energetica!

A partire dal 2013 è obbligatorio per legge, fornire la certificazione energetica della propria casa per i contratti di di affitto, per i contratti di compravendita e al momento della pubblicazione dell’annuncio di vendita e di affitto. CasaNoi ti offre l’attestato di prestazione energetica a prezzi vantaggiosi e in più ricevi gratis la visura e la planimetria catastali.
Cosa aspetti? Richiedila subito!

La UNI/TS 11300-2:2014, Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale, per la produzione di acqua calda sanitaria, per la ventilazione e per l’illuminazione in edifici non residenziali, serve per calcolare il fabbisogno di energia termica utile per produrre acqua calda sanitaria e l’energia per i servizi di climatizzazione invernale.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione nei procedimenti di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici e degli impianti che vanno immediatamente adeguati alle nuove specifiche tecniche. È partita, quindi, la corsa delle case produttrici di software commerciali o gratuiti per la certificazione energetica all’aggiornamento dei propri prodotti e la richiesta di certificazione presso il CTI (Comitato Termotecnico Italiano) che controlla la conformità alle norme UNI TS 11300.

 software certificati  per calcolo prestazione energeticaNe consegue che non sono validi gli attestati di prestazione energetica emessi dopo il 2 ottobre che non siano stati redatti in base alle norme UNI/TS 11300-1 E 2 DEL 2014 e/o con software non certificati. Gli APE redatti a partire dal 03 ottobre 2014 devono essere corredati dal certificato del CTI che è simile a quello dell’immagine allegata, ma con riferimento alle nuove norme UNI. Al momento il CTI non ha ancora certificato alcun software, quindi basta l’autocertificazione del produttore che deve aver fatto richiesta di certificazione al CTI stesso. Comunque, sul sito del CTI si possono verificare i software che rispettano le norme e i produttori che hanno inoltrato la richiesta di certificazione.

Articolo scritto da:

Stefano Gagliardi

Leggi tutti gli articoli
Lo Studio Tecnico Gagliardi opera prevalentemente a Roma e nel Lazio. Si rivolge a privati, imprese ed enti per aiutarli a trovare le soluzioni più efficaci a risolvere problemi in materia di beni immobili e compravendita

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Lascia un commento

wpDiscuz