Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

Come si calcola la quantità di pittura per imbiancare casa

di 4 commenti

Tinteggiare le pareti di casa: come si calcola la quantità di vernice necessaria?

tinteggiare pareti di casa da soliLa tinteggiatura delle pareti di casa è uno dei lavori più semplici da realizzare in fai da te. Sono in pochi, infatti, a poter dire di non essersi mai cimentati in vita loro con questa attività. Ma, come tutti i lavori di questo genere, un punto di partenza importante è quello di procurarsi la quantità giusta di materiale sia per non trovarsene sprovvisti all’improvviso sia per non rimanerne con una quantità eccessiva in avanzo.
Imparare a calcolare la quantità giusta di pittura da acquistare può essere utile anche se si decide di affidare il lavoro a un imbianchino, tenendo conto del fatto che, in questo caso, al costo del materiale bisognerà aggiungere quello della manodopera.

Prima di partire con le misurazioni, bisogna valutare anche il tipo di superficie dei muri, infatti una superficie ruvida può richiedere fino al 10% in più di pittura rispetto a una liscia.

Tinteggiare pareti e soffitto di una singola stanza

Supponiamo quindi di voler tinteggiare pareti e soffitto di una singola stanza: dovremo innanzitutto calcolare i metri quadri di superficie da imbiancare.

Immaginiamo che la stanza misuri 4×5 metri per 3 metri di altezza: la stanza avrà 20 mq di soffitto a cui bisognerà aggiungere i metri quadri delle pareti.
Per calcolarli, si somma la lunghezza di tutti i muri e si moltiplica per l’altezza, per cui avremo:

4+4+5+5=18 x 3= 54 mq di pareti.

Dal totale delle pareti bisogna però sottrarre la superficie delle aperture.

Leggi  Come decorare le pareti della cameretta dei bambini

Ipotizziamo quindi che la stanza abbia una porta di 0,80 x 2,10 = 1,68 mq e una finestra di 1,00 x 1,40= 1,40 mq, per un totale di 3,08 mq di vuoti.
La superficie totale delle pareti sarà: 54 – 3,08=50,92 mq.

Sommando la superficie del soffitto e quella delle pareti avremo circa 71 metri quadri da tinteggiare.Una volta ottenuti i metri quadri possiamo conoscere la quantità di vernice necessaria per il lavoro.

Per far ciò è necessario dividere la superficie per un valore che in gergo tecnico è detto resa e indica in pratica quanti metri quadri si possono coprire con un litro di vernice.
Tale valore varia naturalmente in funzione del tipo di pittura e della marca del prodotto e si può trovare indicato sulla confezione o nella scheda tecnica.

Mediamente possiamo dire che con un litro di vernice si possono coprire da 7 a 9 metri quadri di superficie se i muri sono lisci e da 6 a 8 metri quadri se i muri sono ruvidi, a cui è bene aggiungere un 10% in più da tenere come scorta.

Siccome è sempre meglio arrotondare per eccesso perché gli errori sono sempre dietro l’angolo, soprattutto per i non esperti, in alternativa all’acquisto del 10% in più di pittura si potrebbe anche scegliere di non escludere i vuoti di porte e finestre dal calcolo delle superfici, computandole in eccesso.

Considerando che occorreranno almeno due mani di pittura e che abbiamo circa 71 metri quadri tra parete e soffitto, dovremo coprire complessivamente 142 metri quadri di superficie, per cui avremo nel caso di superfici lisce:

Leggi  Carta da parati contemporanea

142:7=20,28+10%(2,02)=22,30 approssimati in eccesso a 23 litri.

Una volta noto quanti litri occorrono per tutto il lavoro, si può acquistare la vernice nel numero di barattoli necessari, in base alla quantità in essi contenuta.

Articolo scritto da:

Carmen Granata

Leggi tutti gli articoli
Architetto libera professionista e giornalista pubblicista. Si occupa di progettazione e consulenza immobiliare anche online. Servizi dello Studio di Architettura Granata

Ti potrebbero interessare

4 commenti su “Come si calcola la quantità di pittura per imbiancare casa
Inserisci un nuovo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *