Vuoi apparire su CasaNoi con la tua azienda?

La decadenza dalle agevolazioni acquisto prima casa

di 32 commenti

La decadenza dalle agevolazioni acquisto prima casa comporta le seguenti sanzioni:

  • il pagamento della differenza d’imposta non versata
  • il pagamento degli interessi
  • la sanzione pari al 30% dell’imposta stessa

Quando si verifica la perdita delle agevolazioni acquisto prima casa?

L’acquirente decade dai benefici prima casa se:

• le dichiarazioni fatte nell’atto di acquisto sono false;
• non trasferisce la sua residenza nel comune dove è situato l’immobile acquistato entro e non oltre 18 mesi dall’acquisto stesso;
• vende o dona l’abitazione prima che siano trascorsi 5 anni dalla data di acquisto e, entro un anno, non riacquista un altro immobile da adibire a propria abitazione principale. NOTA BENE: Sono esclusi i trasferimenti di proprietà tra i coniugi a seguito di sentenza di separazione (sentenza Corte di Cassazione del 17 febbraio 2016, n. 5356).

Vendita o donazione prima dei 5 anni come evitare le sanzioni.

Se si vende l’immobile prima che siano passati 5 anni senza poi ricomprare un’altra abitazione entro 12 mesi, da adibire a dimora della famiglia, si possono evitare le sanzioni presentando un’istanza all’Agenzia delle Entrate. Con l’istanza si pagheranno soltanto la differenza d’imposta e gli interessi.

Vendita o donazione prima dei 5 anni: quando non si perdono le agevolazioni prima casa.

Nel caso in cui venga ceduta la proprietà dell’abitazione acquistata con le agevolazioni prima dei 5 anni, le agevolazioni non si perdono quando:

• entro un anno dalla vendita o donazione, si acquista un’altra abitazione in Italia da adibire ad abitazione principale

• entro un anno dalla vendita o donazione, si compra un’abitazione situata in uno stato estero che adotta con l’Italia gli strumenti di cooperazione amministrativa per verificare se l’immobile acquistato è stato adibito a dimora abituale. Per approfondire, leggi il caso di Fabio.
• entro un anno dalla vendita o dalla donazione, si acquista un terreno, sul quale si costruisce un immobile non di lusso e lo si adibisce ad abitazione principale.

Leggi  Come funziona il crowdfunding immobiliare

Abitazione pervenuta per successione che ha beneficiato delle agevolazioni prima casa: decadenza.

Anche l’agevolazione fiscale prima casa in caso di successione segue le stesse regole della decadenza prima riportare (vendita prima dei 5 anni senza riacquisto di abitazione principale nei successivi 12 mesi).

Ricordiamo che l’agevolazione in sede di successione riguarda lo sconto dall’imposta ipotecaria (2%) e catastale (1%) da pagare in misura fissa (200€ + 200€ attualmente). L’imposta di successione propriamente detta invece non ha eccezioni se prima o seconda casa. Vedi la nostra Guida come Calcolare le imposte di donazione e successione.

Articolo scritto da:

Giuseppe Palombelli

Leggi tutti gli articoli
Esperto in valutazioni estimative e finanziamenti ipotecari per privati ed imprese, ha lavorato in Banche e Intermediari del Credito. E' amministratore di società immobiliari e Ceo di CasaNoi. Per contatti: giuseppe@casanoi.it

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento

32 Comments su "La decadenza dalle agevolazioni acquisto prima casa"

Ordina da:   più recente | meno recente

buongiorno, ho comprato una casa e rivenduta dopo 4 anni. ne ho ricomprata un’altra dopo 6 mesi ma non ho trasferito la residenza entro i termini di legge ,18 mesi ,perché la casa era in ristrutturazione e inabitabile. Ora mi trovo a dover pagare diverse migliaia di euro di multa perché ho perso i benefici della prima casa…cosa posso fare?

Gentile Elena, non puoi fare nulla. Comunque avresti dovuto non solo acquistare ma adibire la nuova casa ad abitazione principale entro 12 mesi dalla vendita. Un cordiale saluto

buongiorno, vorrei sapere s e in caso di perdita dei benefici 1 casa, dovendo pagare la maggiore imposta IVA (differenza da 4 a 10) più sanzioni, era possibile una riduzione della sanzione del 30%.
Grazie

Si è possibile evitare le sanzioni con apposita istanza entro l’anno dal rogito. Leggi la nostra guida sulla decadenza agevolazioni prima casa. Dovrai però pagare gli interessi. Saluti Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi

Siamo in divisione di beni abbiamo acquisto un alloggio nuovo al 50%, come prima casa, io ho gia’ un alloggio di proprietà a foggia che non sono riuscito a vendere, a fine ottobre scadono i 12 mesi…cosa posso fare? la mia quota l’ho pagata 125.000/00 euro l’altra idem mia mogle sono nei guai quanto dovrò pagare? c’è un modo per ovviare? grazie

Gentile Mario, la differenza d’imposta è di 6 punti percentuali di iva: 10% invece del 4%. Su 125.000 euro si tratta di 12.500- 5.000 euro = 7.500 euro + interessi. Puoi evitare le sanzioni del 30% con apposita istanza entro 12 mesi dall’acquisto. Saluti Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi

Salve, ho appena acquistato un appartamento come prima casa che al momento sto ristrutturando. Però non sono più convinta della scelta fatta e vorrei venderlo per acquistarne un altro che mi piace tanto. Ora dal momento che l’appartamento è ristrutturato, potrei rivendere ad un prezzo più alto a quello d’acquisto? A cosa vado incontro?
Ho bisogno di sapere….la ringrazio in anticipo.
Amelia

Gentile Amelia, se vendi prima dei 5 anni ad un prezzo maggiore sei soggetta a tassazione plusvalenza Se hai utilizzato la casa come abitazione principale per la maggior parte del tempo intercorrente tra acquisto e vendita, non dei pagare questa imposta. Leggi la nostra Guida sulla plusvalenza. Un cordiale saluto Giuseppe Palombelli Ceo CasaNoi

Buona sera,io ho un acollo mutuo dal notaio per una prima casa (appartamento) acquistata a ottobre 2012.Vorrei cambiare prendere un altra cosa,come posso fare?Alla banca e intestatario un amico di famiglia.Grazie.

Gentile lettore, se vendi prima dei 5 anni ricordati che devi ricomprare nei successivi 12 mesi per non decadere dalle agevolazioni fiscali. Se vendi è consigliabile che tu venga liberato dalla Banca dalla garazia personale che hai dato al momento dell’accollo. In termini di convenienza, dipende tutto dai prezzi (di realizzo e di acquisto) e dal debito residuo del mutuo. Un cordiale saluto Giuseppe Palombelli, Ceo di Casanoi