Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Agevolazioni acquisto prima casa per chi vende entro l’anno

di 46 commenti

scattoSi allargano le maglie per richiedere le agevolazioni acquisto prima casa.

Coloro che non riescono a rogitare la vendita della propria abitazione prima di acquistarne una nuova, possono finalmente richiedere l’imposta agevolata, a condizione che la casa venga poi venduta entro 12 mesi dal rogito.

Viene così superata la difficoltà, molto frequente, di quando i tempi dei due rogiti non coincidono, magari per pochi giorni o pochi mesi, e si evita il rischio di pagare tante imposte in più.
E’ questa una delle novità della Legge di Stabilità 2016, in vigore dal 1° gennaio 2016 (Gazzetta Ufficiale, art. 1 comma 55).

Cosa dice la legge

Anche chi possiede un’abitazione acquistata con le agevolazioni prima casa può richiedere l’agevolazione acquisto prima casa (registro del 2% o iva 4% se da impresa di costruzioni), a condizione che il primo immobile venga venduto entro 12 (dodici)) mesi dal rogito.

Cosa succede se non si vende l’abitazione pre-posseduta entro 12 mesi

La  circolare dell’Agenzia delle Entrate 27/E del 13 giugno 2016 risponde al quesito della “Mancata vendita entro l’anno” (pagina 14 – paragrafo 3.1)

Se si presenta apposita istanza prima che scada l’anno non è dovuta la sanzione, ma è dovuta solo la differenza d’imposta + interessi.
Trascorsi 12 mesi dal rogito, scatta la decadenza dalle agevolazioni ed è dovuta anche  la sanzione del 30%.

Ecco il passaggio che chiarisce il punto “… il contribuente che si trovi nelle condizioni di non poter rispettare l’impegno assunto potrà, entro l’anno stabilito per la rivendita, proporre apposita istanza all’Ufficio dell’Agenzia presso il quale è stato registrato l’atto, con la quale revocare l’impegno assunto al trasferimento dell’immobile, e conseguentemente richiedere la riliquidazione dell’imposta dovuta, oltre che degli interessi. Nel diverso caso in cui sia decorso l’anno dal nuovo acquisto agevolato senza che si sia proceduto alla vendita dell’immobile pre-posseduto, si verifica la decadenza dall’agevolazione fruita in sede di acquisto e, pertanto, oltre all’imposta ed ai relativi interessi, trova applicazione anche la sanzione del 30 per cento. ”

L’opinione di Giuseppe Palombelli, CEO CasaNoi.it

L’acquisto di un’abitazione è condizionato, nella gran parte dei casi, da una vendita precedente.

La Legge di Stabilità 2016 aumenta la possibilità di usufruire delle agevolazioni fiscali prima casa dando più flessibilità al mercato. Le famiglie possono ora guardare con più tranquillità all’acquisto dell’abitazione, programmando gli aspetti finanziari e operativi dei due rogiti nell’arco di un anno, senza rischiare maggiori imposte.

Chi ha già trovato l’acquirente, ma non riesce a rogitare prima dell’acquisto, oggi può:

  • stipulare il compromesso di vendita e incassare una caparra
  • procedere nel rogito di acquisto con imposta agevolata
  • dare tempo all’acquirente per arrivare alla stipula definitiva di vendita entro 12 mesi.

Inoltre le famiglie potranno ricorrere con maggiore serenità al mutuo casa per far fronte ad eventuali esigenze finanziarie temporanee fino all’incasso della vendita.

Articolo scritto da:

admin

Leggi tutti gli articoli

CasaNoi.it è la piattaforma dedicata all’incontro diretto tra offerta e ricerca di case. Il blog di CasaNoi si occupa delle tematiche della casa: Compravendita e Affitto, Mercato immobiliare, Ristrutturazione, Arredamento e Fai da te, Ecologia e domotica, e molto altro.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

46 Comments su "Agevolazioni acquisto prima casa per chi vende entro l’anno"

Ordina da:   più recente | meno recente

Buongiorno. Quante volte posso acquistare e vendere un immobile con le agevolazioni “prima casa” o “abitazione principale” se ad ogni nuovo acquisto faccio seguire la vendita dell’immobile precedente (acquistato con tali agevolazioni) entro 12 mesi dall’acquisto e portato la residenza nel comune dell’immobile acquistato (o nell’abitazione stessa nel caso volessi avvalermi delle agevolazioni di “abitazione principale”)?

Buongiorno. Sono attualmente proprietario di un’abitazione acquistata come prima casa nel 2009. Il valore d’ acquisto era molto basso e infatti ho sbagliato a comprare come prima casa. Inoltre in questa casa oltre ad avere io la residenza ce l’ hanno anche i miei genitori anziani e in pensione e mio fratello. Devo ora comprare una abitazione in altro comune e vorrei acquistare come prima casa. Ho visto che la legge impone la vendita della casa iniziale entro 12 mesi. Posso donarla a mio fratello entro i 12 mesi e poi lui successivamente dopo pochi mesi la ridona a me?… Read more »

Buongiorno, sono attualmente proprietaria di una prima casa (acquistata come fienile ad uso non abitativo, quindi senza agevolazioni prima casa, con successiva ristrutturazione e cambiamento d’uso). Ora devo acquistare una casa nello stesso comune. Posso usufruire delle agevolazioni prima casa, senza necessariamente vendere la casa attuale prima del rogito? Grazie

il 30/09/2016 ho venduto prima dei 5 anni, un immobile acquistato con i benefici prima casa. Entro settembre 2017 vorrei comprare un immobile che è locato con contratto che scade il 2019 e, quindi, vi è l’impossibilità di adibirlo ad abitazione principale. C’è una possibilità di non decadere dalle agevolazioni in ragione dell’impossibilità documentata di andarci ad abitare?. Grazie

Possiedo il 50%Di un abitazione ,dove risiedo attualmente,acquistata con agevolazioni prima casa. voglio comprare un altro appartamento con agevolazioni prima casa.se non riuscissi a vendere il mio 50%della prima abitazione su quale abitazione pagherei le imposte premettendo Che sposterei la residenza sul nuovo alloggio?
Grazie.

wpDiscuz