Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?
Le guide di CasaNoi

Come calcolare le imposte di donazione e successione di un immobile

di Dottore Commercialista 13 commenti in

Cosa sono la successione e la donazione di un bene immobile?

L’imposta di successione e donazione è un’imposta che si versa per il trasferimento della proprietà o di altri diritti su beni mobili e immobili, a seguito della morte del titolare o di un atto di liberalità.

La successione è il subentro che avviene in seguito alla morte del titolare (de cuius), in base alla legge (successione legittima) o a un testamento (successione testamentaria).

La donazione è un atto di liberalità a titolo gratuito, su cui occorre pagare le imposte.

Nel caso di donazione di un immobile, le imposte da pagare sono le seguenti:

  • imposta di donazione
  • imposta ipotecaria (o di trascrizione)
  • imposta catastale

L’imposta di successione e donazione

Il calcolo per determinare le imposte è praticamente identico a quello delle successioni, con l’aliquota da applicare sul valore del bene immobiliare, aliquota che cambia a seconda del grado di parentela intercorrente tra donante (colui che dona) e donatario (colui che riceve).

Quali sono le aliquote e i gradi di parentela?

  • 4% per il coniuge e i parenti in linea retta (figli, padri, madri), da calcolare sul valore complessivo degli immobili con una franchigia di 1.000.000,00 (un milione) di euro per ciascun beneficiario. Al superamento del limite, le imposte si pagano solo sull’eccedenza.
  • 6% per fratelli e sorelle, da calcolare sul valore con una franchigia di 100.000,00 (centomila) euro per ciascun beneficiario
  • 6% da calcolare sul valore (senza franchigia), per gli altri parenti fino al quarto grado, per affini in linea retta ed affini in linea collaterale fino al terzo grado
  • 8% per tutte le altre persone, senza riduzione alcuna della base imponibile.

Imposta ipotecaria (o di trascrizione ) e imposta catastale

Queste imposte hanno entità diversa a seconda se si tratta di:

    • abitazione che ha il requisito prima casa per il donatario
      In questo caso le imposte sono ridotte e vengono calcolate in misura fissa, pari a € 200,00 per l’imposta ipotecaria ed € 200,00 per l’imposta catastale
    • altre tipologie di immobili
      Questi immobili pagano un’imposta ipotecaria pari al 2% del valore dell’immobile e un’imposta catastale pari all’1% del valore dell’immobile.

Come si calcola la base imponibile per le imposte?

Le aliquote si applicano ad un valore. Ma cosa si intende per valore? Forse occorre effettuare una valutazione? Niente di tutto questo. I valori sono tabellari, ovvero scaturiscono da dati e coefficienti prestabiliti.

La base imponibile su cui applicare le aliquote è data dal valore catastale dell’immobile, cioè dalla rendita catastale rivalutata del 5% e moltiplicata per un coefficiente che è diverso a seconda della tipologia dell’immobile:

      • 110 prima casa
      • 120 fabbricati di categoria A e C
      • 168 fabbricati di categoria B
      • 60 fabbricati di categoria A/10 e D

Guarda il video sulla donazione dei beni immobili e le imposte correlate

Il nostro esperto, il Dottore Commercialista Sergio Montedoro, spiega cos’è la donazione immobiliare e le imposte correlate.

Articolo scritto da:

Sergio Montedoro

Leggi tutti gli articoli
Laureato in Economia e Commercio, è abilitato alla professione di Dottore Commercialista. È iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Roma dal 1987, al registro dei Revisori Contabili. Iscritto all'Albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale Civile di Roma e all'Albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale Penale di Roma.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

13 Comments su "Come calcolare le imposte di donazione e successione di un immobile"

Antonio
Salve
Vorrei donare il 50% di proprietà di un appartamento a mio fratello che ne possiede già l ‘altro 50%. Lui risiede in questo appartamento .
La rendita catastale è 309,25
Vorrei sapere quanto andrò a pagare
Grazie
Cordiali saluti

