Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Tetti verdi a Bari: il progetto Shagree

di 0 commenti

Grazie al progetto Shagree potranno presto essere realizzati 2.000 metri quadrati di tetti verdi (green roof), e potranno essere monitorate le variazioni sul comfort ambientale che tali opere apporteranno alle zone di realizzazione.
 

Roof GardenIl progetto Shagree – Green Shadows Program – è un programma ambientale di Living Labs che vede come protagonisti le imprese, il Comune di Bari e il Centro laser, prevede la creazione di aree verdi sperimentali ed orti che ricopriranno tetti e cortili, con l’obiettivo di migliorare l’assorbimento dell’acqua piovana, l’isolamento termico degli edifici e contribuire all’incremento di zone verdi in città.

 

In particolare, Living Labs Apulia innovation in progress è un progetto della Regione Puglia per sperimentare nuovi approcci alle attività di ricerca. Ricercatori, imprese e gruppi organizzati di cittadini, scambiano idee e conoscenze, progettano insieme e sperimentano soluzioni innovative.
Progetto ShagreeTra i luoghi pubblici individuati con un apposito bando figura, ad esempio, la scuola Imbriani. Sono invece 12 le proposte di partecipazione arrivate dai condomini dei quartieri Madonnella, Murat, Picone e Poggiofranco, pronti a condividere gli spazi individuati grazie al contributo di associazioni e cittadini.
 
La realizzazione dei green roofe la riqualificazione delle corti individuate saranno gratuite e, per sei mesi, la manutenzione del verde sarà a carico dei progettisti stessi.
 
Gli unici oneri dei proprietari, come descritto nel bando, saranno quelli di:

  • assicurare la piena accessibilità dell’area ai tecnici in fase di cantiere e nei primi mesi di manutenzione;
  • provvedere alla custodia della zona verde;
  • seguire un disciplinare di manutenzione del verde realizzato.

In tal modo il progetto mira anche alla sensibilizzazione dei cittadini verso la cura delle aree verdi e della cosa pubblica, dato che, nel caso in questione, le aree saranno fruibili da tutti.
 
Autobus verdeIl progetto prevede di realizzare giardini o orti urbani con appositi studi di fattibilità, in grado di fissare le migliori modalità di realizzazione delle opere e garantire la sostenibilità dei progetti. In particolare, sarà utilizzato un verde di tipo estensivo, e la scelta delle piante sarà caratterizzata da studi che tengono conto dell’esposizione ai venti, delle caratteristiche della zona di realizzazione e dei carichi sui tetti stessi.
 
Da sottolineare che tale operazione avrà un’influenza sia sull’isola di calore estiva tipica della città, che sull’assorbimento dell’acqua piovana con un conseguente rallentamento del deflusso delle acque piovane verso le fogne.
 
Il progetto pilota permetterà, grazie alla tecnologia sensoristica e infotelematica implementata sui tetti verdi, di poter effettuare delle analisi sui dati registrati sul Sistema Informativo Territoriale, in grado di misurare l’impatto di tali zone verdi in città, grazie al rilevamento delle condizioni di temperatura.

Leggi  La casa fotovoltaica che costa solo 1,8 euro al mese

 

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli
CasaNoi.it è la piattaforma dedicata all'incontro diretto tra offerta e ricerca di case. Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *