Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Se la planimetria catastale e la casa sono differenti tra loro

di 14 commenti

lavori per costruire una parete divisoria in casaQuando dobbiamo vendere o acquistare una casa è obbligatorio che la planimetria catastale sia conforme allo stato di fatto dell’immobile.
 
Cosa significa? Che se metto in vendita una casa nella quale, ad esempio, ho abbattuto una parete senza chiedere la necessaria autorizzazione al comune e, di conseguenza, non ho aggiornato la planimetria depositata in Catasto, questa sarà, come si dice tecnicamente, non conforme allo stato di fatto.
 
La legge non ammette ignoranza: non è possibile stipulare a queste condizioni e, se anche riuscissi a farlo, l’atto di compravendita sarebbe nullo. Un danno enorme sia per il venditore che per l’acquirente.

Le soluzioni possibili sono due

La più semplice ed economica è senz’altro quella di ripristinare lo stato di fatto (nel caso specifico: ricostruire la parete divisoria), in modo che la casa torni ad essere così come figura nella piantina catastale. Ma chiaramente viene modificata la casa e l’acquirente deve essere d’accordo. Se ha già firmato una proposta d’acquisto o compromesso è chiaro che voleva comprare la casa che ha visionato…
 
La seconda è più complessa. La DIA (dichiarazione inizio lavor) non richiesta al tempo della demolizione, si può chiedere in sanatoria al comune.
Nel caso di interventi più importanti della demolizione di parete divisoria, è bene prima assicurarsi che l’intervento effettuato sia conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente, sia al momento della sua realizzazione, sia al momento della presentazione della domanda.
Si può, così, regolarizzare la posizione, ma ad un costo mediamente molto più elevato perché inteso come provvedimento sanzionatorio.

Leggi  Proposta di acquisto. Le informazioni e l'assegno

Fa’ la cosa giusta (fin dall’inizio)

Alla luce dei fatti, conviene sempre prendere tutte le informazioni per tempo e agire di conseguenza. Solo così possiamo risparmiare tempo, denaro e allontanare ogni stress. CasaNoi, attraverso la rete di tecnici abilitati e presenti su tutto il territorio nazionale, può venire da te per aggiornare e controllare i documenti della tua casa. Lo sapevi? Te lo diciamo con un video.

 

arch. Luisa Tibaldi
Gruppo Tecnit@lia
www.tecnitaliagroup.eu

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
CasaNoi.it è la piattaforma dedicata all'incontro diretto tra offerta e ricerca di case. Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

14 commenti su “Se la planimetria catastale e la casa sono differenti tra loro
Inserisci un nuovo commento

  1. Salve, nel vendere l’appartamento, l’acquirente mi fa sapere che la mappa catastale e la planimetria catastale con coincidono poiché risulta una piccola porzione dell’immobile su una parte comune.Dato che noi abbiamo acquistato l’immobile nelle stesse condizioni in cui lo stiamo vendendo, mi chiedo l’errore chi l’ha commesso e come si può risolvere?Grazie

    1. Gentile Alessandro, deve approfondire con un tecnico. Mi sembra molto strano. Quando si effettua il primo accatastamento di un immobile urbano ci deve essere una corrispondenza con il catasto Terreni, effettuata con il “tipo mappale”. Un cordiale saluto. Giuseppe Palombelli. Fondatore CasaNoi, esperto in valutazioni estimative, compravendite e credito immobiliare. Consulente del credito. Contatti per consulenza mutui

  2. Salve nel marzo 2012 i miei hanno comprato un appartamento, non abbiamo mai fatto caso alla planimetria che non e conforme l’appartamento di fatto, in questi giorno ci serviva l’atto di agibilità che non abbiamo mai fatto caso di non averla mai avuta quando abbiamo comprato ora il comunè dice che dobbiamo pagare una multa di mille euro e rifare la planimetria cHe costerà altri soldi. Como posso risolvere? la persona che ha venduto l’appartamento davanti al notaio a dichiarato che era tt conforme, dichiarando il falso ora chiedo dopo sei anni chi devi pagare? Grazie mille