Gentile Antonio, premesso che molto probabilmente tuo fratello può richiedere le agevolazioni prima casa, con rendita 309,50 le imposte sono le seguenti. Valore catastale “prima casa” (non di lusso): 35.720,00 euro (vedi il nostro calcolatore valore catastale di un immobile). Per la donazione del tuo 50% il valore catastale è quindi euro 17.680. Su questo importo le imposte sono: imposta donazione: zero (franchigia entro 100.000 per fratelli/sorelle; altrimenti 6% di euro 17.680); imposta ipotecaria e imposta catastale come prima casa: fissa pari a 200+200 euro= 400euro (altrimenti 2%+1% = 3% di euro 17.680). Un cordiale saluto Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi.… Read more »

Mi chiamo Franca, sono residente in Germania da 50 anni, in Italia tengo il 20% di un appartamento popolare in qui vivono i miei 2 fratelli, vorrei cedere gratuitamente la mia quota del 20% a favore di mio nipote, cosa bisogna fare?
cordiali saluti

Gentile Franca, si rivolga ad un notaio di fiducia e chieda assistenza. La donazione non è sempre consigliabile. Un cordiale saluto. Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi

buongiorno
sono residente all’estero ed ho una casa ereditata da mia madre
E’ l’unica casa che ho ma pago IMU come seconda casa perche’ residente all’estero
Vorrei donarla al mio unico figlio dove prenderebbe la residenza
Il valore catastale e’ di circa 400.000 euro
Vorrei sapere quanto dovro’ pagare di imposte

Grazie e saluti

Gentile Lucio, la donazione della casa a suo figlio è soggetta a queste imposte: Imposta di donazione: Non dovuta (franchigia fino a 1 milione di euro per parenti in linea retta) Imposta ipotecaria e catastale: 2+1%= 3% (12.000 euro di imposta su un valore catastale di 400.000 euro. L’imposta ipotecaria e catastale si riduce a 200+200 euro= 400 euro se per suo figlio si configura acquisto di prima casa. Sostanzialmente suo figlio non deve possedere in via esclusiva o con il coniuge altra abitazione nello stesso comune e non deve possedere altra abitazione acquistata con agevolazione fiscale su tutto il… Read more »
Gentile Lucio, la donazione della casa a suo figlio è soggetta a queste imposte: Imposta di donazione. Non dovuta (franchigia fino a 1 milione di euro per parenti in linea retta) Imposta ipotecaria e catastale 2+1%= 3% (12.000 euro di imposta su un valore catastale di 400.000 euro. L’imposta ipotecaria e catastale si riduce a 200+200 euro= 400 euro se per suo figlio si configura come acquisto di prima casa. Sostanzialmente suo figlio non deve possedere in via esclusiva o con il coniuge altra abitazione nello stesso comune e non deve possedere altra abitazione acquistata con agevolazione fiscale su tutto… Read more »
Buongiorno sono la nuda proprietaria di un immobile e d’accordo con l’usufruttuaria (94enne , rappresentata dalla figlia munita di procura) stiamo procedendo a vendere con un unico atto a un terzo l’intera proprietà (trasferendo io la nuda proprietà e lei l’usufrutto) . L’usufruttuaria accetterà un ricavo inferiore rispetto al 10% dell’usufrutto previsto dalle tabelle legate all’età (in quanto non abitandolo più vuole solo alleggerirsi delle spese condominiali ordinarie e pagare il funerale, mentre io nuda proprietaria vorrei recuperare tantissime spese straordinarie sostenute in questi 6 anni, senza aver mai goduto del bene, oltre al fatto che ho acquistato nel 2011… Read more »

Gentile Maria, il notaio è il professionista migliore in grado di davi assistenza. In linea generale è importante che il prezzo indicato nel rogito non vada al di sotto del valore catastale. Eventualmente potete fare una “partita di giro”. Un cordiale saluto. Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi

Buongiorno, mi chiamo Gaetano .Chiedevo se è possibile fare una donazione a minori ,nel mio caso si tratta dei miei figli e eventuali tasse etc.Sono separato è ho in comproprietà la ex casa coniugale , volevo acquistarne una da adibire a prima casa ,ma attualmente mi risulta seconda abitazione. Grazie Saluti…

Gentile Gaetano, solo il giudice può autorizzare l’acquisto di un immobile da parte di un minore. Ti consiglio di chiedere un appuntamento al tuo notaio di fiducia. Un cordiale saluto. Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi

wpDiscuz