    1. Gentile Fernanda,
      il notaio durante il rogito di compravendita fa sempre visionare la planimetria catastale all’acquirente; nell’atto probabilmente anche voi avete dichiarato che la planimetria era conforme. In linea generale l’onere per regolarizzare rimane a carico del venditore.
      Un cordiale saluto. Giuseppe Palombelli. Fondatore CasaNoi, esperto in valutazioni estimative, compravendite e credito immobiliare. Consulente del credito. Contatti per consulenza mutui

  3. Salve, ho recentemente acquistato casa e ci siamo accorti che il foglio catastale è diverso da quello dichiarato davanti al notaio. Il geometra ci ha comunicato che dovrà chiedere una sanatoria che potrebbe valere dai 1.000 ai 3.000 €. Questo importo lo dovrà pagare il venditore vero?
    Saluti e grazie in anticipo

    1. Gentile Vinicio, da quanto scrivi è necessario effettuare una rettifica dei dati catastali nell’atto. Contatta il notaio che ha redatto l’atto per approfondire e verificare se si tratta di un mero errore materiale o se ci sono altri aspetti tecnici da approfondire. Un cordiale saluto Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi

  4. Buonasera. Avrei una domanda da porvi. Oggi pomeriggio facendo delle misurazioni nella casa in costruzione recentemente da me acquistata ho riscontrato delle misure diverse rispetto la planimetria.
    Le misure in questione riguardano la maggior parte delle finestre. Come devo procedere in questo caso? Distinti saluti

    1. Gentile Dennis, chiedi al costruttore di regolarizzare la planimetria catastale. Se il titolo edilizio (progetto approvato) non è conforme allo stato di fatto, probabilmente è necessario effettuare una CILA (ex DIA) post-operam. Un cordiale saluto. Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi

  5. Salve sono in procinto di acquistare un’abitazione. Dalle schede catastali risultava una tramezza che divideva il soggiorno dalla cucina che però è stata abbattuta e al posto di un ripostiglio ora c’è un cucinino con una bombola a metano. Il geometra ha aggiornato le schede ma non esistono autorizzazioni comunali. Ora la banca non mi concede il mutuo a causa di queste cose. La mia domanda è se riporto tutto allo stato delle vecchie schede catastali e le faccio aggiornare nuovamente posso evitare una scia o dia in sanatoria e risolvere il mio problema? Grazie cordiali saluti

    1. Gentile Matteo, premesso che è il venditore che deve regolarizzare a proprie spese l’immobile, da quanto scrivi ritengo sia necessaria una SCIA in sanatoria. Un cordiale saluto Giuseppe Palombelli, Ceo di CasaNoi

  6. Ho venduto un terreno di 600mq e questo ci ha fatto una casa che non risulta nella posizione della planimetria cosa succede perché lui con la casa si è tirato indietro di 4 metri verso il mio confine per rifarmi un tot di terreno .Non sono passati 20 anni .posso riprendermi il terreno? Se è si lui con la casa mi andrebbe a finire ad un metro dal mio confine .cosa gli succederà?

    1. Gentile lettore, non è questo blog il luogo più indicato dove porre un quesito complesso come il tuo. Ti consigliamo di consultare un legale. Un cordiale saluto Giuseppe Palombelli, CEO di CasaNoi

  7. Salve, ho acquistato una casa e solo adesso tramite un tecnico ci siamo accorti (la planimetria è stata redatta dal tecnico del venditore) che nella planimetria consegnataci non sono presenti due finestrelle nel sottotetto e che in detto documento al posto di un bagno fino in fondo alla parete è adesso presente il bagno più un piccolo ripostiglio. Ma dai controlli effettuati non risultano permessi per tali lavori. C’è la possibilità di annullare l’atto e come? O cos’altro devo fare? Grazie

    1. Gentile lettore,
      non è possibile rispondere alla tua domanda attraverso il blog. L’argomento è molto complesso. Ti consiglio di rivolgerti ad un legale.
      Un cordiale saluto
      Giuseppe Palombelli, CEO di CasaNoi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *